YouTube, sottotitoli automatici in 50 lingue

Grazie al riconoscimento vocale, il servizio doterà ogni video di sottotitoli, tradotti in tutti gli idiomi supportati da Google Translate.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 05-03-2010]

YouTube sottotitoli automatici

Google ha proprio deciso di mettere a frutto le proprie tecnologie di riconoscimento vocale: in un futuro - che secondo l'azienda non è troppo lontano - sarà la base per il primo traduttore universale per telefoni; per ora serve a mettere in automatico i sottotitoli ai video di YouTube.

Gli utenti del servizio non devono fare alcunché: l'audio dei filmati viene analizzato e, da questa analisi, nasce una trascrizione, dalla quale sono poi generati i sottotitoli.

Gli autori possono, volendo, intervenire per correggere le eventuali imprecisioni: il sistema infatti funziona piuttosto bene se l'audio è chiaro, mentre si trova in difficoltà in presenza di forti rumori di fondo.

I sottotitoli non saranno unicamente nella stessa lingua parlata nel video: tramite Google Translate saranno disponibili in ognuna delle 50 lingue supportate.

I primi a guadagnare i sottotitoli automatici saranno i video in inglese, cui il servizio sarà applicato nei prossimi giorni; successivamente toccherà anche a tutti gli altri, anche se occorrerà del tempo prima di coprire l'intero, sterminato e sempre in crescita archivio di YouTube.

Un primo esempio del funzionamento del sistema - che è sicuramente una buona notizia, specie per chi soffre di problemi all'udito, ma anche per chi pensa di usare YouTube per migliorare la propria conoscenza di una lingua straniera - è fornito da un video in cui il presidente Obama parla a proposito del terremoto cileno, e che riportiamo qui sotto.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (5)

{Claude Almansi}
Esempio video migliore Leggi tutto
8-3-2010 23:16

Be', almeno ci sarà da ridere!!! :lol: Avete mai provato a tradurre dall'inglese all'italiano usando un qualsiasi traduttore online? Eccone un breve esempio, preso a caso digitando "Obama discourse" su Google e poi tradotto con Google Traduzioni: Divertente, vero? :malol: :malol: :malol: Leggi tutto
8-3-2010 19:52

Beh, mi sa che questa e' gia' una notizia grandiosa. Aspettarsi la traduzione letterale, con tanto di sfumature, mi sembra esagerato. Evviva!
8-3-2010 15:06

ottima idea.... mi domando come faranno a tradurre alcune espressioni proprie di determinate lingue...
8-3-2010 07:25

{ninomastro}
MI sembra una cosa grandiosa! Finalmente capiremo molto di più di quello che vedremo.
8-3-2010 07:24

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Hai mai acceduto a una rete Wi-Fi di qualcuno senza il suo permesso?
No, mai.
No, ma lo farei se ne avessi la possibilità.
Sì, ma era una rete Wi-Fi pubblica approntata appositamente.
Sì, ma era una rete Wi-Fi lasciata aperta e quindi ci potevo entrare anche senza le credenziali necessarie.
Sì, una rete Wi-Fi privata di cui ho hackerato la password (o di cui ho conosciuto la password).

Mostra i risultati (1932 voti)
Ottobre 2020
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Windows 10 avvisa l'utente se un SSD sta per morire
Windows 10 e i driver che vengono dal passato
Settembre 2020
Se tutte le auto fossero elettriche, quanta energia in più servirebbe?
Windows XP, il codice sorgente finisce in Rete
Tutti gli Arretrati


web metrics