Un hotspot portatile con 10 SIM diverse

Con Goodspeed i costi del roaming internazionale diventano solo un brutto ricordo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-10-2012]

uros goodspeed hotspot flags

Nonostante l'impegno di Neelie Kroes nell'abbassare le tariffe per il roaming internazionale, utilizzare la propria SIM all'estero per navigare in Internet resta sempre un po' un salasso.

Una soluzione per abbattere i costi proviene dalla finlandese Uros e si chiama Goodspeed: si tratta di un hotspot Wi-Fi personale in grado di ospitare sino a 10 SIM di altrettanti Paesi diversi e che è capace di passare al volo alla SIM più appropriata.

Gli hotspot Wi-Fi personali non sono certo una novità - si pensi per esempio al PN30 di Onda che testammo qualche tempo fa - ma è la prima volta che ne appare uno in grado di ospitare così tante schede e fornire quel servizio.

L'utilizzo è semplice: si inseriscono le SIM dei Paesi tra i quali si viaggia, si configura il dispositivo e poi Goodspeed si occuperà di utilizzare di volta in volta la scheda più adatta, ossia quella corrispondente allo Stato in cui ci si trova.

Si evita così di pagare i costi di roaming; in cambio, si paga una tariffa pari a 5,90 euro al giorno indipendentemente dal luogo in cui si è e dal quantitativo di dati trasferiti (il limite per il fair use è tuttavia fissato a 1 Gbyte). Ovviamente, se non si viaggia non si paga.

Sondaggio
Dove alloggerai (o hai alloggiato) durante le vacanze, quest'anno?
In un campeggio.
In un hotel.
In una casa in affitto.
In un villaggio turistico.
In un agriturismo.
In un ostello della gioventù.
Nella mia seconda casa.
A casa di parenti o di amici.
A casa mia: niente vacanze quest'anno.

Mostra i risultati (2799 voti)
Leggi i commenti (20)

Alla tariffa giornaliera occorre aggiungere una quota di 9,90 euro mensili per l'abbonamento: serve a coprire i costi di gestione.

Al momento, i Paesi supportati da Goodspeed comprendono Italia, Finlandia, Germania, Svizzera e Regno Unito; la lista tuttavia si allungherà nel corso dell'autunno.

Goodspeed è in vendita presso Amazon a 269 euro.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (4)

{carla}
il concetto è interessante, ma la proposta non è assolutamente conveniente! e inoltre le sim se non vengono ricaricate ogni tot tempo scadono e le devi ricomprare
16-10-2012 17:27

Ma mettere un selettore per far scegliere all'utente quale sim usare? Se sono in Francia userò quella francese no? L'idea è buona però i costi solo di utilizzo sono una ladrata!
15-10-2012 15:35

Magari potrà risultare utile per chi viaggia molto per lavoro, ma il costo iniziale e la "gabella" mensile farebbero propendere per il roaming...
15-10-2012 14:09

Ma stiamo scherzando? Un costo mensile ed un costo giornaliero solo per usare il servizio e poi il costo delle sim. Ma per favore, sono dei ladri nient'altro. Con un qualsiasi cellulare dual sim o addirittura tri sim si ottiene lo stesso risultato con costi decisamente inferiori e il cellulare lo si ammortizza in qualche mese al... Leggi tutto
14-10-2012 11:43

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Chi non ha pagato l'assicurazione auto verrà individuato grazie a una serie di controlli incrociati con videocamere stradali e dati del Ministero. Che cosa ne pensi?
L'uso della tecnologia è diventato troppo invadente. Ogni giorno ci viene sottratta un'ulteriore fetta di privacy.
Ben vengano i controlli, se servono a diminuire le tasse (o i premi di assicurazione) di quelli che onestamente le pagano.
Il provvedimento va a colpire soltanto i disperati, che con la crisi cercano di arrangiarsi.
I veri evasori non si faranno certo acchiappare con questi mezzucci.
Prima di tutto bisognerebbe abbassare i costi delle assicurazioni.
Io non pago né l'assicurazione auto, né il canone Rai, né niente!
Viaggio solo in autobus o in bicicletta, non mi riguarda.

Mostra i risultati (2597 voti)
Giugno 2022
Bug in Windows Defender rosicchia le prestazioni del PC
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
15 giugno, finisce l'era di Internet Explorer
Grave falla in Windows, occhio ai documenti di Word
Toyota: cartucce di idrogeno per alimentare auto, case, droni
Maggio 2022
La Rete esce da TIM: nasce la Open Access italiana
DuckDuckGo consente a Microsoft di tracciare gli utenti
Russi saccheggiano trattori ucraini, che vengono brickati da remoto
Necrofinanza e criptovalute: lo scoppio di Terra/Luna
Pwn2Own 2022, Windows 11 e Ubuntu cadono il primo giorno
Migliaia di siti sono keylogger nascosti
Radio a onde corte: davvero?
UE, tutte le chat saranno esaminate in cerca di pedopornografia
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 30 giugno


web metrics