Ancora sulla vulnerabilità SSL

Finalmente pronta la pezza di Microsoft.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-09-2002]

Alcuni giorni fa ho parlato di una vulnerabilità molto seria nella gestione delle transazioni online sia sotto Windows, sia sotto Linux, che consente a un sito di spacciarsi per un altro sito certificato come sicuro e notavo che era stata risolta in brevissimo tempo per gli utenti Linux, mentre Microsoft aveva sostanzialmente negato che si trattasse di un problema grave e diceva anzi che proprio non era il caso di agitarsi per così poco.

Ora leggo presso The Register che Microsoft ha reso disponibile una patch che risolve la vulnerabilità. Per ora la patch è disponibile per gli utenti di Windows NT e XP; gli utenti di altri Windows dovranno pazientare ancora un po' (oppure usare browser diversi, come Mozilla). Anche gli utenti Mac che usano Internet Explorer, Outlook Express e Office per Mac devono attendere ancora che Microsoft produca la patch.

Ma guarda, prima Microsoft diceva che non c'era da preoccuparsi, ora la patch è classificata come "Critical". Un altro passo nella direzione del Trustworthy Computing, non c'è dubbio.

Il comunicato ufficiale Microsoft e le patch sono disponibili qui.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Approfondimenti
Milioni di Android ancora vulnerabili a Heartbleed

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual Ŕ il risultato corretto di 6/2(1+2) ?
1
9

Mostra i risultati (3756 voti)
Ottobre 2021
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Pesa di più una chiavetta USB piena di dati o una vuota?
Settembre 2021
iPhone 14: un progetto completamente nuovo
Microsoft cede: Windows 11 si installa anche su hardware incompatibile
Windows 10, l'update di settembre impedisce di stampare
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 26 ottobre


web metrics