Aria condizionata ad energia solare sui treni

Una soluzione economica ed ecologica per far viaggiare i passeggeri nel massimo comfort.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 09-09-2013]

Solar Power on Indian Railways

Viaggiare in treno è un modo ecologico e, ritardi a parte, generalmente rilassante di spostarsi; tuttavia, affinché il viaggio non diventi rapidamente insopportabile, alcune comodità sono indispensabili, come il riscaldamento in inverno e il condizionamento in estate.

Se già in Italia abbiamo necessità di carrozze fresche nei mesi estivi, il problema è ancora più sentito in India, Paese caldo e affollato tanto che le fotografie dei treni indiani con i passeggeri "appesi" all'esterno sono diventate una sorta di icona.

Per cercare di migliorare il comfort dei viaggiatori, le Ferrovie Indiane hanno deciso di dotare i propri treni di condizionatori, ma di farlo nella maniera più efficiente ed ecologica possibile.

Si sono così accordate con l'Indian Institute of Technology Madras per «trovare un modo di utilizzare l'energia solare per l'illuminazione interna e il condizionamento dell'aria».

La scelta è ricaduta sul sole non solo per motivi ecologici, ma anche per motivo economici: i prezzi del gasolio (molto usato dalle Ferrovie Indiane poiché parte delle linee non è elettrificata) e del carbone sono aumentati di molto negli ultimi tempi in India; il sole, invece, è gratis.

Sondaggio
Quale mezzo di trasporto pubblico sostituirà quelli attuali nel giro dei prossimi 50 anni?
Evacuated Tube Transport: l'evoluzione dei treni a levitazione magnetica; questi veicoli sono in grado di raggiungere i 6.500 km/h perché viaggiano all'interno di tunnel in cui è creato il vuoto.
String Transport System: cabine sospese fino a 30 metri dal suolo che corrono su binari di acciaio e cemento a oltre 500 km/h.
Tubular Rails: i treni viaggiano a 240 km/h all'interno di anelli sollevati dal suolo che contengono i motori e le ruote, mentre le carrozze ospitano i binari.
I bus viaggiano al di sopra del traffico automobilistico, il quale scorre sotto di loro, usando piccole rotaie poste ai lati della strada.
Shweeb: monorotaia monoposto sospesa e a pedali che permette di raggiungere i 45 km/h.
SolarBullet: il treno ad alta velocità (354 km/h) alimentato a energia solare attualmente allo studio in Arizona (USA).
Treni elettrici che non necessitano di binari perché viaggiano su strada e ricevono l'energia dal sistema contactless installato al di sotto dell'asfalto.
SARTRE: le automobili viaggiano in convogli gestiti dall'intelligenza artificiale; si uniscono i vantaggi del trasporto pubblico alla flessibilità del trasporto privato.
Startram, il maglev orbitale: gli ultimi 20 chilometri del tracciato (di oltre 1.600 km) puntano verso l'alto per portare in orbita i treni.
Ascensore spaziale: una stazione posta a quasi 100.000 km da terra e collegata al suolo da cavi costituiti da nanotubi di carbonio, per portare in orbita uomini e materiali con costi relativamente contenuti.

Mostra i risultati (2711 voti)
Leggi i commenti (32)

Il problema sta nel riuscire a trovare un sistema per produrre abbastanza energia elettrica da far funzionare i condizionatori, e fornirla in maniera costante. Al momento non c'è una soluzione pronta all'uso: i professori dell'IIT Madras stanno cercando di elaborare quella migliore.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
I progressi del supertreno Hyperloop
Gli specchi hi-tech che sostituiranno l'aria condizionata
Il Regno Unito sperimenta l'ibrido tram-treno
Hyperloop, il supertreno che viaggia alla velocità del suono
La metropolitana di Londra compie 150 anni
Ferrovie dello Stato tra new economy e web 2.0
In Giappone il treno da 500 Km/h
Sui Freccia Rossa arriva il Wi-Fi
Ferrovie, prenotazione vocale con ProntoTreno
Trenitalia: prenotazioni via cellulare ma addio biglietti aperti

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 18)

ho anche affrontare qualche problema quando voglio installare il fotovoltaico sul mio tetto dell'auto. è stato davvero una cattiva idea per me. becasue quando ho preso tentativo per poi ho affrontato qualche problema con la mia macchina. Allora ho evitato questa installazione. Leggi tutto
18-12-2013 17:45

Non sono cretini come pensi: Esistono metodi per riscaricare il punto di fulcro tra tetti. Non è che per la seconda parte ti confondi con CSP? Quello è solare termodinamico e non fotovoltaico. Il CSP rende meno del fotovoltaico ma consente una riserva d'energia sotto forma di calore per anche un mese, garantendo in questo modo la NON... Leggi tutto
17-9-2013 17:02

Mda, mi trovi una foto di stazione più grande di quella d'un paesino dispero da qualche parte con tetto spiovente? Poi perché non provi a far due conti su CHE RETE serve per mettere insieme una smart grid su base NAZIONALE? Per carità sarà da fare com'è da fare ogni soluzione distribuita, ma è insieme al rifare l'intera Italia a livello... Leggi tutto
16-9-2013 10:32

@spacexplorer Ti fai problemi di superficie? Quando abbiamo costruito abitazioni i Italia (un marea) non ci abbiamo pensato e idem quando abbiamo costruito le strade (asfaltando l'Italia) e non ti rendi conto di quanti km ci sono di linee ferroviarie e tetti ferroviari ci sono. Problemi nel fare le cose in grande? Ebbene costruire una... Leggi tutto
16-9-2013 10:11

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Con quale di queste affermazioni concordi maggiormente?
Il Governo sta facendo troppo poco per portare la banda larga anche nelle zone più remote.
Il Governo riuscirà a migliorare la diffusione della banda larga.
Il Governo vorrebbe fare di più per la diffusione della banda larga, ma mancano le risorse.
Il Governo non sta facendo abbastanza per reperire risorse per la banda larga.
Al Governo non frega nulla della banda larga a meno che qualche lobby o qualche gruppo finanziario o industriale gliela chieda; a quel punto troverà il modo di mettere una nuova tassa ai pensionati o ai lavoratori dipendenti per reperire i fondi.

Mostra i risultati (3302 voti)
Febbraio 2020
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Apple al lavoro sull'iPhone satellitare
Il water inclinato che impedisce ai dipendenti di stare troppo in bagno
Tutti gli Arretrati


web metrics