La prima mappa digitale dei fondali oceanici

Aiuterà a capire come i mari affrontano i cambiamenti climatici.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 18-08-2015]

mappa digitale fondali oceanici

Fino a oggi, la più recente mappa dei fondali oceanici aveva 40 anni: un po' troppi per poter affermare che essa rifletta la situazione attuale.

Ora però un gruppo di ricercatori dell'Università di Sydney guidato dalla dottoressa Adriana Dutkiewicz ha stilato una nuova mappa, che è stata pubblicata sull'ultima edizione di Geology ed è disponibile online.

Gli oceani coprono il 70% della superficie della Terra; la mappa realizzata dagli scienziati australiani svela la composizione dei fondali che, a detta della dottoressa Dutkiewicz, si possono paragonare «a un cimitero la cui maggioranza p composta dai resti di microscopiche creature marine chiamate fitoplancton, che sopravvive nelle acque superficiali, illuminate dalla luce del sole».

«La composizione di questi resti può aiutarci a decifrare il modo in cui gli oceani hanno risposto, in passato, ai cambiamenti climatici» spiega la ricercatrice.

Inoltre, secondo i suoi autori la mappa aiuterà le future ricerche sul ciclo del carbonio negli oceani: una parte del fitoplancton, le diatomee, produce circa un quarto dell'ossigeno del pianeta; le diatomee, quando muoiono, affondano portando con sé la loro anidride carbonica, che non entra in circolo nell'atmosfera.

Sondaggio
Come preferiresti controllare la Tv?
Con lo smartphone
Con il tablet
Con i gesti del corpo
Con la voce
Con il pensiero
Con il telecomando

Mostra i risultati (2066 voti)
Leggi i commenti (2)

Per la realizzazione della mappa, il team della dottoressa Dutkiewicz ha analizzato circa 15.000 campioni di fondale marino, raccolti nel corso degli ultimi 50 anni proprio per fornire i dati necessari; tali dati sono poi stati elaborati dal National ICT Australia (Nicta), che ha creato la mappa digitale.

«Le recenti immagini di Plutone» - commenta il dottor Simon O'Callaghan, coautore dello studio - «sono spettacolari, ma il processo di disvelamento dei segreti geologici nascosti nelle pianure abissali del nostro pianeta è ugualmente pieno di sorprese!».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Ocean Cleanup eliminerà la plastica dagli oceani
La geoingegneria climatica salverà le barriere coralline
Il satellite NASA che sorveglia l'anidride carbonica
Gli abissi oceanici pullulano di vita

Commenti all'articolo (1)

{malevan}
40 anni "un po' troppi per poter affermare che essa rifletta la situazione attuale" ?!?! "la dottoressa Dutkiewicz ha analizzato circa 15.000 campioni di fondale marino, raccolti nel corso degli ultimi 50 anni". Mappe ad alta risoluzione e aggiornate, finalmente...
18-8-2015 22:45

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Hanno suscitato polemiche in Abruzzo alcuni manifesti pubblicitari con una ragazza in bikini e la scritta: "La diamo a tutti... l'Adsl dove non c'è". Alcuni hanno proposto di farli rimuovere perché lesivi della dignità della donna. Cosa ne pensi?
Sono contrario al ritiro dei manifesti perché sono incisivi e divertenti.
Li trovo volgari ma non credo che si possano proibire.
Bisogna farli rimuovere perché sono vergognosi.
Non penso che aumenteranno gli abbonamenti Adsl, anzi...
Altri gestori hanno fatto di peggio.

Mostra i risultati (4153 voti)
Dicembre 2021
La rinascita della stampante
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Se il furgone di Amazon ti tampona... la colpa è di Amazon!
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
MediaWorld sotto attacco ransomware: hacker vogliono 200 milioni in bitcoin
SPID con le Poste, il riconoscimento adesso si paga
Facebook rinuncia ufficialmente al riconoscimento facciale
Ottobre 2021
Il Nobel ad Assange
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 1 dicembre


web metrics