Genchi reintegrato in Polizia dopo radiazione per Facebook

Il TAR reintegra il superpoliziotto, radiato dopo le dichiarazioni sul social network.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 28-07-2014]

gioacchino genchi

Gioacchino Genchi è stato un vicequestore della Polizia di Stato, che negli anni si è specializzato nella lettura dei cosiddetti "tabulati telefonici".

Si tratta di quelle tabelle che ricostruiscono il traffico di una determinata utenza fissa o mobile: non riportano ciò che si sono detti al telefono i protagonisti di una comunicazione ma indicano quando si sono chiamati, per quanto tempo e dove si trovavano in quel momento.

Questa competenza, preziosa nell'ambito delle indagini su mafia e camorra e sui loro collegamenti con il mondo imprenditoriale e politico, ha portato Genchi a collaborare strettamente con magistrati poi passati alla politica come l'attuale sindaco di Napoli Luigi De Magistris e a partecipare in prima persona a molti dibattiti TV sui rapporti tra giustizia e politica.

La sovraesposizione personale di Genchi l'ha reso oggetto di un trasferimento punitivo a dirigente del parco automezzi della Questura di Palermo da parte dell'allora Capo della Polizia Antonio Manganelli, poi scomparso prematuramente, e l'ha soprattutto esposto più contestazioni disciplinari, fino all'espulsione dalla Polizia.

A seguito di questi avvenimenti, per vivere è stato costretto a svolgere le attività di avvocato e consulente privato, sempre nell'ambito di processi che richiedessero le sue competenze.

Oggi il TAR a cui Genchi era ricorso contro il provvedimento di radiazione dalla Polizia ha annullato il licenziamento e lo ha reintegrato a tutti gli effetti nel grado e nello stipendio.

Genchi era stato espulso dalla Polizia dopo aver subito due sospensioni; la seconda, per la quale aveva protestato durante un convegno dell'Italia dei Valori, era avvenuta per avere replicato a un giornalista di Panorama che il 19 marzo, giorno della festa del papà, l'aveva insultato nella bacheca del suo profilo Facebook.

Il giornalista aveva commentato con accuse ingiuriose il post di auguri del figlio Walter, che gli aveva scritto: «Caro papà, poco mi importa cosa pensa e dice di te Silvio Berlusconi. Per me sei il migliore papà del mondo!».

A seguito di questo scambio di commenti, la polizia aveva contestato a Genchi il non aver impedito «in alcun modo la pubblicazione sul blog dallo stesso creato su Facebook delle dichiarazioni rilasciate in occasione di un dialogo con un rappresentante degli organi di informazione dal contenuto lesivo del prestigio delle istituzioni dello Stato. Con tale condotta ha disatteso le disposizioni emanate in materia di pubblica manifestazione del pensiero degli appartenenti alla Polizia di Stato, ribaditegli con una lettera di diffida del suo superiore gerarchico, venendo meno, in tal modo, a un ordine legittimamente impartito».

Sondaggio
A inizio millennio per lavorare nella new economy bisognava trasferirsi nelle grandi città, soprattutto Milano. Oggi la banda larga si è diffusa, ci sono nuove piattaforme di collaborazione ed è cambiato l'approccio al lavoro. Alla luce di questo...
Abito in una grande città e qui rimarrò.
Abito in una grande città ma sto valutando di trasferirmi in provincia.
Abito in provincia e non mi sposterò di certo.
Abito in provincia ma sto valutando di trasferirmi in una grande città.
Abitavo in una grande città ma mi sono trasferito in provincia.
Abitavo in provincia ma mi sono trasferito in una grande città.
Città o provincia non fa grande differenza, ma mi sono trasferito (o sto valutando di trasferirmi) all'estero.

Mostra i risultati (1554 voti)
Leggi i commenti (21)

Quindi, l'espulsione dalla Polizia era stata così motivata: «Per avere assertivamente "offeso", nel corso di un intervento pubblico» (quello al convegno dell'Italia dei Valori), «l'onore e il prestigio del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi".

Già allora molti commentatori erano stati concordi nel dire che in Italia nessun dipendente pubblico era mai stato licenziato e nemmeno sospeso per aver espresso opinioni politiche fuori dal servizio e dall'orario di lavoro.

Ora il TAR conferma che l'espulsione fu un atto eccessivo e sproporzionato; anche le contestazioni furono viziate dal fatto che non si entrò nemmeno nel merito di quanto dichiarato da Genchi e, per il Tar, si agì nei suoi confronti con intento persecutorio.

Genchi, che comunque nel frattempo ha maturato i requisiti per la pensione, potrebbe adesso anche ottenere un forte risarcimento economico e il pagamento degli stipendi arretrati.

In passato, l'ex vicequestore era già stato anche prosciolto definitivamente dalla magistratura dall'accusa di aver acquisito e archiviato dati e informazioni riservate e dall'averne fatto un uso illegale.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
Intercettazioni telefoniche, l'analisi dei tabulati
Le intercettazioni di destra e di sinistra pari sono

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 13)

Concordo al 200 %
3-8-2014 16:12

Farebbe proprio ridere se non fossero tutti peni per diabetici nostri... :twisted:
3-8-2014 16:07

Già, purtroppo :blackhumour: Il frescone di Firenze ahahahah il nuovo che avanza , ahahahah :squeeze: B. e R. che fanno le riforme a braccetto :evil:
3-8-2014 16:00

@fuocogreco Se vuoi possiamo non citarlo ma, temo, di B. ne sentiremo ancora parlare visto che il frescone da Firenze sta facendo di tutto per riabilitarlo completamente... :blackhumour:
3-8-2014 15:19

Io direi che è ora di finirla di parlare del berlusconismo :evil: :evil: Leggi tutto
3-8-2014 14:58

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
A inizio millennio per lavorare nella new economy bisognava trasferirsi nelle grandi città, soprattutto Milano. Oggi la banda larga si è diffusa, ci sono nuove piattaforme di collaborazione ed è cambiato l'approccio al lavoro. Alla luce di questo...
Abito in una grande città e qui rimarrò.
Abito in una grande città ma sto valutando di trasferirmi in provincia.
Abito in provincia e non mi sposterò di certo.
Abito in provincia ma sto valutando di trasferirmi in una grande città.
Abitavo in una grande città ma mi sono trasferito in provincia.
Abitavo in provincia ma mi sono trasferito in una grande città.
Città o provincia non fa grande differenza, ma mi sono trasferito (o sto valutando di trasferirmi) all'estero.

Mostra i risultati (1554 voti)
Marzo 2021
Come difendersi da un robot di Boston Dynamics
Febbraio 2021
Nuovi Mac, gli SSD durano pochissimo
Elettrodomestici, A+++ può diventare B o C
Se non accetti le nuove condizioni, WhatsApp ti cancella l'account
Come perdere mezzo miliardo: non serve smarrire la password del wallet Bitcoin
Sms svuota conto corrente: occhio alla truffa
Vendere o comprare una casa online all'asta (senza Tribunale)
Hacking e caffeina: 167.772 euro da spendere in caffè
Arriva LibreOffice 7.1 Community ma è importante non usarlo in azienda
Didattica a distanza, genio su Zoom
La Stampa, L’Espresso, il Corriere e il metodo redazionale: nessuno rilegge
Sgominato Emotet, la madre di tutti i malware
Gennaio 2021
iPhone 12 e pacemaker, meglio che stiano lontani
Minori su Tik Tok, accesso con Spid?
Il disastro tragicomico di Parler
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 1 marzo


web metrics