La fibra di Vodafone in 27 città italiane

L'operatore rosso amplia la propria offerta, con una fibra ottica asimmetrica: 30 Megabit/s in download e 3 in upload.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 15-07-2013]

fibra ottica Vodafone

Vodafone porta la propria offerta per la fibra ottica in 27 città italiane, con l'obiettivo di estendere ulteriormente la copertura (finora ristretta ad alcune zone di Milano).

La particolarità dell'offerta è che gli utenti potranno navigare a 30 Mbps in download e 3 Mbps in upload.

Le prime città dove sarà disponibile l'offerta in banda ultralarga di Vodafone sono: Ancona, Bari, Bergamo, Bologna, Brescia, Brindisi, Catania, Catanzaro, Como, Firenze, Forli', Genova, Monza, Napoli, Padova, Palermo, Pescara, Pisa, Reggio Emilia, Roma, Taranto, Torino, Treviso, Varese, Venezia, Verona e Vicenza (confronta l'offerta con le città dove è disponibile la fibra di Telecom Italia).

L'iniziativa si inserisce all'interno della strategia di Vodafone per lo sviluppo della fibra ottica fino alla casa dell'utente, con l'accensione del servizio in una nuova zona di Milano.

Grazie all'accordo recentemente siglato con Metroweb, sono oggi oltre 45.000 le unità abitative di Milano raggiunte dalla fibra e si prevede la copertura dell'intera città entro il 2016 (stime precedenti riportavano il 2015).

L'accesso avverrà attraverso la Vodafone Station, che attraverso un router wi-fi unisce servizi di telefonia fissa e navigazione in mobilità.

Sondaggio
Che cosa hai fatto almeno una volta nella vita in una cabina telefonica?
Mi sono spogliato e cambiato.
Ho fatto pipì.
Ho fatto l'amore (con un uomo, una donna o da solo).
Mi sono limitato a ripararmi per la pioggia.
Ho telefonato, ma usando il cellulare.
Ho fatto degli scherzi telefonici rimanendo anonimo.
Da teppista l'ho danneggiata.
Ho telefonato senza pagare.
Ho fatto delle banali telefonate, niente di più.

Mostra i risultati (4496 voti)
Leggi i commenti (24)

Tutti gli utenti potranno sperimentare la velocità della fibra Vodafone per i primi 6 mesi allo stesso prezzo delle offerte ADSL. Le offerte di lancio sono:

1) Fibra e telefono Start: con un contributo di 39 euro al mese, include connessione in fibra ottica illimitata, chiamate verso tutti i numeri fissi nazionali e i cellulari Vodafone a un costo di 19 cent per chiamata. L'offerta e' in promozione a 32 euro al mese per i primi 6 mesi.

2) Fibra e telefono Senza Limiti: include connessione illimitata a Internet in fibra, tutte le chiamate nazionali e internazionali verso Europa e Nord America, e tutte le chiamate verso i cellulari Vodafone al costo di 45 euro al mese. L'offerta e' in promozione a 39 euro al mese per i primi 6 mesi.

Inoltre, con il Pacchetto Casa, tutti gli utenti che attiveranno un'offerta in fibra avranno a disposizione il router wifi Vodafone Station2, una chiavetta internet con 1 Gbyte di traffico dati in mobilità incluso, i servizi voce (segreteria telefonica, deviazione e identificazione delle chiamate) e, a partire da settembre, Rete Sicura (un servizio che protegge la navigazione). L'offerta e' in abbinamento a tutte le tariffe Vodafone che includono la fibra e ha un costo di attivazione di 3 euro al mese per 36 mesi.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 9)


Io onestamente mi accontento del mio modem router wireless HSDPA con scheda coopvoce. Per 135 euro l'anno 100 ore di connessione mensili a queste velocità credo siano più che accettabili anche se il risultato è stato ottenuto con GNU/Linux e quindi senza perdite dovute ad antivirus, antispyware, antianti... ... Leggi tutto
18-7-2013 23:09

Ma per quale oscuro motivo Trieste è sempre esclusa dalle novità riguardanti l'infrastruttura di Internet? Tra queste 27 città ci sono comuni con meno della metà di abitanti rispetto al mio... :evil:
16-7-2013 22:39

Non so quanto sia diffusa, ad ogni modo è decisamente più diffusa di quel che può offrire Vodafone oggi visto che si son sempre distinti (nel bene e nel male, lato mobile) per avere una rete totalmente di ponti radio e come rete fissa l'unica cosa che hanno è l'ex Tele2... Telecom è messa meglio, stà rifacendo, almeno in alcune grandi... Leggi tutto
16-7-2013 18:31

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale tra queste tecniche diffusamente utilizzate dagli hacker ti sembra la più pericolosa?
1. Violazione di password deboli: l'80% dei cyberattacchi si basa sulla scelta, da parte dei bersagli, di password deboli, non conformi alle indicazioni per scegliere una password robusta.
2. Attacchi di malware: un link accattivante, una chiave USB infetta, un'applicazione (anche per smartphone) che non è ciò che sembra: sono tutti sistemi che possono installare malware nei PC.
3. Email di phishing: sembrano messaggi provenienti da fonti ufficiali o personali ma i link contenuti portano a siti infetti.
4. Il social engineering è causa del 29% delle violazioni di sicurezza, con perdite per ogni attacco che vanno dai 25.000 ai 100.000 dollari e la sottrazione di dati.
5. Ransomware: quei programmi che "tengono in ostaggio" i dati dell'utente o un sito web finché questi non paga una somma per sbloccarli.

Mostra i risultati (2474 voti)
Agosto 2022
Le chiavi dell'auto? Al sicuro nel microonde
Intel, 5 miliardi per costruire uno stabilimento in Italia
E Spot prese il fucile
Gmail, la nuova interfaccia adesso è per tutti
Luglio 2022
Istruzioni per il voto: la busta
Il Tribunale di Milano ordina a Cloudflare di censurare tre siti
Microsoft, un nuovo Windows ogni tre anni
TIM: 9.000 esuberi e un ultimatum al Governo
L'algoritmo che predice i crimini con una settimana d'anticipo
Alexa fa parlare i morti
Giugno 2022
Tesla e la batteria che dura 100 anni
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
15 giugno, finisce l'era di Internet Explorer
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 12 agosto


web metrics