La banca della plastica per le stampe 3D

Riduce l'inquinamento e combatte la povertà.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 29-04-2014]

plastic bank

La plastica è un materiale portentoso, resistente nel tempo e versatile. Sfortunatamente, proprio perché non è biodegradabile è anche terribilmente inquinante, come lo stato di discariche e oceani dimostra.

Tutto ciò avviene perché un oggetto di plastica vecchio, o usato, pare non avere alcun valore. Se però l'avesse, allora la gente ci penserebbe due volte prima di gettarlo.

È questa l'opinione e il punto di partenza di Plastic Bank, associazione nata con lo scopo di ridare valore ai rifiuti in plastica per ridurre l'inquinamento e allo stesso tempo combattere la povertà.

L'idea - come spiega David Katz, il fondatore - è di creare in tutto il mondo dei centri dove la plastica possa «trovare un nuovo scopo».

I primi luoghi in cui aprire questi centri sono quelli in cui «c'è abbondanza sia di plastica che di povertà»,

Sondaggio
Qual è il peggiore tra questi scenari?
I genitori possono alterare il DNA dei loro nascituri in modo che siano più intelligenti (o più prestanti fisicamente).
Gli assistenti ai malati e i badanti delle persone anziane sono per lo più dei robot.
La maggior parte delle persone hanno impiantati dispositivi con sensori di vario genere.
Lo spazio aereo viene aperto ai droni personali.
Un altro (per cortesia inserisci un commento)
Non lo so

Mostra i risultati (2030 voti)
Leggi i commenti (23)

«Vogliamo convincere la gente a trattare la plastica come una moneta che possono scambiare per avere attrezzi, oggetti per la casa, ricambi e materiale per la stampa 3D» racconta Katz. «La nostra missione è rimuovere i rifiuti di plastica dalla terra, dagli oceani e dalle vie d'acqua mentre aiutiamo le persone a passare dalla povertà all'imprenditoria». L'articolo continua dopo il video.

Per realizzare questi obiettivi, l'anno scorso Plastic Bank ha avviato una raccolta fondi che le ha permesso di raccogliere 20.000 dollari; il denaro è stato utilizzato per contribuire all'apertura del primo centro a Lima, in Perù.

Tra i dirigenti di Plastic Bank c'è anche Mike Biddle, l'inventore di un metodo per riciclare la plastica di ogni tipo tramite il quale è possibile creare pellet di plastica - riutilizzabili nell'industria - utilizzando meno di un decimo dell'energia necessaria per produrre della plastica nuova.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La bioplastica dei gamberetti
New York mette al bando il polistirolo
Una marea di plastica invade il Mediterraneo
I laptop fatti con le bottiglie riciclate

Commenti all'articolo (5)

{fabio}
non sarebbe male poter utilizzare i "vuoti" in plastica per le innovative stampe a 3D e 4D, potrebbero all'uopo essere opportunamente tagliati da apposite taglierine abbinate alla stampante stessa...
29-11-2014 09:43

Già, i primi che dovrebbero essere incentivati a riciclare e quindi a riportare tutto ciò che è riciclabile ad un centro di raccolta sono gli utilizzatori finali. poi si dovrebbe innestare il circolo virtuoso del riciclo ad esso legato. Questa potrebbe essere una iniziativa buona e valida anche nei paesi meno poveri.
2-5-2014 14:52

Concordo. La soluzione passa per il "vuoto a rendere".
2-5-2014 00:30

Perfettamente d'accordo con amldc. Ricordo che una delle prime grandi aziende italiane di elettrodomestici iniziò da un rottamaio di ferri vecchi. E che la raccolta diretta di carta straccia finanziava tante iniziative giovanili, oltre a fornire materiale già selezionato. E qualcuno ci arrotondava la pensione, girando a raccoglierla.... Leggi tutto
30-4-2014 10:42

Da quanto ricordo, a scuola ci avevano insegnato che la plastica è un ottimo materiale per le proprie qualità di resistenza, plasmabilità e riciclabilità. Purtroppo, l'ultima qualità è sempre stata ignorata dalla società consumistica (in particolare dai produttori) che preferisce scaricare sul consumatore i costi (quindi: perché... Leggi tutto
29-4-2014 12:21

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I bambini sempre più spesso entrano in contatto con la tecnologia a una tenera età (per giocare, comunicare e cercare informazioni), anche grazie alla diffusione di smartphone e tablet. Quale dovrebbe essere la maggiore preoccupazione dei genitori?
Potrebbero visionare materiale inappropriato o visitare siti inopportuni.
Potrebbero comunicare con sconosciuti o persone non ritenute affidabili.
Potrebbero essere vittime di cyberbullismo, sui social network o altrove.
Potrebbero spendere denaro online senza che i genitori lo sappiano, anche a causa delle app che richiedono acquisti online durante i giochi.
Potrebbero diffondere dati personali (compresi foto e filmati) senza essere coscienti dei rischi.
Potrebbero incorrere in difficoltà a relazionarsi con amici dal vivo, nascondendosi dietro relazioni disintermediate dal mezzo informatico.

Mostra i risultati (1283 voti)
Ottobre 2019
Linux, seria falla nel comando sudo
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Windows, l'aggiornamento impedisce di stampare
Antibufala: la Tesla della polizia rimasta a secco durante un inseguimento
Esplode lo smartphone in carica, muore ragazzina
Settembre 2019
Windows, l'aggiornamento di ottobre mette il turbo al Pc
Tutta la verità sul caso del dominio Italia Viva
Ecco perché gli aggiornamenti Windows hanno così tanti bug
A che età dare lo smartphone ai propri figli?
Usa NULL come targa pensando di beffare il sistema informatico delle multe
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
Tutti gli Arretrati


web metrics