Eye-tracking su Windows 8 alla portata di tutti

Grazie a REX è possibile navigare, selezionare e scorrere le pagine semplicemente con lo sguardo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 09-01-2013]

tobii rex developer edition

Tobii Technology è un'azienda specializzata nel realizzare dispositivi che permettono di interagire con il PC semplicemente adoperando gli occhi.

Un esempio di quanto realizzato nel corso degli anni è il notebook, sviluppato in collaborazione con Lenovo, che supporta nativamente l'eye-tracking, ossia è capace di seguire il movimento degli occhi ed eseguire i comandi impartiti in questo modo.

Quest'anno, al CES di Las Vegas, Tobii ha presentato un dispositivo che rende disponibile questa tecnologia per tutti i PC dotati di Windows 8.

L'apparecchio in questione si chiama REX, si connette tramite USB ed è pensato per i notebook dotati dell'ultimo sistema di Microsoft (ma si può ovviamente utilizzare anche con i desktop): non troppo più grande di una chiavetta USB, si posiziona al di sotto dello schermo e si integra con i sistemi di controllo tradizionali, quali touchpad e tastiera.

A differenza di altri prodotti dell'azienda, infatti, REX non è pensato per fornire assistenza ai disabili, ma per aumentare le potenzialità dei sistemi esistenti, permettendo di navigare, effettuare lo zoom, scorrere le pagine e selezionare utilizzando gli occhi.

Sondaggio
Qual è il miglior prodotto tecnologico dell'anno? Scegli tra i seguenti oppure aggiungine uno nei commenti.
Motorola Droid Razr Maxx - 3.2%
Google Nexus 7 - 16.4%
Samsung Galaxy S3 - 31.1%
Apple iPad Mini - 10.4%
Apple iPhone 5 - 16.4%
Samsung Galaxy Note 2 - 16.6%
Microsoft Surface - 5.9%
  Voti totali: 1478
 
Leggi i commenti (6)

Al momento, REX non è in vendita: entro la fine dell'anno Tobii conta di immetterne sul mercato 5.000 esemplare. Per ora, gli unici che possono avere accesso a REX sono gli sviluppatori, per i quali è stata creata un'edizione speciale venduta a 995 dollari.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Da Samsung un mouse con eye-tracking per i disabili
Da Vuzix i cyber-occhiali per lo smartphone
La lente a contatto con display LCD
Una cornea artificiale per ridare la vista
Google: niente app per Win8, pochi utenti
La tastiera col display per vedere cosa digiti
Occhio bionico, primo successo
Sbloccare il telefonino con lo sguardo, il brevetto di Google
TV 3D senza occhialini? Qualcosa si muove
Il notebook che si controlla con gli occhi

Commenti all'articolo (2)


Per ora la vedo ancora come una tecnologia più adatta ai disabili anche se questo prodotto, in base a quanto riportato nell'articolo, pare non lo sia. Prima di esprimere un giudizio sulla sua usabilità e, soprattutto, sul rapporto prezzo/utilità forse bisognerà attendere gli sviluppi futuri.
14-1-2013 19:13

ah ah ah, spero che "strabuzzare gli occhi guardando Claudia Schiffer" non corrisponda a "formatta hd"!
10-1-2013 15:44

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Immaginiamo un mondo popolato dalle auto di Google: senza pilota, senza sterzo e senza pedali. Qual è il maggior vantaggio? (vedi anche gli svantaggi)
Sarà più comodo viaggiare: non dovremo preoccuparci di guidare e avremo più tempo libero a disposizione.
Potranno spostarsi in auto anche i non vedenti, gli invalidi o in generale le persone non più in grado di guidare.
Si risparmierà carburante grazie all'ottimizzazione: niente accelerazioni o frenate brusche, rispetto dei limiti di velocità e così via.
Con il Gps incorporato ci si smarrirà di meno e non sarà necessario consultare mappe o chiedere indicazioni.
Ci sarà maggiore sicurezza e meno incidenti: niente ubriachi al volante o anziani non più in grado di guidare. Zero distrazioni, zero stanchezza, zero errori del conducente (causa del 90% degli incidenti).
Ci sarà meno traffico: potremo più facilmente condividere un'auto in car sharing che ci venga a prendere e ci porti dove desideriamo andare, trovando parcheggio da sola o rimettendosi a disposizione della comunità.
La casta dei tassisti non avrà più ragione di esistere e sarà finalmente azzerata.

Mostra i risultati (1654 voti)
Luglio 2020
Copia sigillata di Super Mario Bros. va all'asta per una cifra da record
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Tutti gli Arretrati


web metrics