Scovato un altro telefonino Vodafone infetto

Un secondo HTC Magic contenente il malware Mariposa è stato scoperto in Spagna.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 18-03-2010]

Vodafone secondo HTC Magic infetto Mariposa

Sfortunatamente per Vodafone, il malware (client della botnet Mariposa) scoperto in un HTC Magic dalla filiale spagnola di Panda non era un "isolated local incident" come sosteneva l'azienda: è apparso infatti il secondo telefonino infetto.

Il proprietario di questo smartphone è ancora una volta il dipendente di un'azienda che si occupa di sicurezza - questa volta si tratta della S21Sec - il quale, dopo aver letto il post di Pedro Bustamante sul blog di Panda, ha controllato il proprio Magic acquistato all'incirca nello stesso periodo.

Dopo averlo collegato a un Pc con Windows ha trovato, nella stessa cartella nascosta indicata da Bustamante, il file infetto, che AVG e MalwareBytes hanno correttamente identificato; se l'autorun fosse stato attivo, Windows avrebbe eseguito il client Mariposa.


Clicca per ingrandire

Pare che la cartella - chiamata NADFOLDER - e il malware lì contenuto siano stati caricati nel telefonino il primo di marzo; a questo punto, accantonata l'ipotesi misericordiosa dell'incidente isolato, c'è da chiedersi quante altre persone che hanno acquistato uno smartphone direttamente da Vodafone abbiano un prodotto potenzialmente pericoloso.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
La rete ha reso famosi due personaggi per certi versi simili anche se molto diversi: secondo te chi Ŕ il pi¨ grande?
Julian Assange. Prende informazioni dalle grandi aziende e dai governi e le rende pubbliche gratuitamente. ╚ stato accusato - tra le altre cose - di terrorismo.
Mark Zuckerberg. Prende informazioni e dati personali e li vende alle grandi aziende e ai governi. ╚ diventato l'uomo dell'anno.

Mostra i risultati (1863 voti)
Ottobre 2019
Linux, seria falla nel comando sudo
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Windows, l'aggiornamento impedisce di stampare
Antibufala: la Tesla della polizia rimasta a secco durante un inseguimento
Esplode lo smartphone in carica, muore ragazzina
Settembre 2019
Windows, l'aggiornamento di ottobre mette il turbo al Pc
Tutta la verità sul caso del dominio Italia Viva
Ecco perché gli aggiornamenti Windows hanno così tanti bug
A che età dare lo smartphone ai propri figli?
Usa NULL come targa pensando di beffare il sistema informatico delle multe
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
Tutti gli Arretrati


web metrics