Tutte le novità di Nokia

Tre cellulari Asha, due phablet Lumia e l'atteso tablet segnano la riscossa dell'azienda finlandese.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 22-10-2013]

nokia asha503

La riscossa di Nokia parte da Abu Dhabi: la capitale degli Emirati Arabi Uniti è infatti stata scelta dall'azienda finlandese per presentare una piccola ondata di nuovi dispositivi, tra cui l'atteso tablet.

Stephen Elop, ex CEO e ora vicepresidente esecutivo della divisione Dispositivi e Servizi (che presto diventerà parte di Microsoft), ha svelato al mondo tre feature phone della serie Asha, due phablet Lumia e il tablet Lumia 2520. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Qual Ŕ la tua piattaforma mobile preferita?
Windows Phone
Android
iOS (iPhone)
BlackBerry OS (Rim)
Symbian
Ubuntu o altro Linux
Bada

Mostra i risultati (4644 voti)
Leggi i commenti (11)
Gli Asha costituiscono l'offerta di base dell'azienda: si tratta di cellulari dotati del venerabile sistema operativo S40, riammodernato per soddisfare le esigenze social e per l'interazione tramite schermo touch.

I tre modelli presentati si chiamano Asha 500, Asha 502 e Asha 503. Il primo è il prodotto più economico: venduto a 69 dollari, supporta la connettività 2G e Wi-Fi, ha uno schermo da 2,8 pollici e una fotocamera da 2 megapixel.

Crescendo nel prezzo e nelle funzionalità incontriamo il modello 502, anch'esso limitato al 2G per quanto riguarda la connettività ma dotato dell'opzione dual SIM.

La sua dotazione comprende anche uno slot per schede microSD e il software Nokia Xpress Browser. Il prezzo è di 89 dollari. L'articolo continua dopo il video.

In cima alla gamma Asha troviamo il modello 503: questo cellulare supporta la connettività 3G, che è indispensabile per sfruttare le app incluse di Facebook, Twitter, Line, WeChat e SinaWeibo.

La dotazione comprende anche una fotocamera da 5 megapixel con flash a LED. Il prezzo è di 99 dollari.

nokia asha502
Nokia Asha 502

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
I phablet Lumia 1520 e 1320

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Il primo Nokia con Android

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Come vedi il futuro dell'umanitÓ, in ambito scientifico?
Il futuro Ŕ nella condivisione delle conoscenze. L'arroganza delle multinazionali nei confronti della proprietÓ intellettuale Ŕ solo il canto del cigno: infatti grazie alle tecnologie il sapere non potrÓ pi¨ essere detenuto da pochi potenti.
Per tutelare ricerche che richiedono investimenti cospicui, la proprietÓ intellettuale Ŕ uno strumento equo e ragionevole. Lo strapotere attuale della grande industria va solo limitato nel tempo ed emendato dagli aspetti pi¨ truci.
Lo scenario pi¨ probabile Ŕ un doppio binario tra scienza proprietaria e open source. La prima coprirÓ i settori che richiedono investimenti a lungo termine, la seconda quelli in cui la cooperazione raggiunge i risultati migliori.
Il potere si concentra dove c'Ŕ il denaro. Volenti, o nolenti, i big dell'economia mondiale si accaparreranno tutte le fonti di conoscenza, e sapranno farle fruttare a dovere, per il bene dell'umanitÓ.

Mostra i risultati (1557 voti)
Gennaio 2022
Video porno interrompe convegno online del Senato
Amazon introduce la consegna con la password
Parchimetri e pagamenti via codice QR, la truffa è servita
Norton e Avira generano criptovalute coi PC degli utenti
Chiude per sempre Popcorn Time, il netflix dei pirati
Digitale terrestre, riparte il balletto delle frequenze
BlackBerry addio, stavolta per davvero
Dicembre 2021
Windows 11 sbaglia a mostrare i colori
L'app che “sgonfia” Windows 10 e 11
Il CEO di Vivaldi: “Microsoft è disperata”
Gli AirTag? Ottimi per rubare le auto
Microsoft ammette: SSD più lenti con Windows 11
Smart working: dall'emergenza alla normalità
Perché Intel accumula hardware obsoleto in Costa Rica?
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 23 gennaio


web metrics