Usare il Wi-Fi per vedere attraverso i muri

Con le onde emesse da un normale router si può creare l'ologramma 3D di una stanza chiusa.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-05-2017]

wifi01
(Fai clic sull'immagine per visualizzarla ingrandita)

L'idea di poter utilizzare le onde elettromagnetiche delle reti Wi-Fi per poter vedere attraverso le pareti non è nuovissima: già nel 2012 un gruppo di ricercatori britannici aveva ideato una tecnologia a questo scopo.

Ora alcuni scienziati dell'Università Tecnica di Monaco ha preso la medesima idea e l'ha sviluppata in una nuova direzione.

Il punto di partenza è il fatto che le onde emesse per esempio da un router Wi-Fi non raggiungono tutte i dispositivi cui sono destinate: in parte rimbalzano contro gli oggetti che incontrano sul loro cammino.

Utilizzando due antenne, gli scienziati tedeschi hanno trovato un modo per registrare l'intensità e la fase del campo Wi-Fi presente in una data stanza.

wifi02
(Fai clic sull'immagine per visualizzarla ingrandita)

Questi due parametri - intensità e fase - vengono identificati sia quando vengono emessi sia quando rimbalzano contro qualcosa.

Mettendo insieme i dati così raccolti diventa possibile creare un'immagine olografica in 3D della stanza.

Sondaggio
Quanti dispositivi sono connessi al tuo Wi-Fi domestico?
Nessuno.
Da 1 a 2
Da 3 a 5
Da 6 a 10
Oltre 10

Mostra i risultati (2180 voti)
Leggi i commenti (12)

Le applicazioni di una tale tecnologie sono varie e anche preziose: per esempio, si possono usare le onde del Wi-Fi per sondare le macerie dopo il crollo causato da un terremoto, oppure una valanga, e scoprire così la presenza di eventuali superstiti.

Tuttavia è subito evidente come un dispositivo in grado di compiere un lavoro del genere sia un potenziale pericolo per la privacy. D'altra parte i ricercatori, pur consapevoli della possibilità teoria di usi impropri, sono convinti che dal punto di vista pratico ciò sia sostanzialmente impossibile, almeno per un po'.

wifi03
(Fai clic sull'immagine per visualizzarla ingrandita)

«È molto improbabile che questo processo venga adoperato per guardare all'interno di camere altrui nel prossimo futuro» affermano. «A quello scopo servirebbe infatti girare intorno all'edificio con una grossa antenna; un comportamento che difficilmente passerebbe inosservato».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Onde Wi-Fi per guardare attraverso i muri
Lo smartphone con visione a raggi X

Commenti all'articolo (1)

{kissen}
E' da molti anni che i servizi di sicurezza di molti stati usano gli ultrasuoni per fare la stessa cosa. E' straordinario vedere quello che si trova dietro le pareti in tempo reale, e nello stesso tempo poter catturare anche i suoni (interferenza).
25-5-2017 12:41

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I cartelli di avviso inducono gli automobilisti a manovre di emergenza, frenando di colpo per poi accelerare nuovamente una volta passato l'autovelox. È allo studio un progetto di rimuovere tutte le segnalazioni anche da app e navigatori: sei d'accordo?
Sì, le strade saranno più sicure
No, servirà solo ad aumentare le multe

Mostra i risultati (1485 voti)
Ottobre 2017
Ceo di GitHub: i programmatori sono condannati all'estinzione
Il ransomware per Android che blocca lo smartphone due volte
Il falso Adblock che ha ingannato decine di migliaia di utenti
Windows Media Player sparisce da Windows 10
Disqus violato, rubati i dati di 17,5 milioni di utenti
Il caso dell'iPhone 8 che si gonfia mentre è in carica
Gli auricolari di Google che traducono le conversazioni in tempo reale
La falla in Windows Defender che a Microsoft non interessa
Con un salto quantico, Firefox diventa più veloce di Chrome
Settembre 2017
Internet Explorer spiffera quel che digitiamo nella barra
Windows, gli ultimi aggiornamenti bloccano gli account utente
Violazione di CCleaner, guai più gravi del previsto
Il primo smartphone con Linux davvero libero
Falla nel Bluetooth, vulnerabili 5 miliardi di dispositivi
Se il robot sessuale diventa un terminator
Tutti gli Arretrati


web metrics