Vodafone promette chiamate e Sms senza limiti. Le alternative

Al via le innovative flat Relax dell'operatore rosso. Ma prima di sottoscriverle è bene conoscere i dettagli e valutare le altre opzioni.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-09-2012]

vodafone

La concorrenza delle tariffe telefoniche mobile sembra essersi risvegliata nelle ultime settimane.

Dopo il debutto di Bip mobile, autoproclamato operatore low cost con tariffa a 3 cent/min (più scatto alla risposta) è la volta di Vodafone.

L'operatore rosso presentando i nuovi piani Relax promette chiamate e messaggini senza limiti, a fronte di un canone fisso a partire da 39 euro mensili, con tanto di Servizio clienti "vip" dedicato.

Siamo ancora lontani dal vedere in Italia offerte come quelle di Free, la compagnia mobile francese che a meno di 20 euro offre chiamate no limits perfino verso i fissi esteri. Ma per i grandi parlatori di casa nostra, la proposta targata Vodafone sembra comunque allettante.

Abbiamo spulciato le clausole del piano più economico della famiglia Relax, l'offerta "Semplice", e non abbiamo trovato condizioni restrittive o vessatorie: chiamate e Sms sono effettivamente illimitati verso tutti i numeri nazionali, esclusi ovviamente quelli a tariffazione speciale come gli 899.

Diverso il discorso per Internet, limitato in Relax Semplice a soltanto 1 Gbyte di traffico mensile, superato il quale la tariffa procede a "scattoni" da 100 Mbyte e 2 euro l'uno.

In compenso è abrogato uno dei limiti più antipatici dei piani Vodafone, il divieto di connettersi a servizi Voip come Skype. Il Gbyte mensile, inoltre, si può usare indifferentemente per navigare dal telefonino o da un Pc collegato al terminale o a una chiavetta.

Per chi ha bisogno di un forfait Internet più generoso e vuole uno smartphone incluso ci sono invece Relax e Relax Completo, che oltre a minuti e Sms illimitati comprendono il telefonino e 2 o 5 Gbyte mensili di traffico dati, con in più, nel secondo caso, anche un forfait di traffico dall’estero. I prezzi? 49 e 69 euro rispettivamente.

C’è in tutti casi un altro balzello, una penale di 100 euro nella quale incorre chi modifica il contratto prima di un anno dalla sottoscrizione. Per vedersela addebitare non serve lasciare Vodafone: è sufficiente passare a un piano ricaricabile o a un abbonamento di costo inferiore dello stesso gestore.

Sondaggio
Qual è la cifra complessiva che spendi ogni mese per il tuo smartphone? Comprende tutto: telefonate, piano dati, Sms, rata telefono e via dicendo.
Sotto i 10 euro
Tra i 10 e i 20 euro
Tra i 20 e i 30 euro
Tra i 30 e i 50 euro
Tra i 50 e i 100 euro
Oltre i 100 euro
Non ne ho idea

Mostra i risultati (5357 voti)
Leggi i commenti (7)

Poiché le tariffe Relax sono esclusivamente per gli abbonamenti e non per le carte ricaricabili, in tutti i casi occorre poi aggiungere 5,16 euro mensili di tassa governativa, che Vodafone non rimborsa neanche ai nuovi clienti: il conto per l’offerta base sale quindi a 44,16 euro ogni 30 giorni.

Nessun altro operatore italiano può al momento vantare piani a traffico illimitato verso tutte le direttrici. Tuttavia, a questo livello di prezzi, spulciando fra i listini concorrenti, chi usa molto il telefono può ugualmente trovare qualche alternativa interessante.

Con 42 euro mensili, i clienti Wind si assicurano per esempio 1500 minuti, 1500 Sms e Internet illimitato (ma a velocità ridotta dopo il primo Gbyte consumato). Non ci sono penali di recesso anticipato e, in più, si può scegliere un numero dell’operatore arancione da chiamare gratis.

3000 minuti, 600 messaggini e addirittura 20 Gbyte di traffico Internet è quanto offre invece H3G per 45 euro mensili con tassa governativa pagata a vita.

Ben più costoso (99 euro mensili per i nuovi clienti) ma con telefono incluso è l’abbonamento top di Tim.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 25)

.Raffaele.
Relax: limite a 41 minuti al giorno, altro che flat Leggi tutto
2-10-2012 08:58

Diciamo che hanno un ricavo del 1000/1 ??? :lol: :wink: Ciao Leggi tutto
30-9-2012 17:36

{Giordii}
@Syaochan ho chiamato quel numero (ho una sim vodafone) e informa che da novembre saranno rimodulate alcune tariffe, e leggendo in giro aumenteranno di un bel po'... Ecco come Vodafone recupera i soldi che perderebbe con i minuti infiniti di Relax
30-9-2012 15:38

Beh non è che la rete se ne stia in piedi da sola, gli apparati si guastano, vanno aggiornati, sostituiti perché obsoleti. Poi c'è l'assistenza ai clienti... insomma non tutto il ricavo va in guadagno. Leggi tutto
30-9-2012 06:37

La sua copertura! Io rinunciai ad una offerta internet proprio per questo. La mancanza di copertura sul telefonino mi faceva mancare le chiamate in arrivo malgrado (sospetto sabotaggio) il romming con Tim. Anzi devo dire che è quella che si comporta con i clienti più bene anzi è anche professionale. Ciao Leggi tutto
30-9-2012 02:54

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quali sono i rischi maggiori del cloud computing?
Distributed Denial of Service (DDoS): cresce l'impatto dei tempi di indisponibilità di un sito web, che possono costare perdite di milioni di euro in termini di introiti, produttività e immagine aziendale.
Frode: perpetrata da malintenzionati con l'obiettivo di trafugare i dati di un sito e creare storefront illegittimi, o da truffatori che intendono impadronirsi di numeri di carte di credito, la frode tende a colpire - prima o poi - tutte le aziende.
Violazione dei dati: le aziende tendono a consolidare i dati nelle applicazioni web (dati delle carte di credito ma anche di intellectual property, ad esempio); gli attacchi informatici bersagliano i siti e le infrastrutture che le supportano.
Malware del desktop: un malintenzionato riesce ad accedere a un desktop aziendale, approfittandone per attaccare i fornitori o le risorse interne o per visualizzare dati protetti. Come il trojan Zeus, che prende il controllo del browser dell'utente.
Tecnologie dirompenti: pur non essendo minacce nel senso stretto del termine, tecnologie come le applicazioni mobile e il trend del BYOD (bring-your-own-device) stanno cambiando le regole a cui le aziende si sono attenute sino a oggi.

Mostra i risultati (1326 voti)
Novembre 2022
L'app per scaricare l'intera Wikipedia (e non solo)
La scorciatoia che sblocca Windows
Amazon Drive chiude i battenti
Le cinque migliori alternative a Z Library
Il visore VR che uccide i giocatori quando perdono
Gli Stati Uniti oscurano Z Library
Vodafone, sottratti oltre 300 GB di dati degli utenti
Pochi o tanti, ma contanti
Ottobre 2022
Chrome si prepara ad abbandonare i Windows ''vecchi''
iPhone 14, nessuno lo vuole?
Windows 11, in arrivo il primo "Momento"
TikTok, arrivano i contenuti per soli adulti
Addio Office, benvenuta Microsoft 365
La truffa del cosmonauta bloccato nello spazio
Windows 11, inizia la seconda fase degli update
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 29 novembre


web metrics