Figuraccia per BSA, immagine rubata

La campagna antipirateria fa uso di immagini pirata.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 30-03-2014]

bsa immagine rubata

Ha attirato per lo più commenti contrari la campagna della BSA di cui abbiamo parlato all'inizio di marzo, quella che ricompensa con denaro sonante chi fa la spia.

La medesima campagna ora crea nuovo imbarazzo all'Alleanza; a finire nel mirino è uno spot apparso verso la metà di questo mese, in concomitanza con la festa di San Patrizio.

Per quell'occasione la BSA ha pubblicato l'immagine di una pentola colma di monete d'oro, decorata da alcuni quadrifogli, e la scritta «La tue pentola d'oro è proprio qui, baby. Segnala il software senza licenza e fatti pagare».

Al di là del fatto che farsi pagare non è così immediato come la pubblicità lascia intendere, è l'immagine a creare problemi.

I colleghi di TorrentFreak si sono infatti accorti che essa proviene da Cakecentral, ed è opera dell'utente bethasd.

Sondaggio
Secondo te quale tra queste donne andrebbe ricordata maggiormente per le sue scoperte?
Elizabeth Blackwell (fu pioniera nella medicina)
Rachel Carson (lanciò il movimento ambientalista contro i fitofarmaci)
Marie Curie (studiò le radiazioni)
Rosalind Franklin (contribuì alla scoperta del DNA)
Jane Goodall (studiò la vita sociale degli scimpanzé)
Ipazia (astronoma e matematica della Grecia antica)
Ada Lovelace (fu la prima programmatrice di computer)
Barbara McClintock (scoprì l'esistenza dei trasposoni)
Maria Mitchell (scoprì la cometa di Mitchell)
Lise Meitner (elaborò la teoria della fissione nucleare)

Mostra i risultati (1637 voti)
Leggi i commenti (10)

Tutto suggerisce che la BSA si sia limitata ad utilizzare l'immagine senza indicare l'origine, senza ottenerne il permesso: insomma, "senza licenza", ossia in pratica piratandola.

Si potrebbe credere che in realtà l'alleanza abbia quantomeno chiesto il permesso se non fosse per il fatto che, dopo essere stata contattata da TorrentFreak e non aver fornito risposta, la BSA ha rimosso l'immagine dalla pagina Facebook (di cui resta però memoria nella cache di Google).

Al momento la BSA non ha fornito alcuna risposta ufficiale: non dev'essere facile d'altra parte uscirsene con una buona scusa dopo tutte le prediche sull'utilizzo delle licenze.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
BSA "beccata" a usare software pirata
La BSA ti ricompensa se denunci un pirata
BSA ricompensa con denaro le spie su Facebook

Commenti all'articolo (5)

{Vedo_il_R}
Spero che vengano condannati e con un'aggravante (esiste?) del tipo "sei proprio tu che vorresti controllare e sollecitare attenzione su queste cose" (lo scritta così a senso, non so il termine giusridico. Ad es. so che viceversa esiste l'attenuante per per motivi di particolare valore morale o sociale)
1-4-2014 09:28

{Vedo_il_R}
Spero che vengano condannati e con un'aggravante (esiste?) del tipo "sei proprio tu che vorresti controllare e sollecitare attenzione su queste cose" (lo scritta così a senso, non so il termine giusridico. Ad es. so che viceversa esiste l'attenuante per per motivi di particolare valore morale o sociale)
1-4-2014 09:26

Arroganza supponenza e prevaricazione, e alla fine cascano in modo così assurdo e pacchiano nello stesso reato che combattono strenuamente. Sono veramente ridicoli e penosi. :umpf:
31-3-2014 19:01

Sono proprio grotteschi. :roll: Ma allora, perchè non se ne vanno in una grotta? :? :malol:
31-3-2014 15:42

Non sono certamente i primi a predicare bene e razzolare male, già altri (tra cui se ricordo bene Sony) avevano fatto figuracce simili. Del resto l'arroganza facilmente porta a sottovalutare la correttezza verso gli altri ed a considerare solo i propri interessi
30-3-2014 19:46

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te come stanno cambiando gli attacchi informatici?
Ci sono sempre più attacchi automatizzati verso i server anziché verso gli individui.
Gli attacchi sono più globali, dall'Europa all'America all'Asia all'Australia.
L'impatto maggiore è sui conti aziendali e sui patrimoni medio alti.
Gli attacchi colpiscono istituzioni finanziarie di tutte le dimensioni.
Gli hacker sono sempre più veloci.
I tentativi di transazioni sono più estesi e più elevati.
Gli attacchi sono più difficili da rilevare.
E' aumentata la sopravvivenza dei server.

Mostra i risultati (1504 voti)
Marzo 2020
Windows 10, l'aggiornamento causa problemi di connessione
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Tutti gli Arretrati


web metrics