Hp si potenzia nel mobile grazie a Palm

Hp farà di WebOS un concorrente temibile per Android, Apple, Rim e Nokia.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 29-04-2010]

Hp acquisizione Palm WebOS smartphone palmari

Alla fine il compratore c'era davvero: anche se non si è trattato di Lenovo, come sembra probabile, ma di Hp, il risultato è che Palm non ce l'ha fatta a restare indipendente e uscire con le proprie sole forze dall'ombra in cui i concorrenti l'hanno cacciata.

Per l'azienda un tempo leader nel settore dei palmari la notizia è decisamente buona e forse costituisce l'unica via d'uscita possibile, nonostante le ottimistiche e fasulle recenti dichiarazioni del Ceo John Rubinstein: i 908 milioni di euro (1,2 miliardi di dollari, 5,70 dollari per azione) che Hp si prepara a sborsare rappresenteranno una salutare boccata d'ossigeno e una concreta possibilità di tornare a competere con gli attuali grandi del settore, ossia Nokia, Apple, Rim e l'ecosistema che ruota intorno a Google Android. E, se vogliamo, Microsoft.

Per Hewlett-Packard - che nel tempo ha fagocitato altre aziende dal glorioso passato, quali Compaq e 3Com - si tratta di una scommessa importante: sfruttare la tecnologia di Palm per entrare con decisione nel settore degli smartphone dove, come ha dichiarato il vicepresidente esecutivo Todd Bradley, "Hp intende essere leader".

"Palm" - continua Bradley - "ha importanti proprietà intellettuali e un team altamente competente" ed è in chiare difficoltà a risalire la china: un'ottima occasione per Hp, che finora non ha brillato per niente nel mercato mobile.

L'acquisizione sarà completata entro il 31 luglio, data di chiusura del terzo trimestre fiscale di Hp. Per allora forse sapremo qualcosa di più sui piani concreti delle due aziende, e scopriremo che fine farà il marchio Palm.

A Hp bisogna riconoscere in ogni caso un certo coraggio: se avesse voluto scegliere la strada più facile per crearsi un nome nel mercato degli smartphone avrebbe semplicemente potuto saltare sul carro di Google e mettersi a produrre una propria linea di dispositivi basati su Android.

Ha invece deciso di distinguersi dalla concorrenza puntando su un sistema proprietario - WebOS - e una squadra che, tra l'altro, Todd Bradley certamente conosce bene, essendo stato egli stesso Ceo di Palm dal 2002 al 2005.

Non avrà termine, in ogni caso, la partnership con Microsoft: evidentemente Hp non vuole puntare tutto su un solo cavallo, anche se la storia di Windows Mobile, finora, non è stata delle più brillanti.

Le dichiarazioni di Palm sull'intera vicenda sono improntate all'ottimismo, né poteva essere diversamente: "Siamo entusiasti del voto di fiducia che HP ha espresso verso la leadership tecnologica di Palm" ha affermato Rubinstein, che si è visto riconfermare il proprio incarico di amministratore delegato di Palm.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
HP stacca la spina a WebOS

Commenti all'articolo (3)

Hai conosciuto palm tardi quando era in declino e aveva problemi anche produttivi oggi con hp per me faranno grandi cose Concordo con felice possessore. Leggi tutto
2-5-2010 21:48

{felice possessore}
ho avuto sia palm che palmari windowsmobile e pocketPC vari mentre ero alla ricerca del device perfetto ma alla fine preferisco i Palm anche adesso che il mercato è inflazionato da palmari-telefono e telefoni-palmare. Infatti uso un palm lifedrive (debitamente hackerato ;-) assieme al cellulare da 30euro e ho tutto quello che serve.... Leggi tutto
29-4-2010 17:57

{Antonio}
Beh, i concorrenti non c'entrano... Leggi tutto
29-4-2010 14:52

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
''Chi sbarca in Italia va via per non morire, va via perché c'hanno una guerra, un maremoto... come fai a fermarli? Bisogna creare delle strutture intelligenti, inserirli piano piano a fare delle cose perché sono gente straordinaria. E' un processo di cui non se ne può fare a meno. Arrivano, arrivano a riprendersi un pochino di quello che gli abbiamo tolto in 200 anni''. Chi è?
(Vedi poi la soluzione)
Uno che non considera prioritario lo Ius Soli per dare diritti di cittadinanza ai figli della "gente straordinaria" che arriva in Italia.
Uno che non vuole abolire il reato di clandestinità per non portare il suo partito a percentuali da prefisso telefonico.
Uno che ordina ai suoi parlamentari un voto contrario alla legge che ha abolito in Italia il reato penale di clandestinità.
Uno che ha messo come requisito indispensabile per l'appartenenza al suo partito politico la cittadinanza italiana.
Uno che da normale cittadino diceva pacatamente cose di buon senso ma una volta entrato nei meccanismi del potere è costretto a dire e fare minchiate per tenere insieme milioni di ignoranti e razzisti che toglierebbero il voto a proposte pacate e di buon senso.
Tutti quelli nominati finora.

Mostra i risultati (1248 voti)
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Tutti gli Arretrati


web metrics