Due mouse ambidestri per HP

Wireless, basati sulla tecnologia laser, sono comodi sia per mancini che per destrorsi.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 25-12-2011]

hp x5000 wireless laser mouse

HP ha lanciato due nuovi modelli di mouse - X4000 e X5000 - pensati apposta per essere utilizzati sia da mancini che da destrorsi.

Realizzati entrambi in plastica e gomma, utilizzano la tecnologia laser e funzionano senza fili nella banda dei 2,4 GHz sino a 9 metri di distanza dal ricevitore. L'articolo continua sotto

Rispetto al X4000, il modello X5000 adotta un sensore touch al posto della rotellina e dispone di quattro pulsanti personalizzabili, uno dei quali pensato per accedere rapidamente a Facebook.

Il mouse HP X4000 è in vendita a 29,99 dollari, mentre l'HP X5000 costa 39,99 dollari.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Microsoft brevetta il mouse pieghevole
Il mouse che si controlla con le gesture

Commenti all'articolo (2)

Accidenti! il primo mouse per ambidestri! :shock: Ed io che pensavo lo fossero tutti eccetto quelle porcherie mezze storte spacciate per dispositivi 'anatomici' :? questo è niente, la prossima generazione avrà un sensore per mandare le impronte digitali su fessbuk, gli scanner avranno il riconoscimendo dei documenti e... Leggi tutto
28-12-2011 11:13

Un tasto pre-personalizzato per accedere direttamente a facebook?! Se devo essere sincero provo una certa tristezza per chi ne sente il bisogno. :incupito:
27-12-2011 22:19

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te, come nascono la maggior parte delle bufale che girano su Internet?
Come scherzi rivolti esclusivamente ad amici e conoscenti (che poi involontariamente li propagano in giro)
Dalla "buona volontà" di persone che credono di fare un favore al mondo diffondendo dicerie e stranezze dandole automaticamente per buone
Dalla curiosità di vedere se una propria invenzione possa diventare "famosa" sulla rete, ma anche quanta gente ci arriverà a credere e con che velocità si propagherà
Dalla volontà di creare disinformazione su determinati argomenti
Altro (specificare)

Mostra i risultati (2273 voti)
Gennaio 2022
Amazon introduce la consegna con la password
Parchimetri e pagamenti via codice QR, la truffa è servita
Norton e Avira generano criptovalute coi PC degli utenti
Chiude per sempre Popcorn Time, il netflix dei pirati
Digitale terrestre, riparte il balletto delle frequenze
BlackBerry addio, stavolta per davvero
Dicembre 2021
Windows 11 sbaglia a mostrare i colori
L'app che “sgonfia” Windows 10 e 11
Il CEO di Vivaldi: “Microsoft è disperata”
Gli AirTag? Ottimi per rubare le auto
Microsoft ammette: SSD più lenti con Windows 11
Smart working: dall'emergenza alla normalità
Perché Intel accumula hardware obsoleto in Costa Rica?
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 20 gennaio


web metrics