Roma capitale dell'innovazione con la Maker Faire 2015

Oltre 80.000 metri quadrati per ospitare 700 invenzioni create dai creativi di 65 Paesi.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 08-09-2015]

maker faire roma

È già partito il conto alla rovescia per l'edizione 2015 della Maker Faire Roma, che come l'anno scorso si svolgerà il prossimo ottobre nella capitale.

Questa terza edizione si svolgerà dal 16 al 18 ottobre presso l'Università La Sapienza, dove è stato messo a disposizione di inventori e creativi uno spazio di 80.000 metri quadrati: saranno 700 le invenzioni presentate nei 600 stand, gestiti da innovatori provenienti da 65 Paesi, che faranno mostra di sé durante i tre giorni della fiera.

Uno spazio di 3.000 metri quadrati conterrà un'area dedicata appositamente ai bambini, con 360 laboratori e 130 workshop in cui i più piccoli potranno avvicinarsi all'elettronica, alla programmazione e alla robotica.

Non mancherà uno spazio dedicato a una delle tecnologie più in vista del momento, ossia i droni: ci sarà un'apposita "voliera" di 300 metri quadrati e alta 200 metri all'interno della quale i velivoli potranno esibirsi.

La Maker Faire è però soprattutto il luogo in cui mostrare tecnologie innovative, finora sconosciute o poco pubblicizzate: in questa categoria rientrano invenzioni come la lampada per imparare le lingue e lo specchio interattivo che visualizza le notizie, permette di connettersi ai social network o di consultare le previsioni del tempo.

Sondaggio
Quale di questi dispositivi degni di un film di fantascienza ma già esistenti vorresti avere?
Erascan: un cancellino per lavagne bianche in grado di effettuare una scansione con OCR di tutto ciò che cancella.
Tamaggo Ibi: una videocamera con lente circolare in grado di scattare foto a 360 gradi.
No More Woof: legge le onde cerebrali dei cani e traduce i pensieri in linguaggio umano.
Il drone per le consegne Amazon Prime Air: consegnerà i pacchi volando, rendendo obsoleti i corrieri.
WAT: la lampada alimentata ad acqua.
Transparent TV: grazie alla tecnologia TOLED (LED Organici Trasparenti) è dotato di uno schermo praticamente invisibile.
Electrolux Wirio, la cucina trasportabile composta da quattro diversi elementi, per cucinare e tenere in caldo i cibi.
Touch Hear, per toccare con un dito una parola stampata e ascoltare la pronuncia e il significato.
Immersed Senses, una maschera per sub che estrae ossigeno dall'acqua ed è dotata di schermo per mostrare informazioni utili.
La maniglia che si sterilizza da sola grazie a una lampada integrata a raggi ultravioletti.
Heart Rate Monitor Earphone, gli auricolari che rilevano il battito cardiaco e il consumo di ossigeno.
Voyce, il collare per cani che misura il battito cardiaco e il ritrmo respiratorio, conta le calorie e indica se l'animale non fa abbastanza esercizio.
Makerbot Z18, una stampante 3D che funge da replicatore per oggetti voluminosi.

Mostra i risultati (1664 voti)
Leggi i commenti (4)

Il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha commentato l'ormai vicino inizio della fiera affermando di voler far sì che le innovazioni della Maker Faire riescano a trovare applicazioni nella vita reale: La vera scommessa è quella di non fare un ghetto, una nicchia, dove da una parte ci sono gli innovatori e dall'altra parte tutto il resto che non cambia, la pubblica amministrazione, il modo di produrre la qualità e la quantità dei prodotti» ha dichiarato.

«Vogliamo utilizzare questi eventi per cambiare il modo di produrre, di essere istituzione regione, i luoghi della formazione» continua Zingaretti. «Per questo presto nei laboratori del Lazio degli istituti di tecnologia porteremo una stampante 3D, e i bandi che faremo sull'innovazione produttiva per le aziende ma anche a sostegno della formazione tenteranno di aprire questi nuovi orizzonti a chi oggi grazie all'innovazione vuole cambiare il modo di produrre o inventare nuovi prodotti artigianali».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Apre la Maker Faire, all'insegna della stampa 3D

Commenti all'articolo (1)

{Aficio}
Avete sbagliato a scrivere: non è l'università La Sapienza, ma l'università L'Insipienza. Ed è direttamente connessa con Mafia Capitale. Strano che non sia ancora saltato fuori.
9-9-2015 21:18

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è la più grande inquietudine che hai a casa e che la domotica potrebbe risolvere?
Sentirsi insicuri in casa quando si è lì da soli.
Che le persone lascino le luci accese quando non serve.
Dimenticarsi se le porte sono state chiuse a chiave o se le finestre sono state chiuse a dovere.
Familiari anziani non autosufficienti quando in casa sono soli.
Preoccuparsi della sicurezza quando siamo lontani.
Perdere tempo a girare per casa ad accendere o spegnere le luci.
Preoccuparsi che le attrezzature della cucina (per esempio il forno) siano state lasciate accese accidentalmente.
Preoccuparsi che la casa sembri vuota quando siamo lontani.
Possibili incidenti nelle zone della casa che non sono adeguatamente illuminate durante la notte.
La casa è troppo calda o troppo fredda per il dovuto comfort.

Mostra i risultati (968 voti)
Agosto 2020
Falla nei chip Qualcomm, a rischio centinaia di milioni di smartphone
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Tutti gli Arretrati


web metrics