Dropbox compra Audiogalaxy e spegne lo streaming

Il servizio di streaming musicale non accetta più nuovi iscritti



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 18-12-2012]

audiogalaxy dropbox

In Internet, Audiogalaxy è un nome storico: agli albori, indicava un popolare sistema di file sharing che indicizzava i file MP3; in seguito, si trasformò in una porta su Rhapsody, servizio che fornisce musica in abbonamento.

Infine, è rinato come uno strumento che permette di ascoltare in streaming i brani musicali presenti sul proprio computer: installando il programma sul PC che ospita la collezione musicale (e disponendo di una connessione a Internet), Audiogalaxy permette di accedere ai propri file dallo smartphone o da qualunque altro dispositivo collegato in Rete e ascoltarli.

Ora, Audiogalaxy compie un'ulteriore evoluzione, entrando a far parte della famiglia di Dropbox, il noto servizio di file hosting.

I dettagli dell'accordo non sono stati resi noti, né è chiaro che cosa Dropbox abbia intenzione di fare con ciò che ha appena acquistato.

L'operazione, tuttavia, per il momento ha avuto qualche conseguenza negativa: Audiogalaxy non accetta più nuove iscrizioni, e a quanto pare il servizio di streaming verrà sospeso a breve e per un tempo indeterminato, nell'attesa di completare la transizione.

Sondaggio
Qual Ŕ la strategia ''mobile'' per il tuo web business?
Nessuna, spero che il traffico mobile diminuisca.
La versione mobile del mio sito.
Sto studiando il mobile proprio in questo periodo.
Non ho ancora piani o strategie.
Offrire app gratuite.
Sviluppare app da vendere.

Mostra i risultati (450 voti)
Leggi i commenti

I disagi dovrebbero essere soltanto temporanei: poi - si spera - gli utenti potranno tornare a utilizzare Audiogalaxy. È vitale anche per Dropbox che il periodo di sospensione sia il più breve possibile, altrimenti gli utenti potrebbero spazientirsi e veleggiare verso altri lidi.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Nove trucchi per usare al meglio Dropbox
Trent Raznor e lo streaming intelligente
Spotify presto in Italia
Torrent, traffico +40% in sei mesi
iTwin si combina con DropBox
Xbox Music sfida iTunes
L'iTunes di Amazon arriva in Italia
SugarSync va a braccetto con Libero
Un dropbox coi torrent
Dropbox, confermate le violazioni degli account
Boxopus, client P2P per scaricare in Dropbox... bannato da Dropbox
Fotolia si integra con Dropbox
Google Drive è finalmente arrivato
Dopo-Napster: ci prova AudioGalaxy

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'uomo presto ritornerÓ sulla Luna, ci si prepara all'esplorazione umana di Marte, la stazione spaziale internazionale sta per essere completata. Cosa pensi degli elevati costi che tale tipo di ricerca comporta?
La natura umana ci spinge a conoscere ed esplorare. Non ci sono costi troppo alti quando questi sono gli obiettivi.
L'esplorazione spaziale (come ogni altra forma di ricerca scientifica) ha i suoi costi, ma le ricadute tecnologiche e quindi i benefici di tali investimenti possono essere enormi.
Pu˛ certamente essere interessante sapere se qualche millennio fa c'erano forme di vita unicellulare su Marte, ma la Terra e i suoi abitanti hanno problemi ben pi¨ seri che necessitano di tutta l'attenzione e i fondi possibili.
Secondo me non siamo neanche stati sulla Luna, quindi...

Mostra i risultati (3825 voti)
Novembre 2019
Bug in Firefox, truffatori già all'opera
Quattordicenne risolve il problema dei punti ciechi nelle auto
Ottobre 2019
Il grande database della cacca cerca volontari
Google, i domini .new diventano scorciatoie
Wind Tre, con l'anno nuovo aumentano le bollette
Omessa custodia del cellulare, sanzionata l'insegnante del post anti-Arma
Smartphone e batteria, con la modalità scura si risparmia davvero
Il Galaxy S10 si sblocca con qualsiasi impronta
Windows 7 a fine vita, Microsoft importuna coi pop-up
Linux, seria falla nel comando sudo
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Windows, l'aggiornamento impedisce di stampare
Tutti gli Arretrati


web metrics