Apple, arriva l'iPad Pro

Schermo da 12,9 pollici e pennino con Force Touch le caratteristiche di punta.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 24-08-2015]

ipad Pro

Con la presentazione dell'iPhone 6S e dell'iPhone 6C ormai in dirittura d'arrivo, le indiscrezioni circa i prossimi prodotti Apple puntano già oltre e in particolare si concentrano sul cosiddetto iPad Pro.

Di un tablet Apple con schermo da 12,9 pollici si tornare periodicamente a parlare e già l'anno scorso, all'epoca dell'iPad Air 2, si vociferava di una sua imminente apparizione. Ora però le voci si vanno facendo più concrete: stando al sito taiwanese Digitimes, potrebbe debuttare prima della fine dell'anno.

Secondo Digitimes l'azienda di Cupertino avrebbe già contattato Sharp per la produzione dei display, progettando di iniziare la produzione, affidata a Foxconn, nel mese di ottobre.

Le caratteristiche dell'iPad Pro contemplano il già citato schermo dalle generose dimensioni di 12,9 pollici con una risoluzione di 2.732x2.048 pixel (e una densità di 264 PPI) ma anche l'adozione di una CPU Apple A9x con 2 Gbyte di RAM, il supporto alla tecnologia Force Touch e la presenza di un pennino, anch'esso in grado di utilizzare la tecnologia Force Touch per offrire diversi livelli di pressione; quest'ultima caratteristica in particolare lascia pensare che l'avversario naturale di questo iPad sia il Galaxy Note di Samsung, di cui da poco è stata presentata la quinta versione.

Uno dei motivi di un lancio entro la fine dell'anno, e non a settembre come per l'iPhone e la Apple TV, sarebbe nel desiderio di Apple di lanciare il nuovo iPad in concomitanza con iOS 9.1.

Sondaggio
Che rapporto hai con il backup? Con che frequenza lo fai?
Ogni giorno
Ogni settimana
Solo una volta al mese
Quando mi ricordo
Praticamente mai

Mostra i risultati (1787 voti)
Leggi i commenti (22)

Non è escluso che nel prossimo keynote, tendenzialmente fissato per il 9 settembre, possa trovare posto un annuncio che dia un po' di sostanza alle indiscrezioni: al momento infatti anche il nome iPad Pro è frutto soltanto di speculazioni e, considerata la decisione di battezzare iPhone 6 Plus la versione dello smartphone con schermo di dimensioni maggiori, è anche possibile che il nome definitivo possa essere iPad Plus o iPad Air Plus.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
L'iPhone 6S nei negozi già a settembre, anche in rosa
Samsung svela Galaxy S6 Edge+ e Galaxy Note 5

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Utilizzi le licenze Creative Commons per i tuoi lavori?
Sì: le Creative Commons mi aiutano a diffondere il mio lavoro gratuitamente e ottenendone il credito.
No: non ho motivo di utilizzarle perché esiste già una legge sul copyright.
Sì: le Creative Commons mi consentono di diffondere il mio lavoro e di ottenere dei guadagni.
No: necessito di ricavare dei soldi dal mio lavoro, e le Creative Commons non mi aiutano in tal senso.

Mostra i risultati (358 voti)
Agosto 2020
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Tutti gli Arretrati


web metrics