Roaming, calano le tariffe

Dal primo luglio navigare, telefonare e inviare SMS all'estero costa meno: dal 2007 i prezzi sono scesi del 91%.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 28-06-2013]

neelie kroes tariffe roaming

Con l'arrivo di luglio accadono due cose: si inizia a pensare alle vacanze e calano le tariffe per il roaming internazionale.

Sono ormai diversi anni che, grazie a un'iniziativa dell'Unione Europea, il primo luglio coincide con un taglio dei costi per telefonare, inviare SMS e navigare all'estero.

Promotrice di questa politica è il Commissario Neelie Kroes che nello scorso mese di maggio si è spinta a dire che l'anno prossimo tali tariffe non si limiteranno a calare, ma svaniranno completamente.

In attesa di quel momento possiamo gustare il calo che scatterà all'inizio del prossimo mese e ammonta al 36% delle tariffe finora applicate al download di dati da cellulare; rispetto ai costi del 2007, il calo diventa così del 91%, mentre il mercato è cresciuto del 630%.

Nel dettaglio, la navigazione in Internet (e il download) costerà 45 centesimi al megabyte più IVA (con costo addebitato per ogni kilobyte utilizzato); le chiamate effettuate passano a 24 centesimi al minuto e quelle ricevute a 7 centesimi al minuto (prezzi cui occorre sempre aggiungere l'IVA); infine, l'invio di un SMS costerà 8 centesimi, più IVA.

Sondaggio
Qual è la cifra complessiva che spendi ogni mese per il tuo smartphone? Comprende tutto: telefonate, piano dati, Sms, rata telefono e via dicendo.
Sotto i 10 euro
Tra i 10 e i 20 euro
Tra i 20 e i 30 euro
Tra i 30 e i 50 euro
Tra i 50 e i 100 euro
Oltre i 100 euro
Non ne ho idea

Mostra i risultati (5334 voti)
Leggi i commenti (7)

Ovviamente queste sono le tariffe massime applicabili; ogni operatore è poi libero di creare delle offerte anche più convenienti o dei piani speciali come ha di recente fatto Vodafone.

«L'UE» - ha commentato Neelie Kroes - «deve mettersi al servizio dei cittadini europei nella loro vita quotidiana. Le ultime riduzioni dei prezzi prevedono un risparmio maggiore fin da quest'estate e rappresentano un passo importante verso l'eliminazione definitiva di questi costi aggiuntivi. Si tratta di un vantaggio sia per i consumatori che per le compagnie, in quanto allontana il fattore paura dal mercato, favorendone la crescita».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)


Gli SMS internazionali scendono a 8 centesimi, ma non dovrebbe costare meno anche quelli nazionali?
30-6-2013 13:06

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale tra queste tecniche diffusamente utilizzate dagli hacker ti sembra la più pericolosa?
1. Violazione di password deboli: l'80% dei cyberattacchi si basa sulla scelta, da parte dei bersagli, di password deboli, non conformi alle indicazioni per scegliere una password robusta.
2. Attacchi di malware: un link accattivante, una chiave USB infetta, un'applicazione (anche per smartphone) che non è ciò che sembra: sono tutti sistemi che possono installare malware nei PC.
3. Email di phishing: sembrano messaggi provenienti da fonti ufficiali o personali ma i link contenuti portano a siti infetti.
4. Il social engineering è causa del 29% delle violazioni di sicurezza, con perdite per ogni attacco che vanno dai 25.000 ai 100.000 dollari e la sottrazione di dati.
5. Ransomware: quei programmi che "tengono in ostaggio" i dati dell'utente o un sito web finché questi non paga una somma per sbloccarli.

Mostra i risultati (2475 voti)
Agosto 2022
WhatsApp, arriva il blocco degli screenshot
Le chiavi dell'auto? Al sicuro nel microonde
Intel, 5 miliardi per costruire uno stabilimento in Italia
E Spot prese il fucile
Gmail, la nuova interfaccia adesso è per tutti
Luglio 2022
Istruzioni per il voto: la busta
Il Tribunale di Milano ordina a Cloudflare di censurare tre siti
Microsoft, un nuovo Windows ogni tre anni
TIM: 9.000 esuberi e un ultimatum al Governo
L'algoritmo che predice i crimini con una settimana d'anticipo
Alexa fa parlare i morti
Giugno 2022
Tesla e la batteria che dura 100 anni
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 14 agosto


web metrics