Italia sempre indietro sulla banda larga

Il rapporto dell'Asstel denuncia la distanza tra il nostro Paese e l'Europa.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-10-2014]

banda larga italia

L'Asstel, l'associazione di Confindustria che raggruppa tutti i gestori telefonici, ha presentato il proprio rapporto annuale.

In esso vengono ripresi i dati dell'Unione Europea sulla diffusione della banda larga fissa secondo i quali rimaniamo il Paese con uno dei più bassi tassi di utilizzo.

A fine 2013, infatti, la penetrazione della banda larga fissa base è risultata pari al 23%, contro una media dell'Unione Europa del 30%; più in dettaglio, la Spagna si assesta al 26%, il Regno Unito al 34%, la Germania e la Francia al 35%.

Per quanto riguarda la diffusione della banda larga mobile, invece, l'Italia presenta un dato superiore alla media: raggiunge infatti il 66% della popolazione, contro il 62% della media UE.

Sondaggio
Come ti colleghi a Internet da casa? Confronta i risultati con quelli del sondaggio precedente (2012-2013).
Modem 56K - 1.8%
Adsl a bassa velocitÓ (fino a 2 Mega) - 8.2%
Adsl a media velocitÓ (fino a 6-7 Mega) - 39.2%
Adsl ad alta velocitÓ (da 8 a 20+ Mega) - 23.9%
Fibra ottica 10 Mega - 2.5%
Fibra ottica fino a 30 Mega - 7.7%
Fibra ottica 100 Mega - 5.8%
Smartphone o chiavetta o modem 2G (Gprs, Edge) - 0.4%
Smartphone o chiavetta o modem 3G (Umts, Hspa, Hspa+) - 4.4%
Smartphone o chiavetta o modem 4G (Lte) - 1.5%
Satellite - 0.7%
Wi-Max - 4.0%
  Voti totali: 3891
 
Leggi i commenti (7)

Nel complesso, però, gli operatori italiani delle TLC hanno dovuto registrare un calo di fatturato, che ha portato a un conseguente calo degli investimenti: si parla di 5,6 miliardi di euro, con una flessione del 10% rispetto al 2012.

Il 2013 si segnala come l'anno peggiore per i ricavi dei gestori telefonici: il giro d'affari è stato di 44,7 miliardi di euro, con un calo del 7% rispetto al 2012.

Sono precipitati perfino i ricavi degli Sms della telefonia mobile (scesi del 13%) a causa della diffusione di applicazioni come WhatsApp.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
Banda larga, 30 Mbit/s per tutti entro 5 anni
A Legnano Telecom e Fastweb insieme per la banda larga
Internet mobile, TIM arriva a 8,4 Mbps e batte Vodafone
Banda larga in Italia, la velocità media è 5,2 Mega
Il rapporto Caio e l'acqua calda
Banda larga italiana, un disastro: ultimi in Europa

Commenti all'articolo (1)

{ranx}
A fine mese staccherò definitivamente il cordone ombelicale che mi sta succhiando il sangue da oltre 30 anni. Addio linea fissa e canone che aumenta senza dare nulla in più e tariffe che aumentano mentre ti raccontano la favoletta dello scatto alla risposta che ti tolgono e una tantum che ti appioppano perché dai... Leggi tutto
2-10-2014 18:48

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I bambini sempre pi¨ spesso entrano in contatto con la tecnologia a una tenera etÓ (per giocare, comunicare e cercare informazioni), anche grazie alla diffusione di smartphone e tablet. Quale dovrebbe essere la maggiore preoccupazione dei genitori?
Potrebbero visionare materiale inappropriato o visitare siti inopportuni.
Potrebbero comunicare con sconosciuti o persone non ritenute affidabili.
Potrebbero essere vittime di cyberbullismo, sui social network o altrove.
Potrebbero spendere denaro online senza che i genitori lo sappiano, anche a causa delle app che richiedono acquisti online durante i giochi.
Potrebbero diffondere dati personali (compresi foto e filmati) senza essere coscienti dei rischi.
Potrebbero incorrere in difficoltÓ a relazionarsi con amici dal vivo, nascondendosi dietro relazioni disintermediate dal mezzo informatico.

Mostra i risultati (1363 voti)
Febbraio 2021
Nuovi Mac, gli SSD durano pochissimo
Elettrodomestici, A+++ può diventare B o C
Se non accetti le nuove condizioni, WhatsApp ti cancella l'account
Come perdere mezzo miliardo: non serve smarrire la password del wallet Bitcoin
Sms svuota conto corrente: occhio alla truffa
Vendere o comprare una casa online all'asta (senza Tribunale)
Hacking e caffeina: 167.772 euro da spendere in caffè
Arriva LibreOffice 7.1 Community ma è importante non usarlo in azienda
Didattica a distanza, genio su Zoom
La Stampa, L’Espresso, il Corriere e il metodo redazionale: nessuno rilegge
Sgominato Emotet, la madre di tutti i malware
Gennaio 2021
iPhone 12 e pacemaker, meglio che stiano lontani
Minori su Tik Tok, accesso con Spid?
Il disastro tragicomico di Parler
Fregare Big Pharma con il vaccino
Tutti gli Arretrati


web metrics