La polizia canadese può accedere a tutti i BlackBerry

Le forze dell'ordine sono in possesso di una chiave universale che vanifica la crittografia.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-04-2016]

blackberry chiave canada

Mentre l'FBI ha dovuto sudare sette camicie per accedere agli iPhone dei terroristi di San Bernardino, la polizia canadese si trova la strada spianata, almeno quando deve accedere ai terminali BlackBerry.

Che l'azienda canadese non intendesse essere particolarmente ostile alle forze dell'ordine era diventato palese nello scorso dicembre quando il CEO, John Chen, aveva dichiarato che «l'impegno per la privacy non si estende ai criminali».

Secondo quanto riporta Vice, però, i rapporti con le forze dell'ordine sembrano essere addirittura ottimi: la Regia polizia a cavallo canadese sarebbe infatti in possesso di una «chiave di decrittazione globale».

Si tratta esattamente di quello strumento che Apple, per quanto riguarda i propri iPhone, ha sempre sostenuto di non voler creare, nemmeno per l'FBI: un codice che permette di vanificare la crittografia utilizzata dai BlackBerry, consentendo di accedere ai contenuti di qualunque dispositivo prodotto dall'azienda canadese.

Non è dato sapere come la polizia sia entrata in possesso di questo grimaldello universale. BlackBerry, dal canto proprio, non ha mai confermato di essere colei che ha consegnato la chiave, ma viene da chiedersi chi altri potrebbe fornire uno strumento così perfetto.

Sondaggio
Cosa utilizzi per inviare messaggi privati?
Uso varie applicazioni su qualsiasi dispositivo disponibile
Uso varie applicazioni sui miei dispositivi
Uso solo applicazioni affidabili su dispositivi di fiducia
Non invio messaggi privati online

Mostra i risultati (847 voti)
Leggi i commenti (13)

La polizia sarebbe in possesso della chiave sin dal 2010, e l'avrebbe utilizzata per decifrare le comunicazioni tra utenti BlackBerry che utilizzano i servizi di classe consumer.

Invece, gli utenti che usano BlackBerry Enterprise Server sarebbero al sicuro, poiché la chiave globale non sarebbe in grado di violare la loro crittografia, dato che vengono usate chiavi differenti cui BlackBerry non ha accesso.

Tutto ciò ovviamente porta ad alcune domande importanti, la prima delle quali è: quante altre nazioni hanno accesso alla stessa chiave universale? E ancora: di quale fiducia da parte degli utenti può godere BlackBerry, se per sei anni la polizia canadese ha avuto modo di accedere alle conversazioni private senza che nessuno ne sapesse niente?

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
BlackBerry scommette su Android per sopravvivere
L'FBI è entrata nell'iPhone del terrorista
Blackberry dà le chiavi della sua chat ai giudici torinesi
Blackberry Priv, lo smartphone Android veramente sicuro
Blackberry offre fino a 550 dollari a chi rinuncia a un iPhone

Commenti all'articolo (1)

Posso aggiungere le mie personali considerazioni alle due domande finali dell'articolo... A essere veramente buoni la risposta è "ZERO" dal mio punto di vista. Sono curioso di vedere, dopo questa notizia e considerato l'attuale stato comatoso dell'azienda, quanto ancora resterà sul mercato. :roll: Leggi tutto
20-4-2016 18:58

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I telefonini diventano sempre più potenti e sono dotati di fotocamere sempre migliori: a quella sul retro spesso se ne aggiunge una frontale, per meglio scattare i selfie. Per quanto riguarda l'utilizzo che ne fai tu personalmente, lo smartphone ha sostituito la fotocamera compatta tradizionale?
Sì. Non ho praticamente più bisogno di portarmi dietro la fotocamera perché quella dello smartphone è più che sufficiente per le mie esigenze nella maggior parte delle occasioni.
In parte. Sebbene la fotocamera sullo smartphone sia indubbiamente comoda, spesso ho la necessità di scattare foto di qualità migliore e con un dispositivo dedicato, quindi utilizzo molto anche la fotocamera.
No. Non posso fare a meno di portarmi dietro la fotocamera compatta, che per le mie esigenze non può affatto essere sostituita da uno smartphone.

Mostra i risultati (1669 voti)
Dicembre 2019
Plex sfida Netflix con migliaia di film e serie TV gratis per tutti
Aggiornare gratis a Windows 10 si può ancora, ecco come
Scovare il Product Key di Windows usando solo il sistema operativo
Novembre 2019
WhatsApp, arrivano i messaggi che si autodistruggono
Skimmer virtuali sempre più diffusi, a rischio i dati delle carte di credito
Il pickup elettrico di Tesla debutta con una figuraccia
Falla nell'app fotocamera di Android, milioni di smartphone a rischio
Windows 10, iniziano gli aggiornamenti forzati
Facebook attiva di nascosto la fotocamera dell'iPhone
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Bug in Firefox, truffatori già all'opera
Quattordicenne risolve il problema dei punti ciechi nelle auto
Ottobre 2019
Il grande database della cacca cerca volontari
Google, i domini .new diventano scorciatoie
Wind Tre, con l'anno nuovo aumentano le bollette
Tutti gli Arretrati


web metrics