Il Nexus Tablet di Google, con marchio LG

L'azienda coreana è al lavoro su un dispositivo basato su Android 3.0 Honeycomb.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 28-03-2011]

LG Nexus Tablet Google Android 3.0 Honeycomb

Sarà LG a produrre il primo tablet con Android che recherà impresso il marchio di Google.

Ancora non v'è nulla di ufficiale ma, stando alle indiscrezioni raccolte e pubblicate da Mobile Review, le due aziende si sarebbero già accordate per creare un nuovo prodotto della serie Nexus.

Il primo era stato il Nexus One, uno smartphone che non ha avuto un grande successo soprattutto a causa del canale di vendita scelto da Google: lo si poteva infatti acquistare soltanto online.

Ora che Samsung sta producendo il Nexus S sembra proprio giunta per Google l'ora di presentarsi direttamente nel settore dei tablet, dove il suo sistema operativo Android già riceve l'apprezzamento di quanti sperano di mettere in difficoltà l'iPad di Apple.

La versione adottata da quello che provvisoriamente è noto come Nexus Tablet sarà ovviamente la 3.0 Honeycomb; sulle specifiche hardware permane invece il mistero, anche se qualche indizio può forse provenire dagli altri prodotti di LG.

L'azienda coreana sta infatti per immettere sul mercato l'Optimus Pad (altrimenti noto come G-Slate), un dispositivo sempre basato su Android 3.0 con schermo da 8,9 pollici e risoluzione di 1280x720 pixel.

L'Optimus Pad, basato sul SoC dual core nVidia Tegra 2, ha la particolarità di poter offrire una visione tridimensionale tramite appositi occhialini; pare difficile che LG intenda fare concorrenza a sé stessa offrendo una caratteristica tanto peculiare anche sul tablet che creerà per Google.

Al momento si prevede che il Nexus Tablet possa arrivare sul mercato durante l'estate o, al più tardi, in autunno, finendo così per scontrarsi con il ventilato aggiornamento dell'iPad 2.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Sette smartphone da LG, spicca Optimus G Pro

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Immaginiamo un mondo popolato dalle auto di Google: senza pilota, senza sterzo e senza pedali. Qual è il maggior vantaggio? (vedi anche gli svantaggi)
Sarà più comodo viaggiare: non dovremo preoccuparci di guidare e avremo più tempo libero a disposizione.
Potranno spostarsi in auto anche i non vedenti, gli invalidi o in generale le persone non più in grado di guidare.
Si risparmierà carburante grazie all'ottimizzazione: niente accelerazioni o frenate brusche, rispetto dei limiti di velocità e così via.
Con il Gps incorporato ci si smarrirà di meno e non sarà necessario consultare mappe o chiedere indicazioni.
Ci sarà maggiore sicurezza e meno incidenti: niente ubriachi al volante o anziani non più in grado di guidare. Zero distrazioni, zero stanchezza, zero errori del conducente (causa del 90% degli incidenti).
Ci sarà meno traffico: potremo più facilmente condividere un'auto in car sharing che ci venga a prendere e ci porti dove desideriamo andare, trovando parcheggio da sola o rimettendosi a disposizione della comunità.
La casta dei tassisti non avrà più ragione di esistere e sarà finalmente azzerata.

Mostra i risultati (1654 voti)
Luglio 2020
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Immuni, chiedete e vi sarà dato
Tutti gli Arretrati


web metrics