In prova: WD Red 4 TB

IL TEST DI ZEUS - Un hard disk dedicato ai NAS, in grado di offrire elevata affidabilità e lunga durata.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 08-10-2013]

wdred 4tb main

Con la linea di prodotti Red, WD (in precedenza nota come Western Digital) ha lanciato una gamma di hard disk dedicati appositamente all'utilizzo all'interno dei NAS domestici o SoHo.

La serie comprende diversi dischi disponibili in varie dimensioni e formati, da quelli da 1 Tbyte in formato da 2,5 pollici a quelli in formato da 3,5 pollici con capacità di 1, 2, 3 e 4 Tbyte.

Tutti sono dotati della tecnologia NASware 2.0 per il miglioramento dell'affidabilità e la protezione dei dati, anche in caso di interruzioni dell'alimentazione.

Inoltre offrono il supporto all'ATA Streaming Feature Set (per lo streaming di contenuti multimediali) e a SMART Command Transport (per il controllo del disco tramite i comandi SMART).

Oltre a ciò, questi dischi offrono temperature di funzionamento più basse, bassi consumi energetici e un aumento del tempo medio fra i guasti.

Sondaggio
Con quale delle seguenti affermazioni concordi maggiormente?
Il cloud computing può migliorare il contributo della funzione IT alla strategia aziendale.
Il cloud computing può aumentare la capacità di innovazione dei dipartimenti IT.
La mia azienda ha già implementato servizi cloud o progetta di farlo.
I servizi cloud sarà una componente importante per il successo della mia azienda nei prossimi 12 mesi.
Il cloud computing consente una riduzione dei costi di manutenzione dell'IT.
Il cloud computing consente una diminuzione dei costi IT e di gestione e miglioramento nell'efficienza dei processi.
Il cloud computing offre maggiori vantaggi per il business rispetto all'outsourcing tradizionale.

Mostra i risultati (639 voti)
Leggi i commenti (50)

Sono inoltre dotati della tecnologia denominata da WD 3D Active Balance Plus, che ha come risultato il miglioramento delle prestazioni e dell'affidabilità del disco.

Gli hard disk che appartengono a questa categoria non sono pensati per essere campioni di prestazioni pure.

Il loro scopo consiste piuttosto in affidabilità e durata, e la destinazione principale sono i NAS casalinghi o di piccoli uffici, con spazio per un numero di dischi da 1 a 5.

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
WD Red, i benchmark

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 9)

La prova riguarda la serie RED non quella GREEN, sono dischi diversi pensati per usi diversi e di conseguenza non paragonabili. Insinuare che il sito sia pagato per far fare bella figura al produttore, se non si hanno prove concrete e pubblicabili, è poco ... elegante. :? Leggi tutto
8-11-2013 19:34

Hai perfettamente ragione, ma sai com'e' quando uno si brucia con l'acqua calda rimane arrabbiato anche con l'acqua fredda per un po'. Leggi tutto
24-10-2013 19:24

@Krane Un episodio negativo non significa necessariamente scarsa qualità. Ad esempio, un vecchio articolo di Zeus News (Google ordina 1 Petabyte in sei ore) del 2008 riporta la notizia che Google ha dovuto usare hard disk in configurazione raid per eseguire l'esperimento perché ogni volta che avviava il test almeno un disco si rompeva.... Leggi tutto
24-10-2013 16:46

A me un green da 4Tb si e' rotto dopo meno di 9 mesi, diffidate dello sponsor.
24-10-2013 16:08

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Che cosa utilizzi prevalentemente per la posta elettronica?
Una webmail
Un client di posta
Entrambi

Mostra i risultati (2850 voti)
Settembre 2022
Da Amazon un Kindle su cui si può anche scrivere
La “tanica di benzina” per le auto elettriche
La strana storia dell'utente HME2 di Arpanet
LibreOffice diventa a pagamento
2022, fuga dall'open source
Dati a spasso nel cloud
Di chi sono i tuoi dati quando muori?
Smartphone, l'UE vuole pezzi di ricambio disponibili per almeno 5 anni
Ex designer di Microsoft demolisce il menu Start di Windows 11
Auto Hyundai “hackerata”
Agosto 2022
Genitori indagati dopo aver mandato foto dei figli ai medici
DuckDuckGo, la protezione delle email è per tutti
Il computer portatile economico che fa a meno del monitor
Microsoft avvisa: attenzione all'aggiornamento KB501270
WhatsApp, arriva il blocco degli screenshot
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 2 ottobre


web metrics