La metropolitana che si ricarica frenando

I treni della metropolitana di Filadelfia sfrutteranno l'energia delle frenate per generare elettricità.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-09-2010]

Metropolitana Filadelfia ricarica frenata

Con un investimento di 900.000 dollari, la metropolitana di Filadelfia, negli Stati Uniti, si appresta a realizzare un sistema che recupererà energia dai treni in frenata all'ingresso delle stazioni, ricaricando una batteria.

Il progetto, realizzato da Viridity Energy, prevede la realizzazione di una batteria da 1/1,5 MWatt, che si ricaricherà durante le frenate dei treni e fornirà corrente quando necessario.

In particolare, la Southeastern Pennsylvania Transportation Authority (Septa), che gestisce la rete di trasporti, prevede di affidarsi alla batteria per ridurre l'energia assorbita dalla rete elettrica tradizionale nei momenti di massimo consumo da parte della città.

Il completamento del sistema è previsto entro la prossima primavera e non rappresenta in realtà una novità completa per la metropolitana di Filadelfia ma un potenziamento dell'esistente, che però è meno efficiente nel recuperare l'energia delle frenate.

La Septa prevede di risparmiare in questo modo circa 500.000 dollari all'anno in elettricità.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La metropolitana di Londra ricicla energia dalle frenate
Energia eolica dalle correnti ventose del metrò

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 23)

Non Ŕ una direttiva (interoperabilitÓ generale) quindi possono prendersi il tempo che ci vuole, ma prima o poi diventerÓ direttiva anche quello .. Per la direttiva vigente (alta velocitÓ) invece Ŕ "legge" Europea. Il fatto Ŕ che si Ŕ svolta (1996?) una assemblea tecnica tra i vari tecnici-dirigenti di tutte le varie ferrovie... Leggi tutto
7-9-2010 19:59

grazie per il link. comunque che le specifiche per l'interoperabilitÓ escludano di continuare con il 3Kv mi sembra strano. ti ripeto che francia, belgio, polonia, rep ceca etc etc continuano imperterrite a tenerla... epoi pensi che i tedeschi diano via il lor sistema (che sarebbe il migliore di tutti, probabilmente, se non ci fosse la... Leggi tutto
6-9-2010 23:51

Ciao Leggi tutto
6-9-2010 20:16

????? intanto ERTMS Ŕ per adesso su tratti AV in 25Kv e comunque ci sono dei progetti per metterlo anche sulla Firenze - roma ie sulla Verona - bologna, entrambe n 3Kv saluti Leggi tutto
6-9-2010 08:18

Anzi grazie per le informazioni. Ma di una cosa sono sicuro : La corrente continua deve sparire dall'Europa! Per primo quella dell'alta velocitÓ (che se la leggi avrai delle sorprese) di cui avevo giÓ detto che il riferimento era per "alta velocitÓ" PER FORZA in quanto Direttiva. Ma pare che vogliano fare orecchie da... Leggi tutto
6-9-2010 01:51

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Il gadget del momento Ŕ lo smart watch. Si indossa al polso come un orologio tradizionale ma consente di telefonare, mandare Sms, accedere al web, leggere l'email, postare su Twitter o Facebook, ascoltare la musica. Ne acquisteresti uno?
Sý, per leggere l'email / gli Sms / Facebook / Twitter o per ascoltare la musica senza dover utilizzare il telefonino.
No. Ho giÓ uno smart watch: Ŕ il mio telefonino. Non sono interessato a un altro accessorio.
No. Non mi interessa leggere l'email o accedere al web dall'orologio. Preferisco che orologio e telefono siano separati.
No. E' una cavolata.
Non saprei.

Mostra i risultati (2746 voti)
Aprile 2020
5G e coronavirus, cittadini danno fuoco alle torri della telefonia
Tanti invocano l'app anti-coronavirus
Coronavirus, ragazzini si divertono a creare malware in tema
Vulnerabilità in Zoom, a rischio le password di Windows
Marzo 2020
Oltre un milione di e-book gratis sull'Internet Archive
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Tutti gli Arretrati


web metrics