Stallman ancora contro Steve Jobs

Secondo Stallman l'eredità finale di Steve Jobs sarà un disastro causato dai brevetti e dalle "manette digitali" che Apple tanto ama.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 30-10-2011]

Richard Stallman Jobs manette digitali

Le parole di Richard Stallman su Steve Jobs, pronunciate dopo la morte di quest'ultimo, hanno sollevato diverse critiche in direzione del paladino del software libero.

Di recente Stallman ha deciso di tornare sulle proprie dichiarazioni, chiarendole e spiegando perché trovi così nefasta l'influenza di Jobs sull'informatica.

Innanzitutto, il fondatore del progetto GNU ha precisato di voler criticare non la persona di Jobs, ma la sua «attività pubblica»: il centro delle recriminazioni riguarda infatti il modello chiuso di computer che Apple propone, sintetizzato nell'espressione «manette digitali». L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Ha ragione Stallman quando dice che Android non è libero?
No
Non lo so

Mostra i risultati (2807 voti)
Leggi i commenti (2)
«Jobs» - scrive Stallman - «ha capito come rendere i computer belli ed eleganti. Ciò normalmente sarebbe positivo, ma non in questo caso, poiché ha avuto l'effetto paradossale di far sembrare accettabile il controllo».

Rispetto a quello che ha fatto Steve Jobs con l'iPhone, Android - che pure Stallman non ama - è meglio, e l'intenzione del fondatore di Apple di affondare Android, esplicitata nella biografia scritta da Walter Isaacson, preoccupa Richard Stallman.

«Jobs ha trasformato in una crociata personale l'attacco ad Android con i brevetti. Android non è interamente software libero, ma è un gran passo in avanti rispetto all'iPhone. Se la pistola di Apple colpisce Android, potrebbe cancellare ogni possibilità di dispositivi portatili dotati di software libero e attraenti per l'utente».

«L'eredità finale di Jobs» - conclude Stallman - «potrebbe essere il disastro dei brevetti da cui mettiamo in guardia da 20 anni».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Steve Jobs: il mondo mi dimenticherà presto

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 26)

{kart}
Sai usare google vero?
26-9-2014 05:44

{W3C_pdb}
ritengo che Richard Matthew Stallman, abbia fatto delle giuste e corrette diciarazioni, ma vorrei leggere le dichiarazioni in lingua inglese, di Richard Matthew Stallman, che puntano ad un website. saluti (pdb)
26-9-2014 04:45

tuo figlio vedra'?????? :-o bastava mandarlo a ponte Milvio e li avrebbe gia' visti, intenti a farsi la nottata per comprare gli i-cosi.... Mauro Leggi tutto
3-11-2011 18:31

:lol: :lol: :lol: Ciao Leggi tutto
2-11-2011 23:44

Conoscendoti, se non stai scherzando, proporrò all'autore di riprendere in mano l'opera basta che non mi chiediate di spiegarvi Unity e Gnome Shell che neanch'io ho capito cosa esistano a fare! :wink: Leggi tutto
2-11-2011 22:51

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Per quale motivo NON sei (più) sul social network più famoso?
Facebook mi ha stufato. Preferisco godermi Internet.
Non voglio che gli altri si facciano i fatti miei.
Ho da fare. Facebook mi fa perdere tempo.
Amo di più la vita reale.
Non voglio che si sappiano in giro i miei segreti.
Non ho testa per Facebook in questo momento.
A mia moglie (marito, fidanzat*, ragazz*) dà fastidio che io sia su Facebook.
Facebook vende i nostri dati e non rispetta la privacy.
Mi sono accorto che iniziavo a farmi sempre di più i fatti degli altri.
Facebook è morto. Io adesso uso Twitter (o Google+, Pinterest ecc.)

Mostra i risultati (3846 voti)
Luglio 2019
WhatsApp, la truffa passa attraverso i file multimediali
Galileo fuori uso da quattro giorni, forse è colpa di un guasto in Italia
Lo pneumatico senz'aria di Michelin e GM
Track This inganna gli algoritmi pubblicitari (aprendo 100 schede!)
L'app che spoglia nude le donne in pochi secondi
Giugno 2019
Quattordicenne crea malware che rende inutilizzabili i dispositivi IoT
Fusione TIM e Open Fiber, un'operazione senza alternative
Apple richiama i MacBook Pro: rischiano di prendere fuoco
Falla zero-day in Firefox, gli hacker la stanno già sfruttando
Libra, la criptovaluta di Facebook, ufficialmente al via con il wallet Calibra
Se anche Sky usa i sottotitoli pirata
Il CERN lascia Microsoft e passa all'open source
VLC, corrette 33 falle grazie alle ricompense UE
EmuParadise violato, rubati i dati di 1,1 milioni di utenti
Google cambia la ricerca: i siti non appariranno più di due volte
Tutti gli Arretrati


web metrics