La prima mandibola prodotta da una stampante 3D

Un'intera mandibola artificiale, prodotta con una stampante 3D, è stata impiantata con successo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-02-2012]

mandibola artificiale stampante 3d

Un team di medici belga ha impiantato in una donna, per la prima volta, un'intera mandibola realizzata in titanio da una stampante 3D.

La donna in questione è un'anziana che soffre di osteomielite progressiva, ed è stata proprio la presenza di questa patologia a convincere i medici a sostituire completamente la mandibola, la cui copia in titanio è stata realizzata dalla LayerWise.

Il processo con cui è stata creata la protesi si chiama Metal Additive Manufacturing ed è quello adottato dalle stampanti 3D, solo che il materiale utilizzato è il titanio.

Un laser scalda alcune particelle di polvere di metallo, fondendole tra loro per il primo strato dell'oggetto che si vuole costruire; risalendo, di strato in strato, altro metallo viene fuso a quello precedente, creando così la protesi completa.

Sono occorsi 33 strati sovrapposti per creare un solo millimetro, in altezza, della mandibola; si può quindi immaginare quanti strati in totale siano stati necessari. L'articolo prosegue dopo il filmato.

L'operazione di impianto della mandibola artificiale è stato un successo che ha permesso alla donna di tornare a parlare e a inghiottire normalmente.

Sondaggio
Recenti scoperte genetiche affermano che l'invecchiamento è controllabile e quindi potremo vivere tutti più a lungo. Cosa ne pensi?
E' una grande scoperta, sono contento di vivere più a lungo.
L'importante è poter vivere bene e in salute.
Trovo che la genetica si stia spingendo oltre i limiti umani.
Significa che dovremo tutti lavorare più a lungo e andare in pensione più tardi.
Questo contribuirà al sovraffollamento del pianeta.

Mostra i risultati (5831 voti)
Leggi i commenti (12)

«Questo nuovo trattamento» - ha dichiarato il professor Jules Poukens, del team che ha eseguito l'intervento - «è un traguardo mondiale, perché riguarda il primo impianto, realizzato in base alle necessità di un paziente, di un'intera mandibola».

L'impianto, la cui struttura in metallo è stata ricoperta in bioceramica, contiene le cavità necessarie perché muscoli e nervi possano essere attaccati in maniera naturale.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La gabbia toracica in titanio stampata 3D
Muscoli artificiali con oro e cipolle
Un fegato artificiale creato con la stampante 3D
Biostampante 3D per la cartilagine del ginocchio

Commenti all'articolo (1)

Questa è una notizia meravigliosa, uno dei progressi della scienza che davvero conquisteranno il futuro!
17-2-2012 01:41

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
E' corretto utilizzare i social network in ufficio?
Sì, perché offrono numerose occasioni per migliorare la propria produttività.
Sì, perché sono strumenti validi per condividere opinioni lavorative con amici e colleghi.
Sì ma con moderazione: una pausa di cinque minuti ogni tanto allenta la tensione e migliora la produttività.
No, perché la commistione tra aspetti privati e professionali generata dall'utilizzo di questi strumenti potrebbe causare problemi sul posto di lavoro.
No, perché non è corretto scambiare opinioni relative a questioni lavorative attraverso i social media.
No, perché hanno un impatto negativo sulla produttività.
Non saprei.

Mostra i risultati (2082 voti)
Ottobre 2021
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Pesa di più una chiavetta USB piena di dati o una vuota?
Settembre 2021
iPhone 14: un progetto completamente nuovo
Microsoft cede: Windows 11 si installa anche su hardware incompatibile
Windows 10, l'update di settembre impedisce di stampare
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Microsoft non bloccherà Windows 11 sui PC non supportati
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 22 ottobre


web metrics