Ci vuole il permesso della Tv per vederla gratis su Internet

Secondo una sentenza della Corte europea, per mettere on line programmi televisivi gratuiti ci vuole il permesso della Tv che li ha prodotti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 10-03-2013]

Non solo è vietato distribuire e scaricare programmi della pay Tv come le partite di calcio, ma anche i programmi delle Tv gratuite non possono essere messi on line liberamente.

Lo afferma una sentenza della Corte dell'Unione Europea, relativa alla causa C-607/11: la ritrasmissione «costituisce, a talune condizioni, una comunicazione al pubblico delle opere e deve essere in quanto tale autorizzata dal loro autore”.

La sentenza è su un ricorso di una televisione che offre su Internet servizi di diffusione di programmi televisivi che consentono agli utenti di ricevere "in diretta" sul web flussi di programmi televisivi gratuiti.

Sondaggio
La televisione in tre dimensioni... (completa la frase)
è la nuova frontiera dell'intrattenimento domestico.
è inutile e in più fa male alla vista.
serve solo a vendere nuovi televisori e decoder.

Mostra i risultati (5004 voti)
Leggi i commenti (11)

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 9)

@Kalandra Lo visto: Sfruttando una connessione aziendale, spero che non si accorgano. :lol: Sono cose che Grillo ripete da sempre!!! I giornalisti (meglio dire i Giornalecchisti) però fanno i "finti tonti" apposta! Anche di memoria storica: Tutti i partiti una volta avevano il filosofo della loro parte. Chiamarlo GURU è... Leggi tutto
14-3-2013 17:04

peccato che tu non lo possa almeno sentire perché è interessante. è di tre anni fa e non è quello che immagini ma una panoramica piuttosto ampia sugli intenti. fra l'altro, oltre a chiarire di essere solamente un aggregatore, invita tutti a non aspettare un leader nell'illusione che metta a posto le cose ma a giocarsi in prima persona... Leggi tutto
14-3-2013 14:38

@Kalandra Per ragioni tecniche (non dispongo della banda larga) non vedo il filmato. In questo contesto televisivo va notato che M5S (se capisco bene) propone una cosa Americana ovvero di abolire il canone TV che va pagato dalle TV private e l'esistenza di una sola rete RAI (le altre vendute al miglior offerente che sono tantissimi,... Leggi tutto
12-3-2013 23:58

limitatamente alla televisione? be', intanto distinguerei fra tv private e tv pubbliche, poi sul tipo di programmi. la privata è un'impresa come qualsiasi altra, che faccia o no pagare un abbonamento oppure viva solo di pubblicità. la pubblica - di stato - oltre che con la pubblicità vive sulle nostre tasse. e non intendo solo il... Leggi tutto
12-3-2013 22:26

Problema interessante! Il diritto di copyright quando diventa dittatura e quando garanzia di profitto??? Ciao Leggi tutto
12-3-2013 13:25

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quali autorizzazioni hai concesso alle applicazioni presenti sul tuo dispositivo mobile?
Non limito l'accesso alle app sul mio dispositivo
Di solito concedo le autorizzazioni su richiesta e non ci penso più
Concedo le autorizzazioni a seconda dell'applicazione e delle sue funzionalità
Non posso modificare le autorizzazioni delle applicazioni

Mostra i risultati (1092 voti)
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Se il furgone di Amazon ti tampona... la colpa è di Amazon!
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
MediaWorld sotto attacco ransomware: hacker vogliono 200 milioni in bitcoin
SPID con le Poste, il riconoscimento adesso si paga
Facebook rinuncia ufficialmente al riconoscimento facciale
Ottobre 2021
Il Nobel ad Assange
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Pesa di più una chiavetta USB piena di dati o una vuota?
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 30 novembre


web metrics