Il ritratto di Steve Jobs fatto con 6.000 tasti di computer

All'interno contiene dei messaggi legati al fondatore di Apple.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 20-01-2014]

steve jobs computer tasti

Doug Powell, l'artista che l'ha creato, l'ha definito su Facebook «il progetto più vasto che abbia mai affrontato», e si può ben capire il perché: il ritratto di Steve Jobs di cui Powell è l'autore è stato realizzato con quasi 6.000 tasti di computer e ha richiesto 200 ore di lavoro.

Per la precisione sono stati adoperati 5.892 tasti, disposti in maniera tale non solo da ricreare il volto del fondatore di Apple ma anche da comporre alcune frasi e parole nascoste. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Se fossi il passeggero in un'auto il cui conducente sta leggendo o inviando un Sms, protesteresti?
Sì, ma solo se sono in confidenza con l'autista. E comunque non mi sentirei molto tranquillo.
Sì, per la sicurezza di tutti.
No, se lo fa in un rettilineo o comunque in condizioni di sicurezza.
No, se il conducente è attento: non c'è motivo di protestare.
No, se sta solo leggendo. Sì, se sta inviando un messaggio.

Mostra i risultati (2222 voti)
Leggi i commenti (15)
Si tratta di espressioni in qualche modo legate e Jobs, da «I want to put a ding in the universe» a «Stay hungry, stay foolish», passando per Macintosh, Apple, Lisa, Pixar, iMac, iTunes, iPod, iPhone, iPad.

L'opera - che misura 7 x 5 piedi, ossia - 2 x 1,5 metri - è piaciuta tanto che Ripley Entertainment ha deciso di acquistarla: al momento si trova al quartier generale della società, ma presto sarà messa in mostra.

steve jobs computer tasti 2
steve jobs computer tasti 3

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La casa di Steve Jobs diventerà un sito storico
Steve Jobs: il mondo mi dimenticherà presto
Woz critica il film su Jobs: storicamente inaccurato
Steve Jobs, un anno dalla morte
Furto a casa di Steve Jobs
Steve Jobs partecipe del design del prossimo iPhone
Steve Jobs in uno spot del 1984
La prima strada intitolata a Steve Jobs
La casa di Steve Jobs è ormai meta turistica
Lo Steve Jobs segreto, tra marijuana e Lsd
Steve Jobs, l'intervista perduta diventa un film
Le ultime parole di Steve Jobs
Steve Jobs è morto

Commenti all'articolo (3)


Abbiamo i "santi laici"come dice Grillo...LOL No, scherzo, dopotutto è molto più edificante di tanta robaccia che sta in rete :D
21-1-2014 09:04

{ViR}
Bello! (mi ricorda la ASCII art)
20-1-2014 23:29

Premetto che non posseggo iCosi e nemmeno condivido le idee del defunto Jobs, ma l'opera prodotta da Doug Powell mi piace (per quanto possa valere la mia opinione di ignorante in materie artistiche)
20-1-2014 23:02

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi consigli ritieni più importante per una vacanza all'insegna della sicurezza?
Aggiornare il sistema operativo, i programmi installati e le applicazioni, eliminando così eventuali falle di sicurezza già scoperte.
Evitare di usare WLAN pubbliche (in hotel, Internet Café, aeroporto...): solitamente sono protette in maniera inadeguata e i dati possono essere spiati. Meglio utilizzare una connessione mobile UMTS.
Evitare di fare online banking in vacanza e non scaricare o salvare dati personali e sensibili su Pc pubblici.
Creare un indirizzo ad hoc per inviare cartoline elettroniche via email, da disattivare al rientro qualora venisse compromesso.
Impostare una password all'accensione su smartphone e tablet e un PIN per lo sblocco della tastiera.
Fare il backup del notebook o del netbook che si porta in vacanza, crittografando i dati per limitare i danni in caso di furto.

Mostra i risultati (1743 voti)
Agosto 2020
Falla nei chip Qualcomm, a rischio centinaia di milioni di smartphone
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Tutti gli Arretrati


web metrics