La Cina interessata alle miniere sulla Luna

L'elio-3 estratto fornirà energia pulita all'umanità per 10.000 anni.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-08-2014]

miniera lunare

Trasformare la Luna in un'enorme miniera, dalla quale estrarre elio-3 che possa fornirci energia pulita e praticamente illimitata: è questo lo scenario suggerito da alcuni scienziati e che interessa particolarmente la Cina.

L'elemento principale di questo scenario è l'elio-3: si tratta di un isotopo non radioattivo dell'elio, formato da due protoni e un neutrone, e che si pensa di utilizzare per le centrali nucleari a fusione.

Se si riuscisse a realizzare la fusione di due atomi di elio-3 si avrebbe un mezzo per produrre un'enorme quantità di energia; si stima che con una tonnellata di elio-3 si possano produrre 10.000 MWatt all'anno. Con 25 tonnellate, si alimenterebbero tutti gli Stati Uniti (ai ritmi di consumo attuali).

Il problema è che l'elio-3, sulla Terra, è molto raro: l'atmosfera impedisce che quello solare si depositi sul nostro pianeta.

Sulla Luna, però, non c'è atmosfera: lì l'elio-3 può tranquillamente venire catturato dal suolo, e le varie missioni lunari ne hanno dimostrato la presenza nelle rocce analizzate.

Sondaggio
Quale di questi trucchi per risparmiare benzina ti sembra più efficace?
Rimuovere i box portapacchi dal tetto quando non utilizzati.
Cercare le stazioni di servizio con i prezzi più bassi.
Controllare almeno una volta al mese la pressione delle gomme.
Eliminare oggetti inutili e pesanti dal bagagliaio.
Non superare i limiti di velocità.
Utilizzare la funzione "percorso più economico" dei navigatori.
Non adottare uno stile di guida aggressivo.
Non lasciare il condizionatore sempre acceso, indipendentemente dalla temperatura esterna.

Mostra i risultati (2767 voti)
Leggi i commenti (24)

Secondo Fabrizio Bozzato, dottorando presso la Tamkang University, a Taiwan, si può estrarre l'elio-3 dalla polvere lunare riscaldando quest'ultima a 600 gradi centigradi in loco, e quindi riportare il gas sulla Terra.

Sempre secondo Bozzato il potenziale valore economico dell'elio-3 è di 3 miliardi di dollari la tonnellata, mentre secondo alcuni esperti americani i costi per sviluppare la tecnologia per la fusione, i razzi e le attività minerarie sulla Luna si aggirerebbero intorno ai 20 miliardi di dollari in vent'anni.

Questi piani, come accennavamo, hanno riscosso l'immediato interesse della Cina, che però non ha indicato alcuna azione concreta che intenda intraprendere. Il professor Ouyang Ziyuan, che guida il Programma Cinese di Esplorazione Lunare, ha però già dichiarato che sulla Luna ci sarebbe tanto elio-3 da «soddisfare la domanda di energia dell'umanità per almeno 10.000 anni».

Intanto già si ipotizza la possibilità di estrarre l'elio-3 dai giganti gassosi: Giove ne sarebbe enormemente ricco; resta naturalmente il problema della distanza, ma in fondo la Nostromo riportava materie prime da molto più lontano.

luna miniera elio 3

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Miniere su Marte, gli USA mettono le mani avanti
La centrale nucleare immune a terremoti e tsunami
Tredicenne costruisce reattore nucleare nel garage di casa
Fusione nucleare in laboratorio, primo successo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

E non sarebbe certo questa l'unica ragione per una drastica riduzione delle popolazione terrestre che, oltre provocare l'oramai incontrollabile surriscaldamento del pianeta sta consumando le sue risorse ad un ritmo sempre più rapido. In ogni caso se non troveremo rapidamente noi un modo controllato e, per quanto possibile indolore, di... Leggi tutto
30-8-2014 15:13

{common}
Mettere dei pannelli solari sui tetti delle case no? Eh, ci sarebbe energia in abbondanza per ogni uso, nessun rischio ambientale e da guadagnare per tutti, e questo non va bene. Solo pochi devono avere soldi e potere e gestire tecnologie avanzatissime e costosissime. Tanto il popolo bue fa quello che i lupi ordinano, senza troppo... Leggi tutto
29-8-2014 14:18

La controindicazione è solo che, come sperperiamo noi l'energia, accelereremo il surriscaldamento della Terra. Controindicazione che cesserebbe se sulla Terra scendessimo a meno di 1 miliardo di abitanti. Ma, a quel punto, non avremmo bisogno di prendere combustibile dallo spazio, bastando eolico e solare, con idrogeno come... Leggi tutto
27-8-2014 11:10

{Jack}
Secondo me hanno appena doppiato in cinese il film MOON.........
27-8-2014 10:41

Importare dall'esterno del carburante da bruciare nel sistema chiuso del nostro pianeta... :shock: Vedo qualche controindicazione, comunque non preoccupiamocene, molto prima di 10.000 anni avremo trasformato la Terra in una fornace già con i combustibili disponibili. :roll: Mauro Leggi tutto
27-8-2014 09:48

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Per quale servizio collegato a un prodotto per la smart home saresti più disposto a pagare fino a 15 euro al mese?
Lo scongiurare dei guasti dei prodotti smart, per esempio lavastoviglie, connettendoli ai fabbricanti, in modo da identificarli e anticiparne qualsiasi problema.
Collegamento alla compagnia assicuratrice che interviene in caso di allagamento, intrusione o allarme quando non sono in casa.
Assistenza nella vita di tutti i giorni per gli anziani.
Collegamento dei dati relativi alla salute al medico o al reparto ospedaliero per il monitoraggio dei parametri vitali chiave.
Collegamento alla società di sicurezza che intervenga quando l'allarme si spegne.
Nessuno di questi

Mostra i risultati (968 voti)
Dicembre 2019
Il motorino elettrico di Xiaomi che costa come uno smartphone
Il ransomware che riavvia il PC in modalità provvisoria
Il malware fileless che attacca i Mac
Il software per ricevere gli update di Windows 7 senza pagare
Plex sfida Netflix con migliaia di film e serie TV gratis per tutti
Aggiornare gratis a Windows 10 si può ancora, ecco come
Scovare il Product Key di Windows usando solo il sistema operativo
Novembre 2019
WhatsApp, arrivano i messaggi che si autodistruggono
Skimmer virtuali sempre più diffusi, a rischio i dati delle carte di credito
Il pickup elettrico di Tesla debutta con una figuraccia
Falla nell'app fotocamera di Android, milioni di smartphone a rischio
Windows 10, iniziano gli aggiornamenti forzati
Facebook attiva di nascosto la fotocamera dell'iPhone
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Bug in Firefox, truffatori già all'opera
Tutti gli Arretrati


web metrics