Google incorona una nuova Pirate Bay

Ma il sito originale conta i giorni prima del ritorno.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 23-01-2015]

pirate bay ritorna

È ormai più di un mese che The Pirate Bay è scomparsa da Internet, quantomeno nella sua incarnazione ufficiale.

Dopo il sequestro dei server, in Rete sono spuntati cloni più o meno affidabili mentre l'originale ancora latita. E così, in assenza del sovrano, Google ha deciso di incoronare il successore.

Cercando infatti The Pirate Bay con il popolare motore di ricerca il primo risultato restituito non è quello che punta all'indirizzo ufficiale che, sebbene il sito non sia più attivo, tuttora risponde; invece, è il clone realizzato dal team di IsoHunt, Old Pirate Bay.

Di sicuro, chi cerca torrent da scaricare allo stato attuale troverà molto più utile Old Pirate Bay rispetto a The Pirate Bay, ma la precoce deposizione della Baia lascia un po' perplessi; Bing, per esempio, al contrario restituisce ancora il sito ufficiale come primo risultato.

Inoltre, con il passare dei giorni i segni di vita che provengono da The Pirate Bay vanno aumentando.

Al conto alla rovescia, che da giorni ormai campeggia nel sito, di recente s'è aggiunto qualcos'altro: la pagina ha iniziato ad assumere un aspetto più familiare, con l'apparire del box per la ricerca e di tutte le opzioni che lo circondano, così com'era a dicembre, prima del raid.

Nulla di tutto ciò funziona; possiamo però quantomeno aspettarci di ritrovare il sito nuovamente operativo quando il conteggio raggiungerà lo zero, ossia il primo giorno di febbraio.

Intanto, nella parte bassa della pagina, il familiare veliero pirata si sposta verso l'altrettanto familiare isola.

Tutto pronto per il grande ritorno, quindi? In realtà, resta ancora da capire se il datacenter che attualmente ospita i server e che è sito in Moldavia continuerà a farlo anche qualora il sito riprendesse la propria attività.

C'è da dire che, stando all'azienda che gestisce il datacenter, la tecnologia dei magnet link, l'unica che da quasi tre anni la Baia usa, «non violerebbe direttamente i diritti di terze parti».

Sondaggio
Il Garante Privacy ha istituito - ormai da anni - un servizio che in teoria dovrebbe tutelare la privacy dei cittadini iscritti, vietando ai call center di chiamare i loro numeri telefonici. Secondo la tua esperienza, il Registro delle Opposizioni funziona?
Sì. Sono iscritto e non mi scocciano praticamente mai.
Non lo so. Non sono iscritto.
No. Sono iscritto e continuo a ricevere telefonate con proposte commerciali.

Mostra i risultati (2790 voti)
Leggi i commenti (29)

Mentre The Pirate Bay si appresta a tornare alla vita, due importanti figure delle sue origini affrontano i propri guai giudiziari: si tratta di Fredrik Neik e Gottfrid Svartholm, tuttora rinchiusi in prigione l'uno in Svezia e l'altro di Danimarca.

Fredrik Neij, noto con il nickname TiAmo, sta scontando 10 mesi; arrestato in Tailandia dopo due anni di latitanza, uscirà la prossima estate, ma dovrà affrontare altre accuse che riguardano la violazione di sistemi informatici.

Gottfrid Svartholm, invece, è stato condannato a tre anni e mezzo, anch'egli per violazione di sistemi informatici.

Per entrambi, le condizioni di detenzione sono migliorate rispetto ai primi tempi; la moglie e i figli di Neij possono ora fagli visita, e a Svartholm è stato concesso di ricevere libri; inoltre la polizia non legge più la sua posta.

Entrambi i "pirati" hanno un desiderio in comune: ricevere lettere che li aiutino a passare il tempo. Riportiamo qui sotto i loro indirizzi.

Gottfrid Svartholm Warg
Arresthuset i Koege
Kongsberg Allé 6
Dk4600 Koege, DENMARK

Fredrik Neij 14-514
Box 213
596 21 Skänninge
SWEDEN

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
The Pirate Bay diventa open source: chiunque può aprirne una
Fondatore Pirate Bay candidato alle Europee
Domani l'estradizione di Gottfrid Svartholm
Fondatore Pirate Bay condannato a due anni per hacking
Confondatore di The Pirate Bay sarà estradato in Danimarca
Cofondatore Pirate Bay a processo anche in Danimarca
Strasburgo conferma la condanna a The Pirate Bay
Fondatore Pirate Bay estradato in Svezia e arrestato
Fondatore Pirate Bay arrestato per hacking, non pirateria
Fondatori Pirate Bay si appellano a Corte Europea Diritti dell'Uomo
The Pirate Bay, la baia è senza i torrent
The Pirate Bay, confermate le condanne

Commenti all'articolo (3)

E' tornata!
1-2-2015 11:18

{DreAmsterdam}
Segnalo che in questo preciso momento thepiratebay.se funziona regolarmente
31-1-2015 23:19

Accidenti poveri i carcerati, certo che ci vuole un bel coraggio a rimettere online The Pirate Bay mentre alcuni personaggi sono in carcere per le stesse motivazioni...A questo punto liberate anche i prigionieri...
25-1-2015 12:55

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Hai cambiato fornitore di banda larga (ADSL o fibra ottica) negli ultimi 5 anni?
Sì, una volta
Sì, più di una volta
No, ma lo farò nei prossimi 12 mesi
No, e non lo voglio fare

Mostra i risultati (1562 voti)
Maggio 2020
Da Samsung lo smartphone da usare in guerra
Microsoft confessa: ''Sull'open source abbiamo sbagliato tutto''
Da OnePlus lo smartphone che vede attraverso gli oggetti (e i vestiti)
Windows 10, inizia l'abbandono dei 32 bit
Facebook, arriva la nuova interfaccia. Senza possibilità di fuga
UE, giro di vite sui cookie
L'app che snellisce Windows 10
Windows 10, l'aggiornamento di maggio uscirà con un bug
WhatsApp, finalmente arriva il supporto a più dispositivi
Aprile 2020
Windows 10 diventa più scattante con il May 2020 Update
Rubare i dati da un Pc sfruttando le vibrazioni delle ventole
Il software per impersonare gli altri su Zoom e Skype
Pirateria, la soluzione è sospendere Telegram
Pubblicano vecchie foto delle vacanze: denunciati e multati
Firefox 75 chiama Mozilla ogni giorno
Tutti gli Arretrati


web metrics