La ricerca di Google diventa sociale

Google ora cerca ''nel tuo mondo'', frugando tra i profili degli amici, i gusti personali e la cronologia web.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 10-01-2012]

google search plus your world

Search, plus Your World, ossia La ricerca, più il tuo mondo: è questo il motto che sintetizza la svolta "sociale" di Google, che nei prossimi giorni introdurrà significativi cambiamenti nel motore di ricerca.

L'idea alla base è la personalizzazione il più possibile accurata delle ricerche in base alle informazioni che ognuno ha inserito nel proprio profilo: così, chi può sfruttare le novità è in realtà soltanto chi possiede un account Google.

Sono tre le funzionalità aggiunte: Risultati personali, Profili nella Ricerca e Persone e Pagine Google+. L'articolo continua dopo il video.

Risultati personali permette di far apparire tra i risultati i post e le foto che gli amici presenti su Google+ hanno inserito nelle proprie pagine a proposito di una data chiave di ricerca.

In tal modo - come spiega Amit Singhal sul blog ufficiale - è possibile ottenere le opinioni degli amici sul luogo in cui si desidera passare la vacanza, ma anche trovare le proprie foto in base alle didascalie.

I "risultati personali" sono poi personalizzati anche in base all'uso che un utente di Google fa di determinate parole cosicché l'uso particolare e personale di un termine generale permette di visualizzare i risultati che più si desiderano. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Secondo te, Google+ avrà successo? Soppianterà Facebook?
Google+ non avrà successo. Ma comunque lo userò più di Facebook. - 10.3%
Google+ avrà successo. Ma preferisco Facebook. - 12.0%
Google+ non avrà successo. Pertanto rimango su Facebook. - 20.7%
Google+ avrà successo. "Mi piace" più di Facebook. - 19.2%
Non frequento i social network. - 37.8%
  Voti totali: 2546
 
Leggi i commenti (10)
Singhal fa l'esempio del Chikoo, che per tutto il mondo è un frutto ma per lui è anche il nome del suo cane: grazie ai risultati personali Google è in grado di offrire entrambe le opzioni, e presentare le foto caricate da Singhal stesso.

La seconda caratteristica va sotto il nome di Profili nella Ricerca ed è proprio quello che sembra: digitando il nome di un amico nella barra di ricerca viene visualizzata un'anteprima del suo profilo, un po' come accade su Facebook.

Persone e Pagine Google+, infine, permette di mostrare nel lato destro della pagina dei risultati le discussioni che le persone note fanno su determinati argomenti, per esempio musica o baseball.

Per garantire agli utenti il rispetto della privacy, insieme a queste novità Google offre anche gli strumenti per controllare il grado di condivisione dei contenuti e quelli per disattivare le ricerche personalizzate, in modo da poter vedere come appaiano i risultati a un utente non registrato su Google.

Le novità presentate da Google saranno offerte nei prossimi giorni inizialmente nella versione americana del motore di ricerca, e successivamente saranno estese al resto del mondo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te, gli autovelox e i sistemi automatici di rilevamento...
Contribuiscono a rendere più sicure le strade.
Sono dei mangiasoldi utilizzati senza ritegno dalle amministrazioni locali.
Vanno evitati e contrastati con tutte le tecnologie a disposizione.

Mostra i risultati (7588 voti)
Aprile 2020
Tanti invocano l'app anti-coronavirus
Coronavirus, ragazzini si divertono a creare malware in tema
Vulnerabilità in Zoom, a rischio le password di Windows
Marzo 2020
Oltre un milione di e-book gratis sull'Internet Archive
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Tutti gli Arretrati


web metrics