Nuove regole AGCOM: difendere il copyright bloccando i siti

Il Garante per le Comunicazioni presenta il nuovo regolamento per la tutela del copyright in rete.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 25-07-2013]

Se in Parlamento si torna a parlare di pene detentive per il reato di diffamazione on line, il nuovo regolamento per la tutela del copyright in Rete, presentato dalll'Authority per le Comunicazioni, a una prima lettura, sembra non voler infierire sugli utenti finali.

Anche se presentato nel periodo estivo, poco adatto a grandi dibattiti, il regolamento si focalizza sui siti che diffondono materiale coperto da copyright prevedendo "la rimozione selettiva o disabilitazione dell'accesso ai contenuti illeciti".

Sondaggio
Quando cerchi un brano musicale, o un intero Cd, cosa fai più spesso?
Scarico il brano o il Cd su iTunes: costa poco ed è legale.
Scarico l'Mp3 con Torrent o eMule o altro servizio simile.
Ascolto la canzone in streaming (per esempio su Youtube), anche se non posso scaricare l'Mp3.
Vado nel mio negozio di dischi o maxistore preferito.
Altro.

Mostra i risultati (3495 voti)
Leggi i commenti (10)

Tali misure, informa l'Agcom, "saranno improntate a gradualità e proporzionalità, tenendo conto della gravità della violazione e della localizzazione del server".

Si tenderebbe a privilegiare quindi una rimozione selettiva anziché che il blocco e il sequestro di interi siti.

Il vostro parere?

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
AGCOM, le nuove regole sul copyright ispirano fiducia

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
Regolamento AGCOM, offline le tesine scolastiche
BitTorrent al Parlamento Europeo. Per scaricare film
Agcom approva il nuovo regolamento, ora la parola al Tar

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 10)


Non è chiaro se l'agcom potrà bloccare i siti in autonomia o se si limiterà a continuare la sua "attività istituzionale" http://www.agcom.it/AttiviaIstituzionali.aspx qui si citano solo "segnalazioni al governo". Per fare ciò è necessario tutto questo castello di uffici, sedi, maestranze, attrezzature... e... Leggi tutto
28-7-2013 13:04

C'e un problema di fondo grosso come una casa! La natura dei componenti di quella Pseudo Combricola. Il paragone più calzante: formare una commissione nazionale, legittimata dal parlamento, che debba prendere decisioni e condotte sulle nuove politiche energetiche rinnovabili e l'intera commissione fosse composta da petrolieri.
28-7-2013 12:58

In TEORIA, l'AGCOM avrebbe tutte le legittimazioni e i riconoscimenti necessari per emettere i suoi regolamenti, perché è espressione del Parlamento, quindi indirettamente anche eletto e democraticamente fondato. Il problema è lo stesso di tantissimi altri problemi italiani, la distanza - o meglio l'abisso - che separa la TEORIA dalla... Leggi tutto
28-7-2013 09:57

No! DEVE funzionare in questo modo invece di essere da repubblic banana! :wink: [img:3356941a55]http://images.wikia.com/nonciclopedia/images/6/60/Stemma_RDB.jpg[/img:3356941a55] :wink: Ciao Leggi tutto
28-7-2013 02:26

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Hanno suscitato polemiche in Abruzzo alcuni manifesti pubblicitari con una ragazza in bikini e la scritta: "La diamo a tutti... l'Adsl dove non c'è". Alcuni hanno proposto di farli rimuovere perché lesivi della dignità della donna. Cosa ne pensi?
Sono contrario al ritiro dei manifesti perché sono incisivi e divertenti.
Li trovo volgari ma non credo che si possano proibire.
Bisogna farli rimuovere perché sono vergognosi.
Non penso che aumenteranno gli abbonamenti Adsl, anzi...
Altri gestori hanno fatto di peggio.

Mostra i risultati (4044 voti)
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Tutti gli Arretrati


web metrics