Bando ai sacchetti di plastica, petizione sul Web

Dal 2011 scatta il bando alle buste di plastica usa e getta. Una petizione online per scongiurare il rischio di una proroga.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 10-09-2010]

Petizione online sacchetti plastica bando 2011

Con il primo gennaio 2011 finisce l'era dei sacchetti di plastica per la spesa: una buona notizia sia dal punto di vista del risparmio che del rispetto dell'ambiente, eppure non è ancora il caso di abbandonarsi ai festeggiamenti abbassando la guardia.

I sacchetti avrebbero dovuto scomparire già all'inizio di quest'anno; poi s'è deciso di tollerare la loro presenza ancora per un anno, rimandando il bando all'anno prossimo.

Ora Legambiente teme che, nell'imminenza delle data, spunti un'altra proroga. Per scongiurare questo pericolo ha dato vita a una petizione, che si può sottoscrivere sul sito di Legambiente stessa e su quello di Puliamo il mondo e che ha già superato le 2.200 adesioni.

In Italia ogni anno si consuma una media di 300 sacchetti di plastica monouso a testa, una cifra che fa del nostro Paese il peggior Stato europeo da questo punto di vista.

Eliminare i sacchetti significa risparmiare ogni anno le 180.000 tonnellate di petrolio usate per produrli ed eliminare le emissioni di CO2 causate dal processo.

La alternative per chi va a fare la spesa, già adottate in diversi negozi e supermercati, sono le vecchie sporte riutilizzabili, i sacchetti in tela e quelli realizzati in materiale plastico ricavato dall'amido di mais, meno resistente della plastica tradizionale ma con un impatto infinitamente inferiore sull'ambiente.

Non bisogna infatti dimenticare che i consueti sacchetti di plastica che finiscono dispersi nell'ambiente durano per secoli e possono rappresentare un pericolo mortale per gli animali.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (5)


{Rita Rompikazz}
Mi piacerebbe sapere quale sia la buona notizia, visto che i sacchetti Mater-BI costano di più e non durano...
15-10-2010 09:05

Bravo, questa e' la solita ecobufala che fa il paio con quella delle lampadine a risparmio energetico. Soprattutto i sacchetti in Mater-bi non sono inquinanti se abbandonati nell'ambiente VUOTI. Se invece sono pieni di rifiuti non biodegradabili (lattine, vetro) non abbiamo concluso nulla. Da ultimo vorrei sapere perche' i sacchetti... Leggi tutto
13-9-2010 17:03

{utente anonimo}
qui prodest? Eliminare i sacchetti per la spesa in plastica significa costringerci a comprarne di nuovi appositamente per buttare la spazzatura, perché quelli in mater-bi non durano nemmeno dal supermercato a casa. Così dovremo buttare nel cassonetto dei sacchetti perfettamente nuovi, invece di riciclare i vecchi. Davvero una scelta... Leggi tutto
13-9-2010 10:44

{Cla}
Mater-Bi ma soprattutto borse riutilizzabili praticamente all'infinito. Una possibile soluzione, già oggi praticabile.
10-9-2010 17:37

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
E' corretto utilizzare i social network in ufficio?
Sì, perché offrono numerose occasioni per migliorare la propria produttività.
Sì, perché sono strumenti validi per condividere opinioni lavorative con amici e colleghi.
Sì ma con moderazione: una pausa di cinque minuti ogni tanto allenta la tensione e migliora la produttività.
No, perché la commistione tra aspetti privati e professionali generata dall'utilizzo di questi strumenti potrebbe causare problemi sul posto di lavoro.
No, perché non è corretto scambiare opinioni relative a questioni lavorative attraverso i social media.
No, perché hanno un impatto negativo sulla produttività.
Non saprei.

Mostra i risultati (2049 voti)
Marzo 2021
Sciami di router nelle nostre case conoscono la nostra posizione
Febbraio 2021
Nuovi Mac, gli SSD durano pochissimo
Elettrodomestici, A+++ può diventare B o C
Se non accetti le nuove condizioni, WhatsApp ti cancella l'account
Come perdere mezzo miliardo: non serve smarrire la password del wallet Bitcoin
Sms svuota conto corrente: occhio alla truffa
Vendere o comprare una casa online all'asta (senza Tribunale)
Hacking e caffeina: 167.772 euro da spendere in caffè
Arriva LibreOffice 7.1 Community ma è importante non usarlo in azienda
Didattica a distanza, genio su Zoom
La Stampa, L’Espresso, il Corriere e il metodo redazionale: nessuno rilegge
Sgominato Emotet, la madre di tutti i malware
Gennaio 2021
iPhone 12 e pacemaker, meglio che stiano lontani
Minori su Tik Tok, accesso con Spid?
Il disastro tragicomico di Parler
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 2 marzo


web metrics