La Notte della Rete contro l'Agcom

Una no-stop di spettacolo e politica contro il bavaglio che l'Authority vorrebbe imporre al web.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-07-2011]

Martedì 5 luglio, dalle 17.30 alle 21.00 presso la Domus Talenti (a Roma in via delle Quattro Fontane, 113) e nel web su tantissimi blog e siti si terrà La notte della Rete.

Si tratta di una no-stop di quattro ore in cui si alterneranno cittadini e associazioni in difesa del web, politici, giornalisti, cantanti ed esperti.

L'evento sarà trasmesso in streaming, in diretta, sul sito de Il Fatto Quotidiano e su diverse TV locali.

Ulteriori informazioni si possono richiedere via email ad Agorà Digitale, scrivendo all'indirizzo nocensura@agoradigitale.org.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
Agcom approva il nuovo regolamento, ora la parola al Tar

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 13)

Infatti, certamente.. Ma non tutti sanno chi sei e come reagisci, per cui ogni tanto è bene distribuire i cerotti. :wink: Leggi tutto
8-7-2011 19:35

Però quando ci vuole, ci vuole! Leggi tutto
8-7-2011 18:18

Oh, Freemind è sempre un po' "duro". Ti sbuccia il cervello con una manata ma fa parte del gioco. :wink: Freemind, come Jessica Rabbit, non è cattivo... è che lo disegnano così. :twisted:
8-7-2011 10:10

Perfettamente d'accordo. Ma un pochino meno duro :oops: in fondo le domande permettono di far capire. Ciao Leggi tutto
7-7-2011 23:04

Ma non capite proprio un tubo vero? E' facile facile, anche un ritardato ci arriverebbe. Lasciamo perdere il discorso del furto visto che non esiste proprio che scaricare un film equivalga a rubare... ma sorvoliamo questa cosa. Secondo te perchè vogliono questa legge? Ed è qui che un mongolo ci arriva e voi no. 1) I dindi per questi... Leggi tutto
7-7-2011 00:23

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quali sono i rischi maggiori del cloud computing?
Distributed Denial of Service (DDoS): cresce l'impatto dei tempi di indisponibilità di un sito web, che possono costare perdite di milioni di euro in termini di introiti, produttività e immagine aziendale.
Frode: perpetrata da malintenzionati con l'obiettivo di trafugare i dati di un sito e creare storefront illegittimi, o da truffatori che intendono impadronirsi di numeri di carte di credito, la frode tende a colpire - prima o poi - tutte le aziende.
Violazione dei dati: le aziende tendono a consolidare i dati nelle applicazioni web (dati delle carte di credito ma anche di intellectual property, ad esempio); gli attacchi informatici bersagliano i siti e le infrastrutture che le supportano.
Malware del desktop: un malintenzionato riesce ad accedere a un desktop aziendale, approfittandone per attaccare i fornitori o le risorse interne o per visualizzare dati protetti. Come il trojan Zeus, che prende il controllo del browser dell'utente.
Tecnologie dirompenti: pur non essendo minacce nel senso stretto del termine, tecnologie come le applicazioni mobile e il trend del BYOD (bring-your-own-device) stanno cambiando le regole a cui le aziende si sono attenute sino a oggi.

Mostra i risultati (1266 voti)
Gennaio 2021
Fregare Big Pharma con il vaccino
Alternative a WhatsApp
Un'opera da fantascienza costruita a tempo di record per scopi militari
Ho-mobile ammette la violazione dei dati dei clienti
Dicembre 2020
Il sito che svela quali tracce lasci quando navighi nel web
Zoom, arrivano l'email e il calendario
Spid creepshow, la sospensione
Windows 10, Cpu al 100% e molti problemi dopo l'ultimo update
Pirati che usano satelliti militari per comunicare e come ascoltarli
Google, i disservizi mostrano tutta la fragilità della tecnologia
CentOS, c'è un successore
La gabbia per il router che elimina le radiazioni elettromagnetiche
Falla spettacolare negli iPhone
La storia segreta di un gioiello scientifico
Microsoft brevetta la tecnologia per eliminare le riunioni inutili
Tutti gli Arretrati


web metrics