Arrestato il pornohacker di Mosca

Per due minuti uno schermo gigante nel centro di Mosca ha trasmesso un video pornografico. Il colpevole è stato arrestato.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 18-02-2010]

Arrestato pornohacker di Mosca

Lo scorso 14 gennaio, alle 23, nel centro di Mosca, uno dei grandi schermi che danno sulla strada per circa due minuti non ha trasmesso i soliti spot pubblicitari ma, come riporta la Pravda, "un uomo bianco e una donna nera che facevano sesso".

L'avvenimento ha creato qualche comprensibile problema ai non pochi passanti e agli automobilisti che si trovavano da quelle parti a quell'ora: qualcuno ha preso il telefonino e scattato una foto, qualcun altro pare sia addirittura stato colto da infarto.

Il direttore della società che gestisce lo schermo ha subito sospettato che qualcuno avesse violato il computer deputato a controllare la trasmissione e, dopo circa un mese di indagini, ora la polizia ha confermato l'ipotesi.

Il responsabile dell'hacking è un quarantenne russo che si è dichiarato colpevole e ha ammesso di violare sistemi informatici per abitudine semplicemente per mettere alla prova le proprie abilità.

Per evitare di essere rintracciato, prima è penetrato nel sito web di una società prendendo il controllo del server, situato in Cecenia (pensando che la polizia non vi si sarebbe mai recata per indagare), e da lì ha proceduto ad attaccare il sistema di gestione dello schermo.

"Volevo solo intrattenere la gente" ha dichiarato il colpevole cercando di difendersi e sostenendo che, in origine, voleva "trasmettere il video sullo schermo di un centro commerciale di Mosca" senza immaginare che "migliaia di persone avrebbero visto le immagini pornografiche nel centro della città".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 25)

Tranqui: sono certo che non ti sar sfuggito che sto tentando di smettere. Il problema Free, che non ne vuole ancora sapere ( giovane, e la mattina non sputa sangue). Ma una volta dentro insieme gliele facciamo sparire... ;) Leggi tutto
24-2-2010 00:04

cacchius... tu sei pi incazzato di me! :D o meglio... lo esterni pi "sonoramente" :twisted: io sono diventato pi... uhm...non trovo la parola, MA sempre incazzato sono! in cella insieme? SOLO se smettete di fumare, non che sia un salutista, solo che in una stanza con fumo divento...asmatico :roll:
23-2-2010 22:55

Infatti, hai ragione... troppo leggeri... Ci vuole ben altro: linciaggi in massa, danni gravi e irreparabili, ghigliottine, botte da orbi, fionde, cerbottane avvelenate, lapidazioni... Ma come cazzo successo che il termine "legale" sia diventato sinonimo di "giusto"?? Cazzo, la storia servita solo a prendere 6... Leggi tutto
23-2-2010 04:41

MEGLIO! una volta entrati "nel sistema" (fisicamente) ci vorranno ORE prima che arrivi qualcuno a "porre rimedio" :lol: :lol: :lol: Leggi tutto
22-2-2010 21:27

Non toccare questo tasto! Potrei mettermi a piangere! Leggi tutto
22-2-2010 21:09

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Preferisci utilizzare Facebook, Twitter o Google+?
Prevalentemente Facebook
Prevalentemente Twitter
Prevalentemente Google+
Facebook e Twitter
Twitter e Google+
Google+ e Facebook
Tutti e tre
Nessuno dei tre

Mostra i risultati (2523 voti)
Marzo 2020
Oltre un milione di e-book gratis sull'Internet Archive
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Tutti gli Arretrati


web metrics