Motorola Moto Z Play, il mid-range evoluto

La famiglia Moto Z si arricchisce di un nuovo smartphone modulare che offre fino a 50 ore di autonomia.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 10-09-2016]

Moto Z Play

È passato poco più di un mese dalla presentazione del Moto Z e del Moto Z Force, ma per Motorola è già ora di lanciare un nuovo membro della famiglia Moto Z.

Si chiama Moto Z Play e costituisce l'offerta più economica di questa serie di smartphone, posizionandosi in pratica a metà strada tra il Moto G Plus e il Moto Z.

Appena lanciato negli Stati Uniti, dove costa 408 dollari, il Z Play si basa sul SoC Qualcomm Snapdragon 625 (contro lo Snapdragon 820 dei suoi due fratelli) e monta 3 Gbyte di RAM. Si tratta di una dotazione che ne fa decisamente uno smartphone mid-range, destinato a chi non vuole accontentarsi di un'offerta base ma non desidera nemmeno investire in un costoso modello di alta gamma.

La dotazione comprende poi una fotocamera posteriore da 16 megapixel, una fotocamera anteriore da 5 megapixel, un letore di impronte digitali, una batteria non rimovibile da 3.510 mAh che promette fino a 50 ore di autonomia, 32 Gbyte di memoria interna espandibili via microSD fino a 2 Tbyte e un display Super AMOLED da 5,5 pollici con risoluzione 1080p.

Come gli altri membri della famiglia Moto Z, anche lo Z Play supporta i Moto Mods, ossia i moduli che permettono di espandere le funzionali dello smartphone aggiungendo un proiettore, un altoparlante stereo, una batteria aggiuntiva e altro ancora.

Sondaggio
Sei favorevole all'utilizzo dei tablet al posto dei libri di scuola?
Sì. L'iPad con i libri multimediali è una figata.
No. È una spesa in più a carico delle famiglie.
Sì. Salviamo gli alberi e inquiniamo con l'e-garbage.
No. I tablet hanno un'obsolescenza tecnologica che galoppa: dopo cinque anni, usati tutti i giorni, sarebbero completamente da buttare.
Sì. Cambia la forma ma non la sostanza e la qualità dell'insegnamento.
No. Gli studenti non imparerebbero più a prendere appunti su carta, a scrivere e a fare i conti a mente.
Sì, ma dalle scuole medie in avanti: alle elementari un bambino dovrebbe imparare a leggere su libri veri. Dovrebbe imparare a consultare l'indice in fondo al libro e a cercare dei documenti in una biblioteca vera e organizzarli, non a fare copia e incolla da internet.
No. Gli stessi docenti, in molti casi, non avrebbero la più pallida idea di come utilizzarli. Per non parlare del Ministero che dovrebbe decidere quali programmi si devono o non si devono usare.

Mostra i risultati (2630 voti)
Leggi i commenti (15)

Il sistema operativo è Android 6.0.1 Marshmallow ma, sebbene ancora non ci siano state conferme ufficiali da parte di Motorola, ci si aspetta che prossimamente venga offerta la possibilità di aggiornamento ad Android 7.0 Nougat.

Un dettaglio interessante è la presenza del jack da 3,5 mm per le cuffie: prima ancora che l'iPhone 7 ponesse la questione, infatti, Motorola aveva deciso che non c'era spazio per una tecnologia ritenuta "antiquata" sui modelli Moto Z. Evidentemente le lamentele degli utenti devono aver spinto l'azienda a cambiare idea.

Il lancio del Moto Z Play sul mercato italiano avverrà nel mese di ottobre, e il prezzo consigliato sarà di 499 euro.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Ecco l'iPhone 7, impermeabile e senza jack per le cuffie
I Moto Mods: proiettore, altoparlante e batteria aggiuntiva
Moto Z, lo smartphone modulare di Lenovo
Motorola Droid, una batteria che dura
Motorola Moto G2, alta qualità a prezzo contenuto
Moto G, lo smartphone low cost di tutto rispetto

Commenti all'articolo (1)

Prezzo di lancio forse un po altino per un mid-range...
19-9-2016 19:15

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è l'espressione più ricorrente nella tua azienda, tra queste?
Ampia gamma
Capacità comunicative
Creativo
Dinamico
Efficace
Esperienza collaudata
Innovativo
Manageriale
Motivato
Multinazionale
Problem solving
Specializzato
Vasta esperienza

Mostra i risultati (1747 voti)
Aprile 2021
Windows 10 rileverà la presenza dell'utente davanti al computer
Yahoo Answers chiude i battenti per sempre
Aggiornamento urgente per iPhone e iPad
Marzo 2021
La macchina di Anticitera
Hacker contro Richard Stallman, la macchina del fango
Robot assassini crescono
Tracker nelle app: cosa sta succedendo in Rete?
Recupero IVA: oltre il 50% non viene rivendicata
Quiz: sei in una zona senza copertura cellulare
Bitcoin, un dilemma etico
Hackerate 150mila videocamere di sorveglianza, tra cui quelle di Tesla
Personal killer robot
La “truffa alla nigeriana” è un classico. Del sedicesimo secolo
Hard disk a confronto con SSD nei data center
Sciami di router nelle nostre case conoscono la nostra posizione
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 11 aprile


web metrics