Intel, svolta verso il mobile

Una divisione apposita si occuperà di chip per smartphone e per i dispositivi ultramobili del futuro.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 22-05-2013]

brian krzanich CEO Intel

Intel è un colosso: ha praticamente il monopolio dei processori - cosa che è costata all'azienda alcune indagini per pratiche commerciali sospette - e nel settore dei PC praticamente non ha rivali.

Dove invece l'azienda di Santa Clara fatica è nel settore mobile. Nel corso degli anni ha anche cercato di avanzare delle proposte, sfornando anche soluzioni per gli smartphone, ma non è mai riuscita veramente a scalfire la supremazia della tecnologia ARM.

Ora, però, pare che le cose stiano cambiando, e il cambiamento coincide con la nomina a CEO di Brian Krzanich, entrato nell'azienda nel 1982 come ingegnere e da poco arrivato in cima alla gerarchia.

Krzanich ha deciso infatti di creare una divisione appositamente dedicata allo sviluppo di soluzioni per le piattaforme mobili e ultra-mobili: una sorta di task force per muovere guerra a concorrenti quali nVidia, Qualcomm, MediaTek e Broadcom.

Il problema principale, stando alle indiscrezioni, che Krzanich si trova ad affrontare è come far cambiare mentalità a un'azienda che è nel profondo convinta di doversi concentrare sostanzialmente sui PC, considerando il settore mobile quasi con fastidio.

Sondaggio
Qual è la tua piattaforma mobile preferita?
Windows Phone
Android
iOS (iPhone)
BlackBerry OS (Rim)
Symbian
Ubuntu o altro Linux
Bada

Mostra i risultati (4341 voti)
Leggi i commenti (11)

Per raggiungere l'obiettivo il nuovo amministratore delegato di Intel ha deciso - così riporta il Wall Street Journal - di affidare la guida della neonata divisione a Mike Bell, un ex dipendente di Apple (dove è stato coinvolto nelle prime fasi di sviluppo dell'iPhone) con una vasta esperienza per quanto riguarda i chip per smartphone, di cui s'è occupato da quando è entrato in Intel.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Xolo X900, lo smartphone di Intel con Atom
Intel svela gli smartphone con Atom
Intel sorpresa a barare sugli ultrabook
Multa da un miliardo di euro a Intel dall'Antitrust

Commenti all'articolo (2)


Intel, considerate le poche e assai poco positive esperienze precedenti, dovrà sicuramente impegnarsi a fondo per guadagnare credibilità e quote di mercato nel settore mobile. @Steno Mi pare che nel settore della tecnologia, e non solo..., gli attori presenti sul mercato siano monopolisti o oligopolisti quasi in ogni settore, è la... Leggi tutto
25-5-2013 18:50

{Steno}
L'unica cosa che posso dire è che spero che Intel non riesca a sfondare nel mercato mobile, e che anzi sorga un altro serio concorrente a livello globale, magari dalla Cina o dall'India. Purtroppo stiamo andando verso un mercato fatto di monopolisti e oligopolisti (che fanno cartello e sono quindi come monopolisti) e... Leggi tutto
23-5-2013 10:28

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Da dove scarichi di solito i file (app, film, libri, giochi)?
Scarico i file da fonti sempre diverse
Scarico file da siti di cui mi fido
Non scarico molti file e presto sempre attenzione al sito da cui li scarico
Scarico i file solo da negozi online e da app store di fiducia
Non scarico nulla

Mostra i risultati (1277 voti)
Luglio 2019
Auto elettriche, arriva l'obbligo che facciano rumore
Modalità incognito per i siti a luci rosse? Google e Facebook ti tracciano lo stesso
WhatsApp, la truffa passa attraverso i file multimediali
Galileo fuori uso da quattro giorni, forse è colpa di un guasto in Italia
Lo pneumatico senz'aria di Michelin e GM
Track This inganna gli algoritmi pubblicitari (aprendo 100 schede!)
L'app che spoglia nude le donne in pochi secondi
Giugno 2019
Quattordicenne crea malware che rende inutilizzabili i dispositivi IoT
Fusione TIM e Open Fiber, un'operazione senza alternative
Apple richiama i MacBook Pro: rischiano di prendere fuoco
Falla zero-day in Firefox, gli hacker la stanno già sfruttando
Libra, la criptovaluta di Facebook, ufficialmente al via con il wallet Calibra
Se anche Sky usa i sottotitoli pirata
Il CERN lascia Microsoft e passa all'open source
VLC, corrette 33 falle grazie alle ricompense UE
Tutti gli Arretrati


web metrics