The Pirate Bay aiuta gli artisti sconosciuti

Con The Promo Bay chiunque può inviare il proprio logo e pubblicizzare la propria attività artistica in tutto il mondo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-01-2012]

the promo bay

La nuova era di The Pirate Bay non passa soltanto attraverso l'abbandono dei file .torrent, come annunciato ieri.

Il "sito bittorrent più resistente al mondo", come si autodefinisce, ha infatti lanciato The Promo Bay (il link non è direttamente raggiungibile dall'Italia), una piattaforma dedicata agli artisti che necessitano di farsi conoscere ma aggirando le major.

«Come avrete notato» - si legge sulla Baia - «di tanto in tanto sostituiamo il nostro logo in homepage con altri. Ora vorremmo potenziare questa caratteristica. Vi chiediamo in inviarci un'email e dirci ciò che avete e dove vorreste che fosse mostrato». L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Saresti favorevole a una "tassa sull'ADSL" per poter scaricare film e musica liberamente?
No
Non lo so.

Mostra i risultati (13430 voti)
Leggi i commenti (21)
Musicisti, scrittori, registi possono quindi inviare a The Pirate Bay un'immagine (a 72 dpi e che misuri 400x400 pixel) con cui farsi pubblicità, indicando anche un massimo di tre nazioni in cui vogliono che il proprio logo appaia.

Qualora poi lo staff del sito decida che la proposta è meritevole, il logo personale potrà anche apparire in tutto il mondo, e non solo negli Stati scelti inizialmente.

Ovviamente, insieme al logo deve venire fornito anche un indirizzo cui rinviare quanti cliccheranno sull'immagine: può essere un sito personale, un video su YouTube, una risorsa torrent e via di seguito.

Nonostante il servizio sia gratuito, ci sono alcune condizioni da rispettare: non saranno accettati materiali razzisti o che propagandano odio: «Questo sito si occupa, e sempre si occuperà, di far scoprire le culture di tutto il mondo».

Infine, sul sito personale di chi propone la propria candidatura i contenuti dovranno essere disponibili per il download o lo streaming: per far sì che la candidatura venga accettata, infatti è necessario che la vendita (sotto forma di CD o DVD, per esempio) del materiale prodotto non sia l'unico modo di diffusione, dato che Pirate Bay è per definizione un sito di condivisione e The Promo Bay «non è stato creato unicamente per rendervi ricchi».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (4)

Quoto chi mi ha preceduto in questo thread e approvo l'iniziativa di The Pirate Bay.
21-1-2012 14:42

Concordo pienamente con luca e vuv. Ottima l'iniziativa di thepiratebay per gli artisti sconosciuti.
18-1-2012 11:25

Eh sì, caro Luca, hai perfettamente ragione. I meccanismi che stanno dietro certe decisioni che poggiano sui nostri soldi senza che sia evidente un processo democratico è uno dei difetti di una democrazia incompiuta... Purtroppo, però, è incompiuta perché i cittadini partecipano poco e, come cantava Gaber, la libertà è partecipazione.... Leggi tutto
18-1-2012 01:57

{Luca}
Le pagine di thepiratebay *sono* direttamente raggiungibili dall' italia senza bisogno di web proxy or di programmi anonimizzanti, nonostante la censura del "nostro" governo sedicente democratico.Basta sostituire il TLD .org con .eeEsempio: thepiratebay.org diventa thepiratebay.eeFunziona anche con le ricerche. invece di clickare il... Leggi tutto
17-1-2012 14:26

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quanto sei dipendente dal tuo smartphone?
Non posseggo uno smart phone.
Spesso lo dimentico e quando lo porto con me a volte lo lascio o lo dimentico spento.
Lo utilizzo con una certa frequenza, ma ne potrei fare a meno.
Per lavoro è un compagno inseparabile, ma alla sera e nei week-end lo spengo volentieri.
Lo porto sempre con me: senza mi sentirei incompleto.

Mostra i risultati (4352 voti)
Agosto 2022
WhatsApp, arriva il blocco degli screenshot
Le chiavi dell'auto? Al sicuro nel microonde
Intel, 5 miliardi per costruire uno stabilimento in Italia
E Spot prese il fucile
Gmail, la nuova interfaccia adesso è per tutti
Luglio 2022
Istruzioni per il voto: la busta
Il Tribunale di Milano ordina a Cloudflare di censurare tre siti
Microsoft, un nuovo Windows ogni tre anni
TIM: 9.000 esuberi e un ultimatum al Governo
L'algoritmo che predice i crimini con una settimana d'anticipo
Alexa fa parlare i morti
Giugno 2022
Tesla e la batteria che dura 100 anni
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 14 agosto


web metrics