Xperia Z Ultra, il phablet potente e impermeabile

Sony lancia un dispositivo con schermo da 6,4 pollici che riconosce la scrittura a mano libera per prendere appunti anche durante le chiamate.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-06-2013]

Sony Xperia Z Ultra

Il fascino dei phablet, quei dispositivi a metà strada tra gli smartphone e i tablet, dotati di schermi ampi (oltre i 5 pollici), ha contagiato anche Sony.

L'azienda giapponese ha infatti presentato il modello Xperia Z Ultra, sorta di evoluzione di quel Xperia Z presentato a gennaio, che dispone di un display da ben 6,44 pollici.

Oltre alla diagonale generosa, questo phablet offre una risoluzione Full HD (1080p), la tecnologia Triluminos, che migliora la visualizzazione dei tradizionali LCD puntando sulla resa di colori realistici (grazie alla maggiore disponibilità di trame e tonalità) e la X-Reality, per un contrasto e una saturazione migliori. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Che cos'è che valuti maggiormente quando acquisti uno smartphone?
La dimensione dello schermo
Il processore
La durata della batteria
Il prezzo
La velocità di connessione

Mostra i risultati (4053 voti)
Leggi i commenti (15)
Lo schermo non è l'unica caratteristica interessante dello Xperia Z Ultra: al suo cuore c'è infatti il SoC Qualcomm Snapdragon 800 (con GPU Adreno 330), basato su processore quad core Krait 400 a 2,2 GHz.

Tanta potenza permette - così promette Sony - di eseguire con una fluidità eccezionale il sistema operativo Android 4.2.2 con interfaccia personalizzata dall'azienda. Tra le caratteristiche software c'è la capacità di riconoscere la scrittura a mano libera tramite qualunque pennino con una punta di almeno un millimetro, anche mentre si sta effettuando una chiamata.

Da segnalare poi la fotocamera posteriore con sensore Exmor-RS da 8 megapixel che supporta la fotografia e la registrazione di filmati HDR; manca purtroppo un flash integrato, mentre la fotocamera anteriore ha un sensore da 2 megapixel. L'articolo continua dopo il video.

La memoria interna ammonta a 16 Gbyte (espandibile via microSD fino ad aggiungere altri 64 Gbyte), mentre la connettività comprende 4G LTE, Wi-Fi, Bluetooth e NFC. La batteria è da 3.000 mAh.

Il tutto è racchiuso in un case spesso appena 6,5 millimetri impermeabile all'acqua e alla polvere (ha ottenuto le certificazioni IP55 e IP58); il peso è di 212 grammi.

L'arrivo sul mercato è atteso per la fine di agosto o l'inizio di settembre, anche se ancora non vi sono conferme ufficiali. Il prezzo - anch'esso frutto di informazioni ufficiose - dovrebbe aggirarsi intorno ai 600 euro.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Per via delle leggi sulla condivisione di file e delle nuove forme di protezione anti-copia introdotte sui suporti digitali, i consumatori si trovano sempre più in difficoltà nella fruizione del materiale a cui sono interessati. Come andrà a finire?
I consumatori si rassegneranno a rispettare le leggi, per quanto assurde siano.
Le leggi diventeranno più tolleranti e le case saranno più rispettose dei diritti dei consumatori.
Assisteremo a uno scontro con arresti, processi penali e sfide all'ultimo crack tra chi applica il DRM e gli hacker.
Niente di tutto questo, le leggi rimarranno ma non verranno applicate.

Mostra i risultati (3552 voti)
Settembre 2022
La “tanica di benzina” per le auto elettriche
La strana storia dell'utente HME2 di Arpanet
LibreOffice diventa a pagamento
2022, fuga dall'open source
Dati a spasso nel cloud
Di chi sono i tuoi dati quando muori?
Smartphone, l'UE vuole pezzi di ricambio disponibili per almeno 5 anni
Ex designer di Microsoft demolisce il menu Start di Windows 11
Auto Hyundai “hackerata”
Agosto 2022
Genitori indagati dopo aver mandato foto dei figli ai medici
DuckDuckGo, la protezione delle email è per tutti
Il computer portatile economico che fa a meno del monitor
Microsoft avvisa: attenzione all'aggiornamento KB501270
WhatsApp, arriva il blocco degli screenshot
Le chiavi dell'auto? Al sicuro nel microonde
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 29 settembre


web metrics