Una legge per l'accessibilità del Web

Lo scopo è rendere Internet più accessibile ai disabili, soprattutto nei siti delle pubbliche amministrazioni e dei servizi.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 28-01-2003]

Un'interessante proposta di legge arriva da un deputato di Forza Italia, Antonio Palmieri, che è anche il responsabile del sito web del suo partito.

Palmieri, insieme al collega Cesare Campa, ha presentato un progetto di legge volto a garantire "il diritto di accesso con qualsiasi tipo di tecnologia ai servizi informatici e telematici della Pa e ai servizi di pubblica utilità da parte dei cittadini diversamente abili". Poiché si basa fondamentalmente sul principio di uguaglianza stabilito dalla Costituzione Italiana (e segue le linee guida del W3C), questo progetto di legge dovrebbe raccogliere un consenso trasversale tra tutte le forze politiche.

Esso sarebbe studiato in modo tale che "qualsiasi gara di fornitura di servizi o prodotti info-telematici" tenga conto dei criteri di usabilità del Web e che le aziende di pubblica utilità godano di una defiscalizzazione pari al 30% dell'investimento di sviluppo. Inoltre le aziende - si parla di tutte le società che gestiscono servizi come luce, gas, acqua, telefoni oltre che ministeri ed enti locali - dovrebbero procedere a un adeguamento dei siti. Se non operano in tal senso - entro 6 mesi dall'entrata in vigore della legge - riceveranno sanzioni da 500 a 3 mila euro.

Il principio che non debbano esistere "barriere architettoniche" nemmeno sul Web è particolarmente importante in Italia dove i disabili sono circa il 5% della popolazione, nel 60% dei casi donne. Secondo Maurizio Trezzi di Superabile, il portale italiano sulla disabilità, nel 70% dei casi i siti di pubblica utilità risulterebbero inaccessibili ai disabili.

In altre parole non rispettano le linee guida del World Wide Web Consortium (W3C), l'ente che "sviluppa tecnologie che garantiscono l'interoperabilità per guidare il World Wide Web fino al massimo del suo potenziale". Si tratta di utilizzare reader (cioè software) che riconoscano e leggano il testo delle pagine Web per non vedenti, di non utilizzare le animazioni in Flash, di accompagnare le foto del sito con didascalie che riportino una descrizione leggibile da un reader. Sono soluzioni non costose all'atto dell'implementazione del sito ma che possono diventarlo nei casi di siti già realizzati senza tener conto di questi criteri.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (3)

DM
corretto Leggi tutto
16-2-2003 20:09

Patrizia
usabilità vs accessibilità Leggi tutto
14-2-2003 14:30

popi
Follia pura. Anche se oramai la follia, in Italia è all'ordine del giorno. Dubito fortemente che questo governo si preoccupi dei disabili non se ne è mai occupato. Forse bisognerebbe pensare a porblemi più concreti che hanno i disabili, forse il prendere informazioni via web per loro non è la principael... Leggi tutto
12-2-2003 11:40

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale mezzo di trasporto pubblico sostituirà quelli attuali nel giro dei prossimi 50 anni?
Evacuated Tube Transport: l'evoluzione dei treni a levitazione magnetica; questi veicoli sono in grado di raggiungere i 6.500 km/h perché viaggiano all'interno di tunnel in cui è creato il vuoto.
String Transport System: cabine sospese fino a 30 metri dal suolo che corrono su binari di acciaio e cemento a oltre 500 km/h.
Tubular Rails: i treni viaggiano a 240 km/h all'interno di anelli sollevati dal suolo che contengono i motori e le ruote, mentre le carrozze ospitano i binari.
I bus viaggiano al di sopra del traffico automobilistico, il quale scorre sotto di loro, usando piccole rotaie poste ai lati della strada.
Shweeb: monorotaia monoposto sospesa e a pedali che permette di raggiungere i 45 km/h.
SolarBullet: il treno ad alta velocità (354 km/h) alimentato a energia solare attualmente allo studio in Arizona (USA).
Treni elettrici che non necessitano di binari perché viaggiano su strada e ricevono l'energia dal sistema contactless installato al di sotto dell'asfalto.
SARTRE: le automobili viaggiano in convogli gestiti dall'intelligenza artificiale; si uniscono i vantaggi del trasporto pubblico alla flessibilità del trasporto privato.
Startram, il maglev orbitale: gli ultimi 20 chilometri del tracciato (di oltre 1.600 km) puntano verso l'alto per portare in orbita i treni.
Ascensore spaziale: una stazione posta a quasi 100.000 km da terra e collegata al suolo da cavi costituiti da nanotubi di carbonio, per portare in orbita uomini e materiali con costi relativamente contenuti.

Mostra i risultati (2825 voti)
Maggio 2022
Migliaia di siti sono keylogger nascosti
Radio a onde corte: davvero?
UE, tutte le chat saranno esaminate in cerca di pedopornografia
Le IA di Facebook e Twitter contro la disinformazione russa
Apple, Google e Microsoft svelano il sistema che eliminerà le password
Una storia di phishing bancario diversa dal solito: il ladro beffato
Aprile 2022
Una dura lezione dall'Internet delle Cose
Bug nell'app Messaggi, e la batteria si scarica in fretta
Gli USA ottengono l'estradizione di Assange
L'utility che ripulisce Windows 11 è in realtà un trojan
Hacker cinesi sfruttano VLC per diffondere malware
Quando l'intelligenza artificiale bara: l'aneddoto degli husky scambiati per lupi
Che si fa con Telegram? È russo
Lapsus$, arrestati due hacker: sono adolescenti
Registro delle Opposizioni e cellulari, la norma è in Gazzetta Ufficiale
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 19 maggio


web metrics