Sony querelata per brano pirata in The Interview

Il film satirico su Kim Jong-un è un successo, ma l'azienda ora rischia di finire in tribunale.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 31-12-2014]

yoon mi rae interview

Di The Interview, la commedia sul dittatore nordcoreano Kim Jong-un, si potrà dire qualunque cosa ma non che non sia riuscito ad attirare l'attenzione del mondo.

Il modo "irrispettoso" in cui è dipinto il leader coreano ha scatenato polemiche sin da quando le prime informazioni sul film sono diventate di dominio pubblico, e si pensa che dietro ai recenti attacchi hacker subiti da Sony (l'azienda che ha prodotto la pellicola) ci sia proprio una rappresaglia nordcoreana.

La situazione è sembrata passare da farsa a tragedia quando alcuni hacker hanno minacciato di portare attacchi terroristici nei cinema qualora The Interview fosse arrivato nelle sale, e Sony si era tanto spaventata da decidere di ritirare il film.

Poi, però, l'azienda ha cambiato idea e la commedia, forte anche dell'anomala pubblicità ricevuta, si sta rivelando un accettabile successo al botteghino (compatibilmente col fatto che è presente in appena 300 sale) e un successo ancora più grande sia nei circuiti di distribuzione online sia nei meno ufficiali circuiti pirata.

La pellicola è infatti visibile da Natale nelle sale indipendenti americane (i grandi circuiti l'hanno rifiutato), nelle quali ha complessivamente incassato sinora appena 3 milioni di dollari; la previsione originaria, calcolata tenendo presente una distribuzione in 3.000 sale, era di incassare 20 milioni di dollari.

Sondaggio
Il sito di Repubblica chiede ai passeggeri bloccati a bordo del traghetto in fiamme di inviare informazioni. Quale dei seguenti commenti si avvicina di pi¨ al tuo pensiero?
╚ scandaloso. Si sono comportati come volgari sciacalli, nulla a che fare col giornalismo. - 21.7%
Vuoi notizie dai social? Sbattiti e scandagliali, invece di aspettare che i tweet vengano a te. - 5.8%
Fa parte di quell'inutile moralismo che dice che bisogna farli morire in pace senza che si sappia troppo in giro. - 2.3%
Sicuramente ci sarÓ anche della curiositÓ morbosa, ma trovo giusto che ci siano testimonianze autentiche. - 3.0%
╚ comprensibile e molto utile al fine sensazionalistico, ma totalmente inutile ai fini informativi. - 3.0%
Nessuno scandalo. Se a bordo ci fosse campo, di certo avremmo giÓ un hashtag su Twitter e foto scattate dai passeggeri. - 5.3%
Giornalismo spettacolo, ai limiti dello sciacallaggio. A questo punto potevano chiedere un selfie prima di annegare. - 14.4%
Trovo scandaloso che sia stato lasciato navigare un mezzo con diversi punti di controllo fuori norma. Questo Ŕ scandaloso, il resto Ŕ inutile moralismo. - 10.1%
Visto che l'ha pubblicato un'azienda editoriale che fa profitto dei contenuti, avrebbe senso solo se avessero scritto "Inviate mail e allegate IBAN per il compenso". - 5.6%
Non ci trovo nulla di scandaloso. I giornali quei video messaggi (parliamo di contenuti originali!) di solito pagano per averli, e le varie testate ora stanno facendo a gara per riceverli prima dei concorrrenti. - 2.8%
Pi¨ che scandaloso io lo trovo ridicolo. Forse anche un po' disgustoso. La televisione era piena, ieri, di filmati e di notizie su quella tragedia. Si tratta di una notizia, punto. - 5.6%
E' l'ennesimo modo dei giornalisti per cercare di fare il meno possibile. - 3.5%
Penso sia di cattivo gusto e che conti sul fatto che i social siano ricchi di cattivo gusto e che le persone siano sempre meno abituate a riconoscere la differenza tra una cosa opportuna e inopportuna. - 7.6%
Non Ŕ diverso da quanto fanno di solito tutti i giornali online e non online: prendere le testimonianze dalla rete, foto e status. - 9.3%
  Voti totali: 396
 
Leggi i commenti (7)

The Interview si può però vedere anche tramite YouTube, Google Play Movies, Xbox Video e su un sito appositamente creato, ovviamente sempre a pagamento: su queste piattaforme ha incassato, soltanto tra il 25 e il 27 dicembre, oltre 15 milioni di dollari. Dal 28 dicembre, poi, anche iTunes è entrato in partita.

Infine c'è la questione pirateria che, pur testimoniando l'interesse sorto nei confronti del film, non porta denaro nelle casse dei produttori: si stima che in appena due giorni The Interview sia stato scaricato (per vie non ufficiali) ben 1,5 milioni di volte, con poca gioia - ovviamente - da parte di Sony.

È curioso che, mentre Sony si preoccupa per la pirateria, essa stessa è stata accusata di aver usato proprio in quel film un brano senza averne pagato i relativi diritti.

Il brano in questione è Pay Day, di Yoon Mi-rae; pare che Sony fosse in trattative con la cantante per includere il brano in The Interview e che, pur non avendo raggiunto l'accordo, abbia deciso di inserirlo ugualmente.

«Ci sono state delle discussioni iniziali per usare "Pay Day" nel film ma, a un certo punto, le discussioni si sono interrotte e abbiamo ritenuto che la cosa fosse finita lì» ha dichiarato l'etichetta Feel Ghood Music, che rappresenta la cantante.

L'etichetta ha annunciato battaglia legale contro Sony ma, considerato il successo della pellicola, è probabile che le parti trovino un accordo soddisfacente per entrambe, specie considerando che Yoon Mi-rae sarebbe rimasta pressoché sconosciuta se l'incidente non fosse avvenuto.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

A volte mi domando se Sony lo Ŕ o ci fa... :lol:
5-1-2015 15:31

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Hai mai incontrato persone conosciute online?
Non Ŕ mai capitato, ma vorrei.
Non Ŕ mai capitato e non ne ho intenzione.
E' capitato, ma continuiamo a tenerci in contatto prevalentemente attraverso Internet.
E' capitato e ora la relazione Ŕ prevalentemente telefonica o dal vivo.
E' capitato, ma la delusione Ŕ stata tale che non ci sentiamo pi¨.

Mostra i risultati (2823 voti)
Agosto 2022
WhatsApp, arriva il blocco degli screenshot
Le chiavi dell'auto? Al sicuro nel microonde
Intel, 5 miliardi per costruire uno stabilimento in Italia
E Spot prese il fucile
Gmail, la nuova interfaccia adesso è per tutti
Luglio 2022
Istruzioni per il voto: la busta
Il Tribunale di Milano ordina a Cloudflare di censurare tre siti
Microsoft, un nuovo Windows ogni tre anni
TIM: 9.000 esuberi e un ultimatum al Governo
L'algoritmo che predice i crimini con una settimana d'anticipo
Alexa fa parlare i morti
Giugno 2022
Tesla e la batteria che dura 100 anni
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 16 agosto


web metrics