Novell venduta per due miliardi, i brevetti finiscono a Microsoft

L'azienda ora è parte di Attachmate Corporation. Preoccupa il destino della proprietà intellettuale su UNIX e Linux.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 23-11-2010]

Novell venduta 2,2 miliardi 882 brevetti Microsoft

Dopo Sun, fagocitata da Oracle, Novell è il secondo nome storico dell'informatica a concludere la propria avventura come azienda indipendente.

Attachmate Corporation l'ha infatti acquistata per 2,2 miliardi di dollari, ossia 6,10 dollari per azione, e provvederà a smembrarla quanto prima in due business unit separata: Novell e SUSE.

Quest'ultima avrà in gestione tutto quanto riguarda Linux (e in particolare, ovviamente, la distribuzione SUSE Linux Enterprise), mentre non è chiaro il destino di OpenSUSE, la versione sviluppata dalla comunità.

Un destino particolare seguirà parte della proprietà intellettuale di Novell: 882 brevetti andranno a CPTN Holdings, un consorzio guidato da Microsoft, che per assicurarseli sborserà 450 milioni di dollari.

Non è ancora dato sapere se i brevetti acquisiti riguardino in qualche modo il software open source e la lunga vicenda sulla proprietà intellettuale di UNIX, che ha visto Novell da un lato opporsi a SCO e dall'altro stringere nel 2006 un accordo con Microsoft per la condivisione delle licenze.

Jeff Hawn, presidente e CEO di Attachmate, ha dichiarato che la sua azienda ha "grande rispetto per il business di Novell, i suoi dipendenti e il suo impegno sui clienti. Inoltre non vediamo l'ora di sostenere e rafforzare ulteriormente le soluzioni Novell e SUSE per andare incontro alle richieste del mercato".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Microsoft entra nella Linux Foundation

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 18)

Novell venduta, i brevetti NON finiscono a Microsoft Leggi tutto
25-11-2010 23:02

Tranquillo! Non esiste una sola riga di codice di proprietà Novell nel kernel Linux. Anzi è la ex-co-proprietà di SCO che lo dice. :wink: Semmai nel kernel BDS potrebbe esistere degli attriti in particolare con OpenBSD[/url] ma pare che i relativi brevetti sono stati ceduti da tempo all'università di ... Leggi tutto
25-11-2010 18:56

Non fare confusione tra copyright e brevetti, sono due cose ben differenti. La causa SCO-Linux riguardava appunto il copyright (a chi appartiene il codice). La causa si è risolta in una bolla di sapone, in quanto è stato appurato che SCO non aveva niente su cui rivendicare diritti. Anche se fosse riuscita a vincere non sarebbe stato... Leggi tutto
25-11-2010 12:40

Mi riferisco a porzioni di codice UNIX, presenti anche in Linux, sulle quali SCO affermava di avere il copyright; proprio questa estate però SCO ha perso definitivamente la causa in quanto è stato accertato che UNIX appartiene ufficialmente a Novell. Il problema è che ora quei brevetti sono passati a Microsoft! A questo punto,... Leggi tutto
25-11-2010 00:09

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di queste affermazioni sul ruolo del digitale nella fotografia è secondo te più corretta?
Ha svilito l'arte fotografica. Oggi conta più essere bravi con i programmi di fotoritocco che dei buoni fotografi
L'era digitale è quella del falso. Praticamente non esiste foto su giornali, calendari e manifesti che non venga alterata al computer prima della pubblicazione.
Moderno strumento di democrazia, il digitale ha consetito di avvicinare per qualità il mondo degli amatori a quello dei professionisti.
I vantaggi economici e tecnici dello scattare in digitale hanno riportato interesse nella fotografia, che in ambito non professionale stava soccombendo sotto la diffusione delle videocamere.

Mostra i risultati (4533 voti)
Febbraio 2020
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Apple al lavoro sull'iPhone satellitare
Tutti gli Arretrati


web metrics