L'uomo col chippone sottopelle

Il primo cyborg fai da te e open source. Un chip nel braccio comunica i dati biometrici al telefonino.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 07-11-2013]

cannon 1

L'uso di chip biometrici da indossare, per comunicare allo smartphone le nostre condizioni di salute, non è una rarità, ma Tim Cannon è andato decisamente oltre.

Cannon si definisce «un biohacker»: prevedendo un futuro in cui la fusione tra uomo e macchina è la normalità, si è fatto impiantare sottopelle un grosso chip che trasmette i suoi dati biometrici a uno smartphone Android. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Cosa pensi della domotica?
Se ne parla da almeno dieci anni ma di applicazioni pratiche ne ho viste ben poche.
I prodotti disponibili sono troppo costosi, non hanno mercato.
E' il futuro ma qualcosa si vede già oggi.
Si possono ottenere dei discreti risultati senza svenarsi: basta la propensione al "fai da te" e un po' di hacking.
Prima che io finisca di rispondere a questo sondaggio... il frigorifero avrà fatto la spesa on line da solo e il forno avrà deciso la mia cena sulla base dei miei gusti e degli ingredienti che ho in casa, mentre sullo smartphone mi sarà apparsa l'immagine di un venditore di aspirapolveri che ha appena suonato al citofono. Ma ovviamente a pulire i pavimenti ci pensa il robottino.

Mostra i risultati (1475 voti)
Leggi i commenti (16)
Il chip in questione, chiamato Circadia 1.0, è open source ed è stato inserito nell'avambraccio di Cannon: in questa prima versione riesce solo a registrare e trasmettere via Bluetooth la temperatura del corpo, ma i lavori sul prossimo upgrade sono già in corso.

Dato che nessun medico avrebbe l'autorizzazione di impiantare un dispositivo non approvato, Cannon si è rivolto a un altro biohacker, Steve Haworth, che ha eseguito l'operazione senza anestesia poiché, non essendo un vero chirurgo, non può procurarsi l'anestetico.

«Io credo che il nostro ambiente debba ascoltare con maggiore attenzione e in modo più intuitivo ciò che accade nel nostro corpo» ha spiegato Cannon, rivelando le applicazioni pratiche della sua idea. L'articolo continua dopo il video.

«Per esempio, se ho avuto una giornata stressante, Circadia lo farà sapere alla mia casa, che mi preparerà una bella atmosfera rilassante per quando tornerò a casa: luci soffuse, un bagno caldo» ha continuato il biohacker.

L'obiettivo finale, però, è ancora più ambizioso: Cannon vuole «trascendere i limiti della biologia» e «hackerare l'evoluzione». In questo percorso, Circadia 1.0 è solo l'inizio.

cannon 2
cannon 3
Tim Cannon
cannon 4
Circadia prima di essere installato

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La startup che impianta microchip nei dipendenti
Roboroach, lo scarafaggio-robot che si controlla dal telefonino
Energia dalle chiocciole vive
Il cybertopo col cervelletto artificiale

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 9)

Demenziale. Un Transumanista Integralista Praticante. :lol:
14-11-2013 21:12

@Maary79 Se ha un sensore per la temperatura penso sia l'unica cosa che potrà segnalargli, normalmente le infezioni provocano sensibili aumenti di temperatura corporea... Tutto sta nel fatto che, poi, lui riesca a capire che l'aumento di temperatura è dovuto alla sua genialata... :roll:
9-11-2013 11:57

:shock: Si dice che i geni siano anche folli, ma questo li batte tutti...la sua follia che gli ha fatto impiantare un macrochip sotto pelle, senza anestesia, ricucito alla buon comando, quanto ci metterà a fare infezione? E lo smartphone glielo segnalerà? :roll:
9-11-2013 03:32

Quoto la A, credo sia la più adatta ad un ..... del genere! :roll: :basta: Leggi tutto
8-11-2013 19:15

.... con il rischio che il sensore riporti la presenza del nulla cosmico... :old: :wall: Leggi tutto
8-11-2013 10:31

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Autorizzi il browser a ottenere la cronologia dei siti Internet che hai visitato?
Ho disabilitato questa opzione
Sì, ma cancello la cronologia regolarmente
Sì, è comodo, così non devo digitare l'intero indirizzo
Non so

Mostra i risultati (2083 voti)
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Tutti gli Arretrati


web metrics