Utenti Mac spiati dalla webcam

Attivare da remoto iSight senza che il LED si accenda è quasi un gioco da ragazzi.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 23-12-2013]

isight led spia

Da qualche tempo una notizia abbastanza inquietante periodicamente riemerge: le webcam possono essere utilizzate per spiare i loro possessori.

Ne avevamo già parlato all'inizio di aprile come di una possibilità concreta, presentando come unica soluzione sicuramente efficace il banale quanto economico pezzo di nastro adesivo applicato sull'obiettivo.

Ora un nuovo studio - significativamente intitola iSeeYou, ossia TiVedo ma con una i iniziale che è un chiaro riferimento al mondo Apple - ha mostrato come sia semplice accedere da remoto alle webcam dei MacBook facendo sì che il LED resti spento.

Gli aspiranti guardoni devono infatti superare un ostacolo per portare a termine la propria incursione senza destare sospetti: evitare che attivando la webcam si accenda anche il LED di cui la maggior parte è dotata, altrimenti l'utente spiato si accorgerà che qualcosa non va.

Sondaggio
Il comandante dei vigili urbani di Roma ha proposto ai cittadini di segnalare su Twitter il numero di targa delle auto in sosta vietata.
E' giusto, la devono smettere. - 43.2%
E' una violazione grave della privacy. - 5.6%
Dovrebbero pensare ai parcheggi, altro che Twitter. - 14.7%
I vigili dovrebbero girare di più invece di stare in ufficio. - 36.5%
  Voti totali: 1174
 
Leggi i commenti (29)

A quanto pare, sui MacBook e MacBook Pro venduti tra il 2007 e il 2008 (ma il sistema potrebbe funzionare anche con modelli più recenti) aggirare il LED non è molto difficile.

iSeeYou dimostra come si possa facilmente disabilitare quello di iSight (riprogrammando il firmware che lo controlla) permettendo così allo spione di catturare video e immagini all'insaputa del soggetto spiato.

L'efficacia del software utilizzato a questo scopo è stata dimsotrata ad alcuni giornalisti del Washington Post, i quali peraltro hanno rivelato come l'FBI sappia da tempo di questa possibilità e la sfrutti.

Tutto ciò, peraltro, non dovrebbe sorprendere: già nel 2010 era emerso il caso di una scuola che utilizzava le webcam dei laptop ceduti in comodato agli studenti per spiare i ragazzi stessi.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Risarcimento record a ragazzina spiata su Facebook dalla scuola
Tappate la webcam, lo fanno anche gli esperti
Centinaia di studenti spiati dalla scuola

Commenti all'articolo (5)

{ccristo}
In realtà no, il led cambia intensità in base alla frequenza e funziona solo a certi voltaggi, quindi hai bisogno di un'unità elettronica che lo gestisca, che può essere riprogrammata. Sicuramente però renderebbe le cose molto + difficili. La privacy comunque è ormai una lontana utopia,... Leggi tutto
20-9-2015 08:57

@Valentina Forse sarebbe più utile mettere la striscia sulla webcam e lasciare la spia scoperta.... :wink: Così ti puoi accorgere se si attiva a tua insaputa la webcam ma gli spioni non vedrebbero nulla....
29-12-2013 10:51

{Valentina}
Ho risolto il problema mettendo una striscia di carta tenuta ferma da nastro adesivo sulla spia. Quando vorrò usarla, tolgo e rimetto.
27-12-2013 12:04

E questo è niente: "finalmente" sono arrivati sul mercato i televisori con webcam incorporata! Con la scusa che sono dotati di sistemi di riconoscimento dei gesti che rendono inutile il telecomando, in realtà vengono equipaggiati con una webcam (per il momento "a scomparsa", ma il passo verso la "permanenza"... Leggi tutto
23-12-2013 19:04

Ma sarebbe tanto complicato alimentare con lo stesso cavo sia la telecamera che il relativo led ? In questo modo non si potrebbe accendere la telecamera senza attivare il led e nessuno potrebbe farci niente.
23-12-2013 13:33

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Sei favorevole all'utilizzo dei tablet al posto dei libri di scuola?
Sì. L'iPad con i libri multimediali è una figata.
No. È una spesa in più a carico delle famiglie.
Sì. Salviamo gli alberi e inquiniamo con l'e-garbage.
No. I tablet hanno un'obsolescenza tecnologica che galoppa: dopo cinque anni, usati tutti i giorni, sarebbero completamente da buttare.
Sì. Cambia la forma ma non la sostanza e la qualità dell'insegnamento.
No. Gli studenti non imparerebbero più a prendere appunti su carta, a scrivere e a fare i conti a mente.
Sì, ma dalle scuole medie in avanti: alle elementari un bambino dovrebbe imparare a leggere su libri veri. Dovrebbe imparare a consultare l'indice in fondo al libro e a cercare dei documenti in una biblioteca vera e organizzarli, non a fare copia e incolla da internet.
No. Gli stessi docenti, in molti casi, non avrebbero la più pallida idea di come utilizzarli. Per non parlare del Ministero che dovrebbe decidere quali programmi si devono o non si devono usare.

Mostra i risultati (2672 voti)
Settembre 2021
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Microsoft non bloccherà Windows 11 sui PC non supportati
Windows 11, svelata la data di lancio
Agosto 2021
La barra di Windows 11 è di proposito peggiore di quella di Windows 10
Violati i server TIM, password degli utenti a rischio
Windows 11, disponibile la prima ISO ufficiale
Microsoft: disabilitate il sistema di stampa di Windows (di nuovo)
Google taglia gli stipendi a chi sceglie il telelavoro
Gli iPhone scansioneranno tutte le foto alla ricerca di pedopornografia
Due parole sull’attacco informatico “terroristico” alla Regione Lazio
Windows 365 è già disponibile e costa meno di 30 euro al mese
Luglio 2021
Nuovo digitale terrestre, tutto rimandato
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 16 settembre


web metrics