Apple al lavoro sull'app per le mappe indoor

Usando i sensori dell'iPhone, Indoor Survey dà la posizione all'interno degli edifici.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-11-2015]

apple indoor survey

Senza troppo clamore, Apple sta sviluppando un'app per la localizzazione all'interno degli edifici. Lo afferma Apple Insider, che ha scorto l'app in questione - chiamata Indoor Survey - sull'App Store.

«Posizionando dei "punti" su una mappa all'interno dell'App Survey, puoi indicare la tua posizione all'interno dell'edificio mentre lo attraversi. Mentre lo fai, l'App Indoor Survey rileva il segnale in radiofrequenza (RF) e lo combina con i dati provenienti dai sensori dell'iPhone. Il risultato finale è il posizionamento all'interno senza la necessità di installare hardware speciale» si legge nella descrizione dell'app.

Il software non è ancora elencato tra le app a disposizione ma lo si può raggiungere soltanto tramite un collegamento diretto: non è chiaro quando Apple intenda dare l'annuncio ufficiale.

È certo però che l'azienda di Cupertino da tempo è al lavoro su una tecnologia che permetta di realizzare davvero la localizzazione all'interno degli edifici, come dimostra l'acquisizione della startup WiFiSlam, avvenuta nel 2013: la piccola azienda era specializzata proprio nella creazione di una sorta di "GPS per interni".

Sondaggio
In che modo salvi informazioni importanti affinché nessuno le possa vedere sul tuo computer?
Salvo tutti i dati più importanti in una cartella protetta da password
Nessuno accede al mio computer
Il mio dispositivo è protetto da una password
I dati più importanti sono protetti da crittografia
Proteggo i miei dati quando presto il computer a un'altra persona
Elimino tutti i dati che non voglio che nessuno veda
Non ho dati importanti da proteggere

Mostra i risultati (1554 voti)
Leggi i commenti (7)

Una volta completata, Indoor Survey potrebbe diventare l'evoluzione di iBeacon, già utilizzato per mettere in comunicazione tra loro i dispositivi iOS che si trovano nelle vicinanze e gli appositi beacon: questo sistema è adoperato per esempio negli Apple Store per fornire agli utenti informazioni sui prodotti a mano a mano che vi passano vicino.

indoor survey

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Android attiva il Wi-Fi anche quando l'utente lo disattiva
L'orologio da polso per monitorare la posizione dei bambini
La spia che tieni in tasca: il tuo cellulare
Apple, 20 milioni per la localizzazione al chiuso

Commenti all'articolo (1)

{Presbyter}
Credo che questa app sia utilissima ai maze runners. Bisogna informarli al più presto!
5-11-2015 11:43

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Come vedi il futuro dell'umanità, in ambito scientifico?
Il futuro è nella condivisione delle conoscenze. L'arroganza delle multinazionali nei confronti della proprietà intellettuale è solo il canto del cigno: infatti grazie alle tecnologie il sapere non potrà più essere detenuto da pochi potenti.
Per tutelare ricerche che richiedono investimenti cospicui, la proprietà intellettuale è uno strumento equo e ragionevole. Lo strapotere attuale della grande industria va solo limitato nel tempo ed emendato dagli aspetti più truci.
Lo scenario più probabile è un doppio binario tra scienza proprietaria e open source. La prima coprirà i settori che richiedono investimenti a lungo termine, la seconda quelli in cui la cooperazione raggiunge i risultati migliori.
Il potere si concentra dove c'è il denaro. Volenti, o nolenti, i big dell'economia mondiale si accaparreranno tutte le fonti di conoscenza, e sapranno farle fruttare a dovere, per il bene dell'umanità.

Mostra i risultati (1467 voti)
Agosto 2020
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Tutti gli Arretrati


web metrics