USA, intercettazioni anche senza ordinanza

L'ha stabilito una Corte d'Appello: il governo può intercettare chi vuole senza bisogno di autorizzazioni.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 10-08-2012]

usa intercettazioni senza mandato

Una Corte d'Appello americana ha stabilito, in buona sostanza, che il governo degli USA ha tutto il diritto di condurre intercettazioni senza mandato.

La vicenda che ha portato i giudici a dare questa interpretazione della legge risale al 2004, quando il governo americano fece chiudere il ramo statunitense della al-Haramain Foundation, un'organizzazione benefica islamica accusata di avere «legami diretti» con Osama Bin Laden.

Tra i documenti portati come prova c'erano alcune intercettazioni telefoniche, avvenute tuttavia senza che chi le aveva condotte - gli agenti della National Security Agency - fossero in possesso di regolari mandati.

La scoperta di quei documenti - poi dichiarati «segreti di Stato» e nuovamente secretati, dunque impossibili da utilizzare come prova - portò all'inizio di una battaglia legale basata su prove circostanziali che si è protratta sino a dicembre 2010, quando un giudice federale stabilì che il programma di intercettazioni senza mandato era illegale e che, pertanto, il governo avrebbe dovuto pagare 20.200 dollari di danni a ciascuno dei due avvocati di al-Haramain, più 2,5 milioni di dollari per le spese legali.

L'amministrazione americana ricorse in appello e ora la United States Court of Appeals for the Ninth Circuit ha reso nota la propria decisione.

Sondaggio
Cosa ne pensi della richiesta di Berlusconi e del Pdl di mettere un freno alle intercettazioni?
E' sacrosanta! Voglio poter parlare liberamente al telefono! - 8.7%
Si abusa di questo strumento di indagine. Bisognerebbe limitarne l'uso e limitare i costi che ne derivano. - 14.4%
Non faccio nulla di male, per cui non me ne può fregare di meno. - 7.4%
Stanno solo cercando di coprire le loro malefatte. Le intercettazioni devono restare disponibili nella "toolbox" degli investigatori. - 25.9%
Sono dei farabutti. Dovrebbe essere tolta loro ogni copertura e dovrebbero essere costretti ad agire alla luce del sole! Altro che bavaglio e privacy! - 43.6%
  Voti totali: 6901
 
Leggi i commenti (19)

I giudici hanno infatti stabilito che, nello stilare la legge che regola le intercettazioni sul suolo americano, il Congresso non ha inteso eliminare l'immunità sovrana di cui gode il Governo: in pratica, un cittadino non può fare causa al governo, nemmeno se questo viola i suoi diritti costituzionali non rispettando una legge. Al limite, si può fare causa alle singole persone.

«In base a questo scenario» - ha spiegato il giudice Margaret McKeown - «al-Haramain può fare causa per danni agli Stati Uniti per l'uso fatto delle informazioni raccolto, ma non può fare causa al governo per la raccolta delle informazioni».

I giudici stessi si sono resi conto di come tutto ciò suoni stridente, ma «sebbene una tale struttura possa sembrare anomala e persino ingiusta» affermano di non aver potuto decidere diversamente poiché è ciò che dice la legge: loro non possono fare altro che applicarla; per cambiarla, deve intervenire il Congresso.

In pratica, quindi, il Congresso ha ufficialmente autorizzato l'utilizzo delle intercettazioni senza mandato, e ora se ne ha la certezza (molti anni dopo che sono avvenute, per dirla tutta).

Come chiosa Cindy Cohn sul sito della EFF, «è difficile credere che il popolo americano fosse convinto che la linea dovesse essere tracciata in questo strano modo».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Spyware di stato: le app spione del governo
Eppure Snowden è più Radicale di Emma
Ex agente FBI: gli USA registrano tutte le telefonate

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 11)

Amen.... :roll: Leggi tutto
7-7-2013 15:44

@R16 Eh, purtroppo è da tanto che gli stati europei - e non solo - sono succubi degli USA, per molti anche a ragione fino a quando c'era lo spauracchio del comunismo dell'URSS. Oggi che quello spauracchio non c'è più, c'è l'islamismo fondamentalista poi si troverà qualche altra scusa tanto coloro che dovrebbero affrancarci da questa... Leggi tutto
6-7-2013 14:19

@Gladiator: La penso come te. Ma quello che mi dà più fastidio, è che gli stati europei, sono succubi dell'America. Lei è il burattinaio, gli altri sono i burattini.
6-7-2013 13:59

@R16 Che siano democratici o repubblicani o chissà che, l'obiettivo primo dei governanti USA è sempre stato e sempre sarà la difesa dei loro sporchi interessi a prescindere da tutto e in barba a qualsiasi legge, etica o morale. :roll:
6-7-2013 11:47

E il bello (o il brutto) è che vogliono dare lezioni di "democrazia" al mondo intero. E' il colmo: con la scusa della sicurezza nazionale, mettono "cimici" nella ambasciate. (Italia compresa) Manco si trovassero lì i terroristi..... :shock: Questi "democratici" predicano bene, ma razzolano male. =)
5-7-2013 19:16

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
In Islanda, paese protestante con 320.000 abitanti tutti on line, nei mesi scorsi si è molto parlato di una legge che proibisca completamente la pornografia on line (quella stampata è già proibita) attraverso filtri centralizzati. Secondo te...
E' giusto. Anche in Italia si dovrebbe fare lo stesso.
Non è giusto, perché limita la libertà.
E' giusto, ma tanto ci sarà chi riuscirà ugualmente a scaricare materiale pornografico.
Ci sono problemi molto più importanti.
Aumenteranno ancora di più i suicidi e gli alcolizzati

Mostra i risultati (5112 voti)
Febbraio 2020
Il primo smartphone con Windows 10
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Tutti gli Arretrati


web metrics