L'albero di Natale acceso dal Papa

Benedetto XVI ha attivato l'interruttore direttamente dal suo appartamento in Vaticano.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 09-12-2011]

Sondaggio
Qual Ŕ il tuo approccio con la tecnologia?
La ostacolo con tutte le mie forze: porta solo guai, inquinamento, distruzione e guerra. Il mio stile di vita ideale e' quello degli Amish della Pennsylvania.
Sono poco interessato, uso le macchine al minimo indispensabile, e solo per l'utilizzo pratico. Per esempio, uso il telefono per comunicare, l'auto per muovermi sulle lunghe distanze e il computer per fare strani calcoli elaborati.
La tecnologia non e' buona o cattiva, essa si limita a fornirci degli strumenti piu' potenti. Se vengono usati a fin di bene o male, il merito o la colpa sono solo nostri.
Amo circondarmi di macchinette che fanno cose fino a ieri impensabili. Essere aggiornato e' per me un sottile godimento, per certi versi una piacevole dipendenza.

Mostra i risultati (3887 voti)
Leggi i commenti (8)
Il Pontefice ha acceso "personalmente" il gigantesco albero di Natale disegnato dalle centinaia di luci colorate disposte sulla collina di Gubbio, attraverso un click su un tablet.

Il gesto non è solo simbolico, visto che il tap del Pontefice ha effettivamente acceso le luci, ma sta anche a testimoniare quanto la Chiesa si stia sempre più avvicinando alle nuove tecnologie e ai media sul web. L'articolo prosegue dopo il filmato

Per i curiosi, il tablet usato dal Santo Padre é un tablet Sony S dotato di sistema Android.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 15)

minchia non fucilatemi! :D ho dimenticato la comunitÓ ebraica - che giÓ gode di esenzione per i luoghi di culto. :old:
15-12-2011 12:59

La mia era una battuta provocatoria, io sono un provocatore di professione.:wink: Comunque sono contento che qualcuno l'abbia presa sul serio ... Direi che posto in questi termini l'argomento Ŕ ben centrato. Sono anch'io convinto che per avvicinarsi alla veritÓ bisogna andare sempre oltre i servizi giornalistici, di qualunque... Leggi tutto
15-12-2011 12:57

{ictuscano}
silent runner, battuta non alla tua altezza ;-) (opinione)
14-12-2011 21:54

Noi miscredenti? Tu baciapile? Al nickel-cadmio o agli ioni di litio? No, sai, Ŕ per capire... :madai:
14-12-2011 19:41

{ictuscano}
La pace sia con voi, miscredenti... :-) Sono un "clericale-baciapile". Vi scrivo "quello che so" sulla questione Chiesa/ICI. Lo devo alla veritÓ ed al mio prete di strada che raccatta e rappecetta immigrati, prostitute ed altre disgrazie, me compreso quindi :-), apre oratori, case per disabili, anziani (non Ŕ colpa... Leggi tutto
14-12-2011 19:14

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Come vedi il futuro dell'umanitÓ, in ambito scientifico?
Il futuro Ŕ nella condivisione delle conoscenze. L'arroganza delle multinazionali nei confronti della proprietÓ intellettuale Ŕ solo il canto del cigno: infatti grazie alle tecnologie il sapere non potrÓ pi¨ essere detenuto da pochi potenti.
Per tutelare ricerche che richiedono investimenti cospicui, la proprietÓ intellettuale Ŕ uno strumento equo e ragionevole. Lo strapotere attuale della grande industria va solo limitato nel tempo ed emendato dagli aspetti pi¨ truci.
Lo scenario pi¨ probabile Ŕ un doppio binario tra scienza proprietaria e open source. La prima coprirÓ i settori che richiedono investimenti a lungo termine, la seconda quelli in cui la cooperazione raggiunge i risultati migliori.
Il potere si concentra dove c'Ŕ il denaro. Volenti, o nolenti, i big dell'economia mondiale si accaparreranno tutte le fonti di conoscenza, e sapranno farle fruttare a dovere, per il bene dell'umanitÓ.

Mostra i risultati (1477 voti)
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Tutti gli Arretrati


web metrics