EV-neo, lo scooter elettrico secondo Honda

In 20 minuti ricarica le batterie all'80% e ha 30 Km di autonomia. Costerà quanto uno scooter a benzina.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 15-04-2010]

Honda EV-neo scooter elettrico

Dopo il monociclo elettrico, Honda ha svelato il prototipo di uno scooter completamente elettrico che sarà in vendita in leasing per le imprese che si occupano di consegne a partire da dicembre, limitatamente al Giappone.

Lo scooter, battezzato EV-neo, all'apparenza assomiglia a un normale motorino con motore a benzina da 50 cc ma è alimentato da batterie agli ioni di litio che garantiscono più di 30 Km di autonomia viaggiando a 30 Km/h.

Toshiyuki Inuma, general manager di Honda, ammette che "dovremo lavorare ancora sui costi e sulle prestazioni per renderlo commercialmente appetibile". L'azienda, inoltre, non ha piani per un'immediata espansione all'estero.

La società preferisce ancora non sbilanciarsi sui costi, ma ritiene che alla fine saranno paragonabili a quello di uno scooter tradizionale tenendo conto del risparmio in termini di manutenzione e carburante.

La ricarica completa si effettua collegando l'EV-neo a una normale presa di corrente per quattro ore; tramite un dispositivo apposito è possibile caricare le batterie all'80% in soli 20 minuti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

La societÓ preferisce ancora non sbilanciarsi sui costi, ma ritiene che alla fine saranno paragonabili a quello di uno scooter tradizionale tenendo conto del risparmio in termini di manutenzione e carburante. come volevasi dimostrare, anche se potesse venderlo a 10 euro per merito di una tecnologia regalataci dai marziani, il... Leggi tutto
16-4-2010 11:26

{Livio}
Ma come si puo' pensare di comprare uno scooter cosi' brutto? siamo nel 2010, per la honda il costo di produzione e' molto economico e solo perche' e' elettrico si propone uno scooter cosi' osceno ??? non sono d'accordo.
16-4-2010 10:09

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quali sono i rischi maggiori del cloud computing?
Distributed Denial of Service (DDoS): cresce l'impatto dei tempi di indisponibilitÓ di un sito web, che possono costare perdite di milioni di euro in termini di introiti, produttivitÓ e immagine aziendale.
Frode: perpetrata da malintenzionati con l'obiettivo di trafugare i dati di un sito e creare storefront illegittimi, o da truffatori che intendono impadronirsi di numeri di carte di credito, la frode tende a colpire - prima o poi - tutte le aziende.
Violazione dei dati: le aziende tendono a consolidare i dati nelle applicazioni web (dati delle carte di credito ma anche di intellectual property, ad esempio); gli attacchi informatici bersagliano i siti e le infrastrutture che le supportano.
Malware del desktop: un malintenzionato riesce ad accedere a un desktop aziendale, approfittandone per attaccare i fornitori o le risorse interne o per visualizzare dati protetti. Come il trojan Zeus, che prende il controllo del browser dell'utente.
Tecnologie dirompenti: pur non essendo minacce nel senso stretto del termine, tecnologie come le applicazioni mobile e il trend del BYOD (bring-your-own-device) stanno cambiando le regole a cui le aziende si sono attenute sino a oggi.

Mostra i risultati (1221 voti)
Ottobre 2019
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Windows, l'aggiornamento impedisce di stampare
Antibufala: la Tesla della polizia rimasta a secco durante un inseguimento
Esplode lo smartphone in carica, muore ragazzina
Settembre 2019
Windows, l'aggiornamento di ottobre mette il turbo al Pc
Tutta la verità sul caso del dominio Italia Viva
Ecco perché gli aggiornamenti Windows hanno così tanti bug
A che età dare lo smartphone ai propri figli?
Usa NULL come targa pensando di beffare il sistema informatico delle multe
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Tutti gli Arretrati


web metrics