Google rimuove un milione di link pirata ogni giorno

Errori e abusi sono all'ordine del giorno.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 30-08-2014]

google 1 milione link

Un milione di link al giorno: tanti ne rimuove Google su richiesta dei detentori del copyright.

Sin da quando è stato pubblicato il primo Rapporto sulla Trasparenza si è potuto notare come le richieste non abbiano fatto altro che aumentare.

Appena lo scorso ottobre, meno di un anno fa, i numeri parlavano di quasi 700.000 richieste giornaliere; oggi sono già 300.000 in più.

Soltanto nella settimana centrale di agosto, Google ha rimosso 7,8 milioni di collegamenti; il 10% in più rispetto ai sette giorni precedenti. In pratica, un link ogni 8 millisecondi; nel 2008, era uno ogni sei giorni.

Il problema è che una tale mole di richieste porta inevitabilmente a errori e abusi: pagine che non contengono alcun materiale pirata spariscono all'improvviso dall'indice di Google e, sebbene l'azienda si sia dimostrata abbastanza brava nel correggere gli errori, è naturalmente impossibile un controllo manuale di tutti i link.

Sondaggio
Quando guidi in città, chi non vorresti incontrare nel traffico?
La Scuola Guida
Il neopatentato
La donna che si trucca in coda
Il manager che legge un quotidiano in coda
L'imbranata: parte in terza e si spegne il motore
L'avvoltoio dei parcheggi: continua a girare fino trovarne uno
La mamma con il SUV davanti alla scuola
L'indeciso sulla strada da prendere
Il vecchio col cappello
Il camion della nettezza urbana

Mostra i risultati (2318 voti)
Leggi i commenti (34)

Secondo la RIAA, le cifre dimostrano soltanto che il sistema non funziona come dovrebbe: «Ogni giorno produce sempre più risultati e non si vede la fine. Stiamo usando un secchio per svuotare l'oceano di download illegali» ha dichiarato Brad Buckles, vicepresidente esecutivo dell'associazione.

Per questo motivo, la RIAA ritiene che Google debba iniziare a rimuovere dai risultati delle ricerche non più singole pagine, ma interi domini.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Google manda le multe ai pirati
Canzone vecchia di 80 anni, Warner fa causa a un bar
Pirateria, Bing non è nel mirino
Registrar sospende nome di dominio per accuse di pirateria
Google rimuove otto link pirata al secondo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)


Terminata. Senza alcun dubbio o riserva. :evil:
6-9-2014 00:22

Ecco, era la stessa idea che era venuta a me leggendo il pensiero della RIAA, concordo con il suggerimento di cisco anzi, più che rimuoverla la RIAA dovrebbe essere terminata. :twisted: Leggi tutto
2-9-2014 18:59

Un software scritto da cani che non fa il suo dovere, tanto chi ci doveva guadagnare, a quanto pare ci ha già guadagnato... :roll: Leggi tutto
1-9-2014 15:17

Oppure perché non rimuovere la RIIA? Quanto si risparmierebbe? Semplice ricerchina con Google (vendetta?). Secondo TorrentFreak, Mitch Bainwol (CEO della RIIA), in un anno ha guadagnato 1,75 milioni di dollari, lavorando per 50 ore. Neil Trukewitz (EVP International), Steve Marks (General Counsel) e Mitch Glazier (Public Policy &... Leggi tutto
1-9-2014 13:45

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te quale diventerà realtà per prima?
Le aule intelligenti: conosceranno gli alunni e offriranno un'esperienza di apprendimento personalizzata ed efficace.
Torneremo a fare la spesa sotto casa: i negozi uniranno la varietà degli acquisti online al piacere di fare acquisti direttamente in un posto conosciuto.
Useremo il DNA per stabilire terapie su misura: cloud computing e computer congnitivi rendereanno l'esame del DNA veloce ed economico.
Un guardiano digitale sostituirà le password: conoscerà le nostre abitudini e individuare i tentativi di furto d'identità.
Smart City: le città faranno arrivare sugli smartphone dei cittadini informazioni personalizzate basate sulle abitudini e le preferenze degli abitanti stessi.

Mostra i risultati (1258 voti)
Marzo 2021
Come difendersi da un robot di Boston Dynamics
Febbraio 2021
Nuovi Mac, gli SSD durano pochissimo
Elettrodomestici, A+++ può diventare B o C
Se non accetti le nuove condizioni, WhatsApp ti cancella l'account
Come perdere mezzo miliardo: non serve smarrire la password del wallet Bitcoin
Sms svuota conto corrente: occhio alla truffa
Vendere o comprare una casa online all'asta (senza Tribunale)
Hacking e caffeina: 167.772 euro da spendere in caffè
Arriva LibreOffice 7.1 Community ma è importante non usarlo in azienda
Didattica a distanza, genio su Zoom
La Stampa, L’Espresso, il Corriere e il metodo redazionale: nessuno rilegge
Sgominato Emotet, la madre di tutti i malware
Gennaio 2021
iPhone 12 e pacemaker, meglio che stiano lontani
Minori su Tik Tok, accesso con Spid?
Il disastro tragicomico di Parler
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 1 marzo


web metrics